Come elettrificare una chitarra classica

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

La chitarra classica è uno degli strumenti a corda più diffusi nelle famiglie. Spesso la si eredita dai propri padri o da nonni che non la utilizzano più. L'utilizzo chiede una buona dose di pratica e di esercizio costante, per riuscire a padroneggiare i vari accordi e comporre così la propria canzone personale. Con gli anni, anche uno strumento classico come la chitarra si è evoluto, passando alla versione elettrica, utilizzata principalmente da cantautori pop, rock e metal. È possibile, però, elettrificare una chitarra classica in modo da ottenere un suono non molto lontano dalla controparte originale. Vediamo subito come procedere.

27

Occorrente

  • Chitarra classica
  • Amplificatore o microfono interno (piezo)
37

La prima possibilità è quella di utilizzare un amplificatore. In poche parole, un amplificatore permette di convertire un suono a bassa frequenza con uno ad alta frequenza, quindi di volume maggiore. Qualsiasi strumento a corda si può elettrificare attraverso l'ausilio di un trasduttore esterno (comunemente chiamato microfono o pickup), che permette di ottenere un suono più marcato ma allo stesso tempo ben nitido. In questo caso, bisogna tener conto di diversi fattori, quali la potenza del suono in uscita, misurata in Watt, e le dimensioni, che dipendono dall'utilizzo che se ne vuole fare. Scegliere l'amplificatore adatto potrà essere l'opzione migliore per poter elettrificare al meglio la chitarra classica. È importante anche vedere i vari equalizzatori di cui è dotato, per ottenere il miglior risultato.

47

Se nono avete la disponibilità economica per acquistare un amplificatore di un certo livello, potete utilizzare un piccolo microfono interno, che comunque può garantire un risultato di tutto rispetto. In questo caso, però, sarà necessario l'intervento di un liutaio, sia per il montaggio del piezo che per la scelta del prodotto migliore. Noi vi consigliamo di acquistare i modelli della Fishman, dato l'ottimo rapporto qualità prezzo. L'uso di un trasduttore interno non restituirà, di certo, lo stesso suono propagato da un amplificatore professionale, però sarà possibile elettrificare la chitarra classica in totale tranquillità.

Continua la lettura
57

Un'ultima opzione per elettrificare la chitarra classica è quella di utilizzare un microfono esterno, da collegare semplicemente alla cassa tramite del nastro adesivo. Questa soluzione è la più semplice da realizzare ma anche la meno efficiente. Per ulteriori news e articoli di questo genere potete seguire le pagine ZonaTech e Informazione digitale su Facebook.

67

Guarda il video

77

Consigli

Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Elettronica

Come sostituire i pickup di una chitarra

Il pickup è un piccolo componente degli strumenti a corda elettrici (come la chitarra elettrica o il basso elettrico), responsabile della trasformazione delle vibrazioni in impulsi: precisamente, quando viene suonato un qualsiasi strumento musicale a...
Elettronica

Come costruire un amplificatore per chitarra

In questa guida vedremo come costruire un amplificatore per chitarra in maniera semplice e con pochi soldi, che possa andare bene per suonare in casa o in piccoli spazi chiusi. Non sempre si ha l'esigenza o la possibilità di comprare amplificatori di...
Elettronica

Come sostituire i potenziometri di una chitarra

Se anche tu hai avuto problemi col potenziometro della tua chitarra, puoi affidarti a questa breve guida che ti illustrerà come sostituire il potenziometro (o i potenziometri) e dare nuova vita al tuo strumento. Spiegheremo prima in breve cos'è il potenziometro...
Elettronica

Creare un amplificatore audio con un solo circuito integrato

Sei appassionato di elettronica? Anche tu suoni la chitarra o ascolti l'ipod? Bene, allora magari ti piacerebbe costruirti in semplice amplificatore audio. Non è difficile e potrai utilizzarlo in molte occasioni. Ricorda però di fare attenzione alla...
Elettronica

Come bilanciare un segnale audio sbilanciato

La differenza tra un segnale audio bilanciato e sbilanciato in un dispositivo viene spesso trascurata. Un uscita bilanciata può essere progettata, costruita e collegata in molti modi, e ci sono diversi modi in cui i dispositivi bilanciati e sbilanciati...
Elettronica

Come smontare un Tablet

Certo non è fa tutti smontare un tablet ma si potrebbe verificare un inconveniente e necessariamente occorre guardare al suo interno cos'è che non va. Delle volte invece si vuole smontare un tablet per semplice curiosità, per vedere al suo interno...
Elettronica

I migliori stereo Hi-Fi per automobili

Sei alla ricerca di uno stereo Hi-Fi per la tua auto? Sei nel posto giusto! Ti elencheremo una serie tra i migliori impianti stereo Hi-Fi per la tua automobile. Iniziamo dicendo che uno stereo Hi-Fi non è altro che un impianto stereo usato per riprodurre...
Elettronica

Come fare un interruttore per lampadina a pila

Quello dei circuiti elettrici è uno tra gli esperimenti che maggiormente si insegnano a scuola, studiando l'elettricità, le polarità e tutto ciò che ha scientificamente a che fare con essi. A moltissimi studenti delle scuole superiori, soprattutto...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.