Come eliminare macchie e graffi dalle foto

Tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Le fotografie, prima della digitalizzazione delle macchine fotografiche venivano impresse in particolari pellicole per poi essere stampante su carta topografica.
Tuttavia con il passare del tempo le fotografie tendono a graffiarsi, sopratutto se le sfogliamo frequentemente e sulla loro superficie iniziano a comparire delle macchie.
Per riuscire a salvare le nostre fotografie dovremo intervenire in fretta e per farlo potremo seguire le moltissime guide presenti su internet che ci mostreranno tutte le varie tecniche che potremo utilizzare per poter riuscire a risolvere questi problemi, evitando così di perdere tutti i nostri ricordi.
Nei passi successivi, in particolare, vedremo come fare per riuscire ad eliminare le macchie ed i graffi dalle foto digitalizzate utilizzando Gimp.

26

Occorrente

  • Computer, fotografie digitalizzate, software Gimp
36

Operazioni preliminari

La prima operazione da svolgere è la digitalizzazione delle fotografie che potremo effettuare riprendendo tutte le nostre foto con una scanner, in modo da trasferirle sotto forma di files sul nostro computer. Prima di iniziare a lavorare sulla foto, per coloro che non hanno già il programma, bisogna procurarsi e installare Gimp dal sito ufficiale. Quando il download di Gimp sarà terminato basterà semplicemente avviare il file. Exe di installazione e seguire le indicazioni presenti all'interno del wizard. A questo punto bisognerà avviare Gimp e importare al suo interno la foto su cui si vuole lavorare. Questa operazione può essere effettuata cliccando prima sulla voce "File" del menù in alto e successivamente sulla voce "Apri".

46

Strumento Clona

Quando l'immagine sarà stata importata, per iniziare ad operare bisognerà selezionare lo strumento "Clona" presente all'interno della barra degli strumenti di Gimp (sulla sinistra dello schermo).
Dopo il campionamento bisognerà posizionarsi con il mouse sulla zona della foto da correggere e utilizzare lo strumento "Clona" come se fosse un vero e proprio pennello, cercando di "colorare" e quindi coprire i graffi e le macchie presenti. Questa fase è molto importante ai fini di un buon risultato, quindi non bisogna tenere premuto il tasto del mouse usando lo strumento "Clona" per tratti molto ampi di foto ma bisogna utilizzarlo picchiettando continuamente sull'immagine.

Continua la lettura
56

Strumento Sfoca

L'operazione di clonazione deve essere ripetuta pazientemente per tutte le imperfezioni da eliminare e se la correzione manuale non è perfetta, si può utilizzare lo strumento "Sfoca", selezionandolo sempre dalla barra a sinistra di Gimp (pulsante a forma di goccia). Questo strumento consente, grazie all'impostazione dell'opacità, di sfumare con precisione le zone della foto appena ritoccate e non perfettamente sovrapposte. Quando si è soddisfatti del risultato raggiunto, non resta che salvare l'immagine modificata cliccando sulla voce "File" del menù in alto e successivamente sulla voce "Salva come".

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Windows

Come eliminare lo sfondo da una foto con Paint Pro Shop X4

A me personalmente è capitato moltissime volte di voler eliminare lo sfondo da una foto, per poterlo modificare, ma ci ho sempre rinunciato perché non ne ero capace. Molte volte, per non dire spesso, ci risulta assai difficile togliere uno sfondo alle...
Windows

Come realizzare l'effetto invecchiamento su una foto

La meraviglia di una fotografia dipende dalla proprie imperfezioni. Osservare le immagini di una certa età scattate con la fotocamera digitale, infatti, è affascinante proprio grazie ai suoi difetti. Esempi di quest'ultimo sono la presenza di alterazioni...
Windows

Come cambiare sfondo a una foto

Con l'avvento dei social network, le foto hanno assunto una profonda importanza. È quindi inevitabile che queste siano perfette per ogni occasione. Per fare questo potrebbe tornarvi utile saper cambiare lo sfondo a una foto. C'abbiamo provato tutti almeno...
Windows

Come applicare un filtro "vecchia foto" con Gimp

GIMP è un software di fotoritocco molto diffuso e conosciuto. Esso permette la creazione e modifica di immagini digitali. Gimp è disponibile su diversi sistemi operativi tra i quali Microsoft Windows, Linux e Mac. Questo programma è totalmente gratuito...
Windows

Come creare un filmato con le foto con picasa

Quando si scattano tante foto col proprio smartphone sarebbe utile e pratica conservare tutte le proprie foto per evitare che vengano perse, o nel peggiore dei casi, cancellati in maniera permanente. Quindi è utile conservarli e caricarli in un sistema...
Windows

Come aumentare le dimensioni delle foto senza perdite qualitative

Tutti noi abbiamo avuto modo di caricare delle immagini sul nostro computer e ognuna di esse, a seconda del numero di pixel della foto originaria, ha delle dimensioni precise e quindi spesso diverse da un'immagine all'altra. Lo stesso discorso è valido...
Windows

Come creare una foto tessera ritoccando le tue fotografie salvate nel computer

Per una foto tessera ottimale è bene avere uno sfondo bianco o molto chiaro e soprattutto è importante che il volto sia ben centrato e non di profilo. Quindi il passo più importante per una foto tessera ottimale è trovare una foto che ci piaccia e...
Windows

Come trasformare una foto diurna in una notturna con Photoshop

Il fotoritocco è una tecnica che ci permette di ottenere delle immagini spettacolari. Intervenendo su diversi parametri, abbiamo la possibilità di creare una fotografia originale e ricca di effetti. Uno dei software di grafica più efficienti per questo...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.