Come equalizzare Media Player

tramite: O2O
Difficoltà: facile
15

Introduzione

Windows Media Player, a partire dalle ultime versioni ha modificato la sua interfaccia grafica, quindi per accedere alle varie opzioni e equalizzare l'audio dovremo agire diversamente rispetto a quanto siamo abituati a fare. Una delle funzioni di Media Player che sono state occultate nei sotto-menù è l'equalizzatore grafico. L'equalizzatore ha la possibilità di modificare tutte le frequenze dello spettro udibile del suono, quindi dai 20 Hz ai 20.000 Hz. Ma per avere un reale miglioramento della qualità sonora, bisogna agire in modo mirato su specifiche frequenze, a seconda dei nostri obiettivi. Ecco come equalizzare Media Player.

25

Procedimento e spiegazione di come equalizzare Media Player

Clicchiamo sul menù Start e selezioniamo Windows Media Player. Una volta avviato il software mettiamo in riproduzione un paio di brani, così da avere materiale su cui esercitarci. Il consiglio è quello di scegliere file audio registrati amatorialmente o magari canzoni registrate decenni fa, in modo da avere un margine di miglioramento agendo sull'equalizzatore. Ora che abbiamo la nostra playlist, premere ALT+V per aprire il menù a tendina "File". Scorrere fino alla voce "visualizza" e cliccare su "caratteristiche avanzate". Vedrete diversi plug-in audio, a noi interessa "equalizzatore grafico". Selezionare la voce e attendere che si apra una finestra pop-up sul nostro schermo.

35

Come uitlizzare gli EQ

Nella finestra dell' EQ noterete sulla sinistra, 3 piccoli tasti. Questi ultimi servono a modificare la modalità d'utilizzo del plug-in. La modalità che ci interessa è quella preselezionata, cioè la prima, che ci permette di modificare le singole bande di frequenza senza modificare le altre. Per utilizzare al meglio gli EQ, la regola da seguire è questa: non agire, per quanto possibile, aumentando il volume delle frequenze, ma bensì abbassandolo.

Continua la lettura
45

Come utilizzare l'equilizzatore in base al brano e tipo di musica

Per la musica classica e da camera basterà abbassare le frequenze alte e medio-alte, innalzando invece le medio-basse e lasciando inalterate i bassi, ottenendo un suono rotondo e morbido, adatto al tipo di musica. Per i brani pop, solitamente non serve equalizzare ma se volete potreste innalzare leggermente le medio-alte, per donare brillantezza al mix e far risaltare la voce e gli strumenti solisti. Per la musica elettronica, house, dubstep e techno, il consiglio è di esaltare le frequenze basse e tagliare leggermente le medie, così da avere un sound compatto e che valorizzi il beat, componente fondamentale in questi generi musicali. Se ottenete, in tutti e tre i casi, un suono chiuso, inscatolato, simile a quello prodotto da una chiamata telefonica, dovrete tagliare con decisione le frequenze medie, dato che sono le responsabili del suono "telefonico" e innalzare leggermente le alte, ma senza esagerare per evitare fastidiose distorsioni.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Software

Come trasferire canzoni da Windows Media Player sull'iPod

Uno dei programmi più usati per la riproduzioni dei suoni e video è Windows Media Player, in quanto il suo utilizzo è facile e intuitivo e soprattutto gratuito. Scaricare quindi delle canzoni nel proprio PC risulta un'abitudine comune a tutti. Una...
Software

Come inserire i sottotitoli in un video con Vlc Media Player

VLC Media Player è un programma specifico per computer che consente di riprodurre in maniera facile e veloce tantissimi file video. Utilizzare questo tipo di programma non è molto complesso, basta infatti seguire solamente alcuni fondamentali passaggi....
Software

Come impostare VLC come media player predefinito

VLC è un lettore multimediale apprezzatissimo dagli utenti perché scaricandolo sul computer permette di riprodurre senza alcun problema i vari video presi da Internet. Vi piacerebbe impostarlo come programma predefinito con cui aprire tutti i file...
Software

I migliori media center gratuiti

I media center offrono alcune caratteristiche tra cui la possibilità di ascoltare musica, guardare film e DVD a proprio piacere, e permettono anche di registrare i programmi preferiti. Spesso i media center fungono da PC grazie alle loro qualità ed...
Software

Come usare MediaMonkey

Come ben sappiamo, ai giorni d'oggi i dispositivi su cui gli utenti possono ascoltare la musica sono aumentati a vista d'occhio. Tra questi possiamo ritrovare: gli smartphone, lettori mp3, computer, tablet e chi più ne ha più ne metta. A questo punto...
Software

Come capovolgere un video con VLC

Può facilmente capitare, durante la registrazione di un video, di tenere capovolto il proprio dispositivo. Un errore di distrazione a cui si può rimediare velocemente con un programma: VLC Media Player, un software open source, adatto per soddisfare...
Software

Come migliorare la qualità video con VLC

VideoLAN Client, meglio noto come VLC media player, è un lettore multipiattaforma che ben si presta a sistemi operativi per Microsoft Windows, Mac, Linux, iOS, Android. Questo programma ha la proprietà di leggere tantissimi formati sia audio (AAC, DV...
Software

La top ten dei software più utilizzati in Italia

Ormai i programmi e gli applicativi web sono territorio comune di un numero sempre crescente di utenti. Dall'architettura alla matematica, dalle lettere alla programmazione, sono sempre di più coloro che utilizzano internet ogni giorno, per i più svariati...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.