Come fare un autoscatto perfetto

Tramite: O2O 13/10/2018
Difficoltà: media
110

Introduzione

La fotografia è una passione alla quale si dedicano sempre più persone. Con l'avvento dei social poi molti utenti tendono a pubblicare molte foto che li ritraggono in primo piano o a figura intera in casa, a lavoro, in palestra o in un luogo di villeggiatura. Ogni fotografo o aspirante tale che si rispetti cerca di perfezionarsi il più possibile. Aggiungendo una punta di egocentrismo, si arriva a creare veri e propri book fotografici di se stessi. Il percorso per diventare bravi fotografi non è però così semplice. Un esercizio costante aiuta ad impratichirsi. Si imparano così molti trucchi per valorizzare le proprie istantanee. Ovviamente si tratta di un'evoluzione a livello amatoriale. I fotografi professionisti dedicano anni e anni allo studio per diventare sempre più abili. Ad ogni modo, professionisti o amatori, comunque tutti devono avere un buon occhio quando scattano fotografie. Ora che i sono i social, quella dell'autoscatto è ormai un'abitudine quotidiana. Per comunicare con i propri amici o per mostrare semplicemente i propri spostamenti durante l'arco della propria giornata, il famoso "selfie" è la soluzione più immediata. Ma come si può fare un autoscatto perfetto, pur non essendo fotografi esperti? Grazie al presente tutorial, si imparerà a trasformare i propri selfie in vere e proprie opere d'arte. Basta seguire i suggerimenti presenti nei vari passi per trovare validi spunti e migliorarsi come fotografi di se stessi. Dunque è il momento di caricare lo smartphone e prepararsi a riempirlo di belle foto.

210

Occorrente

  • Bastone selfie da montare sul dispositivo
  • Dispositivo mobile o fotocamera di proprietà
  • Applicazione per il ritocco delle immagini
310

Fare degli scatti di prova

Per fare un autoscatto perfetto, c'è una prima regola da seguire. Innanzitutto non ci si deve limitare ad un singolo scatto. Il più delle volte, la prima foto non corrisponde quasi mai a ciò che ci si aspetta. A tal proposito, è opportuno fare qualche scatto di prova. Questa scelta si rivela necessaria per capire quali sono le luci favorevoli in quella particolare inquadratura. I vari tentativi aiutano anche ad assumere una posa consona. Intanto si parte cosiderando il tipo di autoscatto che si intende realizzare. Se si vuole ottenere un buon primo piano, il viso va inquadrato da vicino. In questo caso si dovrà posizionare la fotocamera ad altezza viso e ovviamente a distanza ravvicinata. Per catturare il viso insieme ad una parte di scenario, la macchina fotografica o il cellulare vanno posizionati leggermente più lontano. Con l'uso della macchina fotografica risulta più complicato riprendere il proprio viso e lo sfondo che si trova dietro. Questo perché non si ha la certezza di rientrare al centro dell'inquadratura. Con lo smartphone, grazie alla fotocamera frontale, è invece possibile regolare la distanza e la disposizione del soggetto rispetto all'ambiente circostante. Il vantaggio dei cellulari di ultima generazione sta proprio nel fatto che ci sono due fotocamere. La posa risulta quindi più semplice e il luogo si può inquadrare con una certa precisione senza particolari difficoltà.

410

Assumere posizioni giuste

Quando si desidera fare un autoscatto, una cosa fondamentale è quella di valutare bene la luce a propria disposizione. Affinché si possa ottenere un effetto naturale privo delle ombre che risalterebbero le imperfezioni, bisogna sfruttarla nel migliore dei modi. La luce ottimale consente infatti di avere un risultato lisciante ed un tocco di luminosità, mettendo in condizione il dispositivo impiegato (smartphone o macchina fotografica) di fungere al meglio con tutte le proprie funzionalità e potenzialità. Per evitare le imperfezioni a livello fisico, un consiglio funzionale è quello di eseguire l'autoscatto posizionando la fotocamera troppo in alto. Così facendo si rischia infatti di non apparire in una forma fisica invidiabile, anzi di risultare abbastanza carnoso. L'inquadratura dall'alto peró va bene per inquadrare dettagli relativi all'outfit. Viene quindi suggerito di non assumere posizioni in grado di mettere in evidenza i possibili difetti estetici, rendendo innaturali. Occorre quindi privilegiare una collocazione capace di valorizzare i punti di forza dei soggetti inclusi nell'autoscatto. Ad esempio scattando la foto dal basso si risulta più alti e snelli rispetto alla verità dei fatti. Effettuando invece l'autoscatto a tre quarti si valorizzano i lineamenti del volto. Con la giusta luce si evidenziano i punti di forza, mentre tramite il chiaroscuro vengono nascosti i difetti. La collocazione davanti allo specchio risalta gli abiti indossati. D'altro canto, questo modo di fare l'autoscatto penalizza il viso.

Continua la lettura
510

Adoperare il bastone selfie

Talvolta potrebbe accadere di fare un autoscatto con il proprio braccio rientrante nell'inquadratura. In questi casi la fotografia viene resa brutta esteticamente, quindi occorre ripetere più volte lo scatto fotografico. Affinché quest'ultimo possa risultare meno complicato, è possibile ricorrere ad uno degli strumenti più in voga del momento con riferimento all'autoscatto. Precisamente si tratta del funzionale ed economico bastone selfie, facilmente reperibile e trasportabile ovunque. Questo strumento di ausilio nella realizzazione di un autoscatto migliore risulta disponibile sia per smartphone che per fotocamere digitali di qualunque livello. Attraverso tale sistema ingegnoso si riuscirà inoltre a coprire un ampio raggio di ripresa per immagini veramente corpose di un gruppo di amici o un unico soggetto immerso davanti un enorme panorama meraviglioso.

610

Realizzare un diario virtuale dei propri autoscatti

Sino a qualche anno fa, l'autoscatto rappresentava una prerogativa tendenzialmente adolescenziale. Oggi costituisce invece il passatempo maggiormente diffuso anche fra la gente adulta comune appartenenta a qualunque fascia sociale. L'autoscatto risulta inoltre adoperato tantissimo dalle star della televisione, del cinema, della moda e dei social network. Tutte queste persone note fanno della loro esistenza un vero e proprio diario virtuale, necessario per farsi pubblicità o guadagnare denaro. Ci si scopre amanti di tale moderna e vanitosa pratica fotografica? Il consiglio è quello di immergersi nella presente tendenza diffusa a livello mondiale. Attraverso il giusto mix di fantasia e passione, magari è possibile ritrovarsi a scoprire delle particolari tecniche o perfino a dare vita a qualche gradevole moda speciale. Creare un buon autoscatto non richiede una grande capacità nella fotografia. Basteranno infatti una buona dose di pazienza ed una lettura approfondita di questo interessante tutorial dettagliato. Tramite questi due semplici accorgimenti si potranno realizzare fotografie meravigliose da far visionare ai propri amici o a chiunque le voglia ammirare.

710

Avere un sensore frontale ottimale

Per fare un autoscatto perfetto è importante avere a disposizione una fotocamera di qualità. Quella frontale soprattutto deve essere perfettamente in grado di gestire situazioni di scarsa luminosità. A tal proposito, la presenza del flash è molto importante, soprattutto se impostato come automatico. La Apple ha recentemente aggiunto il Retina Flash nei modelli di iPhone successivi al 5. Il flash classico è presente sgli altri iPhone ma si attiva soltanto quando si utilizza la fotocamera sul retro. In ogni caso, per ottenere risultati ottimali si consiglia un sensore frontale di almeno 2 megapixel. Se possibile, sarebbe il caso di disporre di una qualità superiore, compresa tra 5 e 8 megapixel. Se invece si preferisce il top della qualità, allora occorre procurarsi un nuovo modello di smartphone.

810

Modificare l'autoscatto con un programma di fotoritocco

Fare un autoscatto perfetto sembra semplicissimo. Invece occorre osservare tante piccole regole. Una volta realizzato il selfie migliore, si può aggiungere un tocco finale con la postproduzione. A tal proposito, esistono diverse app che permettono di applicare filtri o perfezionare la qualità della foto. In base allo smartphone di cui si dispone, si possono scaricare dall'App Store di iOS oppure dal Play Store di Android. Alcune sono presenti su entrambe le piattaforme, come ad esempio Instagram e Photoshop Express. Altri applicativi altrettanto validi sono SnapSeed e Afterlight, perfette per applicare filtri ed effetti artistici ai selfie. Un software particolarmente portentoso è FaceTune 2. Esso interviene in particolare sugli autoscatti, valorizzando i punti di forza del viso e giocando sulla luce e sul contrasto. Con questa applicazione è possibile persino modificare le forme del viso e quindi cambiare le dimensioni di labbra, occhi e naso. Inoltre si hanno un'aggiunta di punti luminosi e il ritocco della pelle da eventuali imperfezioni ed impurità. FaceTune 2 si può scaricare gratuitamente, ma è possibile anche abilitare funzioni aggiuntive. Queste ultime però sono a pagamento, con un prezzo variabile da 4,49 a poco più di 35,00 ?.

910

Guarda il video

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Elettronica

Come utilizzare la funzione autoscatto con la Canon PowerShot A590 IS

La funzione autoscatto è abbastanza importante per una fotocamera digitale. Ultimamente la tecnologia dà la possibilità di poter usufruire di prestazioni veramente notevoli. La Canon PowerShot A590 IS è attualmente una delle fotocamere digitali compatte...
Elettronica

Come fare un ritratto fotografico perfetto

Mentre una volta, nella maggioranza dei casi, la fotografia veniva usata per immortalare attimi della vita davvero importanti, oggi, grazie anche a strumenti sempre più sofisticati, tutto questo è diventato una vera e propria forma d'arte. Una delle...
Elettronica

Come impostare il timer della fotocamera su uno smartphone

Viviamo in un'era digitale nella quale, volendo citare una famosa canzone del 2016, è più importante condividere un momento che viverlo. Scattare fotografie non è più un lusso per pochi, ma è divenuta una pratica diffusa e alla portata di tutti,...
Elettronica

Come utilizzare l'asta per i selfie

Tutti gli anni arriva solitamente una moda nuova, a volte è soltanto passeggera mentre altre volte dura abbastanza da poter diventare radicata giorno dopo giorno. In questi ultimi anni la moda dei selfie, per esempio, ha avuto una diffusione enorme,...
Elettronica

Come fotografare al buio

Hai provato a fotografare un angolo suggestivo della tua città di notte o un monumento illuminato contro il cielo scuro o hai provato a immortalare un incontro serale tra amici e sei rimasto ogni volta deluso dal risultato? Prima di avvilirti, sappi...
Elettronica

I migliori stereo Hi-Fi per automobili

Sei alla ricerca di uno stereo Hi-Fi per la tua auto? Sei nel posto giusto! Ti elencheremo una serie tra i migliori impianti stereo Hi-Fi per la tua automobile. Iniziamo dicendo che uno stereo Hi-Fi non è altro che un impianto stereo usato per riprodurre...
Elettronica

Campi e piani in fotografia

Non sempre chi ama fotografare è a conoscenza di tutte le tecniche per farlo, ma almeno è importante sapere cosa sono e come gestire campi e piani per la fotografia. In questa guida, che non vuole essere un manuale perfetto, ma comunque un valido aiuto,...
Elettronica

Come costruire uno stereo

In questa guida vedremo come costruire uno stereo. Realizzare questo tipo di prodotto da soli dà sempre delle grandi soddisfazioni. Si tratta comunque di una procedura piuttosto difficile, in quanto ci vogliono delle specifiche abilità tecniche per...