Come fare un impianto casalingo a led

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Fare un impianto casalingo a led, vuol dire creare un prodotto affidabile e duraturo. Questo permette non solo un vantaggio economico ma anche un ottimizzazione dell'energia. In vendita sono reperibili fari a luce calda o fredda. Si sceglie in base ai gusti una lampadina gialla, rossa o blu. I led sono privi di sostanze tossiche. Per questo motivo non hanno il problema dello smaltimento. Per fare un impianto di questo genere, occorrono competenze nell'utilizzo dei vari componenti. Per elaborazioni più raffinate è meglio rivolgersi a professionisti. Il seguente tutorial ci spiega come iniziare.

27

Occorrente

  • Led strip larga 25 mm.
  • Alimentatore di 30 w.
  • Saldatore elettrico a stilo con punta a spillo.
  • Filo di stagno diametro 1 mmq.
  • Dimmer.
37

Da un ferramenta comperiamo gli strumenti da lavoro e il resto dell'occorrente. Quando acquistiamo le strisce led, decidiamo i metri che ci servono. È meglio esaminare l'abitazione e disegnare uno schizzo, tipo un piccolo progetto su un foglio che ci aiuti a ricordare. Suddividiamo le strisce tagliandole nei punti giusti, in base alle nostre misure. Solitamente si vendono led strip che contengono più o meno cinquanta luci per metro. Decidiamo se vogliamo un impianto in parallelo o in serie.

47

Con il saldatore elettrico, uniamo tra loro le strisce, tramite il filo. La tensione di uscita è pari a 12 volt. Allacciamo i cavi ai morsetti dell'alimentatore e regoliamo la luce con un dimmer. Scegliamo dove collocare le strisce. Molti le sistemano sopra i corni del soffitto. C'è chi preferisce i tubi a led o i faretti. L'importante è sapere cosa si vuole ottenere e agire di conseguenza.

Continua la lettura
57

Da quando la lampadina a incandescenza non si utilizza più, gli impianti con lampadine a risparmio energetico sono richiestissimi. Non soltanto per l'ambiente interno ma anche esterno. Sostituiscono i sistemi tradizionali di illuminazione. Valorizzano gli ambienti privati ma anche strutture produttive come negozi e uffici. Producono non solo più luce rispetto a quelle a incandescenza, ma anche rispetto a quelle alogene. Non aumentano la temperatura dei locali e creano design particolari occupando poco spazio. Sopportano senza problemi gli urti e non hanno l'accensione in ritardo. L'utilizzo negli ambienti casalinghi è possibile grazie ai continui miglioramenti. Light-Emitting Diodes emettono una luce priva di ultravioletti e infrarossi. Sono compatibili con attacchi e tensioni di alimentazioni di vario tipo. L'unità di misura del flusso luminoso è il lumen (lm). Quelli emessi dalle lampadine, sono solo una parte della valutazione. Occorre esaminare l'efficacia del sistema e la gestione della dispersione termica per valutare appieno i led.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Conviene non superare i 20 w nel momento della saldatura.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Elettronica

Come accendere un led con Arduino

Accendere un led con Arduino è la base per iniziare a utilizzare la scheda ed è un passaggio fondamentale per chi non ha grosse conoscenze in elettronica. Inoltre, Arduino è un hardware programmabile nonché piattaforma hardware per la prototipizzazione...
Elettronica

Come far spegnere gradualmente un led

I LED (diodi ad emissione di luce) sono componenti elettronici ormai fondamentali, utilizzati in qualsiasi ambito, come l'illuminazione ambientale, spie, display, e tanto altro.Spegnere gradualmente un LED è relativamente semplice, in quanto è necessario...
Elettronica

Come creare un cubo di led

Ecco una guida divertente su come creare un cubo di led. Un cubo di led risulterà molto decorativo sia inserito all'interno delle abitazioni che all'esterno: potrete modificare le dimensioni creando mini cubi a led o grandi cubi a vostro piacimento....
Elettronica

I migliori televisori led

I televisori a tubo catodico sono divenuti già da tempo un ricordo lontano. Mentre, grazie all'innovazione che non si arresta, i televisori di ultima generazione portano continue novità sul mercato. Gli ultimi arrivati sono a schermo piatto e tecnologia...
Elettronica

Come scegliere un TV LED

La tecnologia mette quotidianamente a disposizione degli utenti prodotti sempre più avanzati. Se ciò è molto proficuo, può contestualmente indurre in confusione i meno esperti nel settore. Tale situazione può accadere anche nel momento in cui si...
Elettronica

5 consigli per acquistare una tv led

Oggi come oggi acquistare una tv a led è sicuramente la scelta migliore. Grazie alle nuove tecnologie e ad un recupero in termini di spazio occupato, la tv a led è diventata un oggetto ormai indispensabile. Ma sul mercato escono continuamente nuovi...
Elettronica

Come scegliere le lampade a led

Da anni le vecchie lampadine a incandescenza sono state sostituite con le lampade fluorescenti o a led, a basso consumo energetico. Oltre ai moderni elettrodomestici, è opportuno arredare la casa con altro per constatare l'effettivo risparmio sulla bolletta...
Elettronica

Guida alle migliori tv led

La televisione è una delle invenzioni più importanti dell'ultimo secolo. Grazie ad essa era possibile proiettare su uno schermo delle scene di vita vera che chiunque poteva guardare. Molti di voi ricorderanno sicuramente i primi modelli a tubo catodico....
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.