Come funzionano le valvole termostatiche

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

Tutti quanti abbiamo in casa termosifoni o altri dispositivi di riscaldamento, e per farli funzionare al meglio e regolarne la temperatura siamo soliti utilizzare le ormai diffuse valvole termostatiche. Le valvole termostatiche sono dei speciali dispositivi utilizzati in impianti di raffreddamento e riscaldamento; ne sono un esempio le valvole ormai presenti in tutti i radiatori domestici: la valvola, una volta impostata ad una temperatura tramite una manopola graduata, regola l'afflusso di acqua calda all'interno del termosifone in base alla temperatura ambiente. Vediamo un po' più da vicino come funzionano le valvole termostatiche. Attraverso pochi e semplici passaggi daremo utili informazioni per una maggiore conoscenza.

24

Come funziona la valvola

Esternamente la valvola appare come una semplice manopola graduata che permette, mediante semplice movimento di rotazione, l'impostazione della temperatura che si vuole ottenere nell'ambiente da riscaldare. All'interno del corpo della valvola è presente una cavità contenente un determinato liquido termostatico, molto sensibile alle variazioni di temperatura. Il volume del liquido è direttamente proporzionale alla temperatura, pertanto ad un aumento di quest'ultima corrisponde un aumento di volume specifico: in una situazione di questo tipo il soffietto tende a contrarsi. Al diminuire della temperatura, il volume specifico del liquido diminuisce ed il soffietto si espande per la presenza di una molla di contrasto.

34

Come e' composta la valvola

Come si può ben vedere dalla figura al lato, all'interno di tale cavità è presente un soffietto: quando la temperatura ambiente è più elevata di quella impostata tramite la manopola, il volume del liquido tende ad aumentare sensibilmente generando una distribuzione di pressioni sull'estremità superiore del soffietto, facendolo di fatto contrarre.
Il soffietto è collegato, tramite una molla di contrasto, ad uno stelo che reca all'estremità inferiore l'otturatore: quando lo stelo si abbassa, la sua estremità va ad otturare l'apertura attraverso la quale fluisce l'acqua calda. Viene così interrotto il riscaldamento del radiatore.

Continua la lettura
44

Temperatura ambiente bassa

Quando, al contrario, la temperatura ambiente è inferiore a quella impostata tramite la manopola regolabile, il volume del liquido termostatico diminuisce e la pressione sul soffietto crolla. Non c'è più alcuna forza che comprime il soffietto il quale, sotto l'azione della molla di contrasto, tende ad espandersi. Di conseguenza, lo stelo si solleva grazie anche ad altre due molle presenti nel corpo della valvola e l'otturatore non chiude più il foro da cui fluisce l'acqua calda. In questo modo il radiatore riprende a riscaldarsi, fino a che non si raggiunge una temperatura di equilibrio nell'ambiente da riscaldare.
Le valvole termostatiche ormai sono diffuse in moltissimi ambienti e per moltissimi elementi di riscaldamento e raffreddamento. È importante quindi capire come funzionano per poter scegliere quella più adatta al proprio sistema. In questa guida vi sarete potuti fare un'idea più chiara per le vostre scelte future.
Alla prossima.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Elettronica

Come sostituire le valvole di vecchie radio

Frugando tra le cianfrusaglie collocate all'interno della vostra cantina, avrete probabilmente scoperto una di quelle radio d'epoca ancora funzionanti, grazie all'utilizzo di specifiche valvole. Pur essendo estremamente datato, questo utile strumento...
Elettronica

Come restaurare una radio d'epoca

L'arte del restauro è un mondo appassionante. A volte accade di osservarne alcune fasi, magari su un affresco, durante una visita presso un sito monumentale. Si parla dunque di arte del restauro, ogniqualvolta si esercitano delle azioni tese al ripristino...
Elettronica

Come Controllare Un Telecomando Senza Strumenti

Gli oggetti tecnologici che utilizziamo in ogni angolo della nostra casa non sempre funzionano al meglio. Fra guasti, usure e dispositivi poco funzionanti, bisogna sapersela cavare da soli anche tra le mura domestiche. Proprio riguardo a questo argomento,...
Elettronica

Come comportarsi se la lavatrice segnala un livello basso dell'acqua

La lavatrice è un indispensabile elettrodomestico ormai presente in tutte le abitazioni, in formati e modelli di diversi tipi e funzionalità. Nonostante le norme di manutenzione, talvolta può capitare che qualcosa al suo interno si inceppi o non funzioni....
Elettronica

Come sostituire un condensatore guasto

Il condensatore è l'elemento principale dell' impianto di climatizzazione dell'automobile., il quale ha la funzione di rimuovere l'aria calda e condensare il gas prima che quest'ultimo passi nell'evaporatore. Agenti esterni come lo sporco, i detriti...
Elettronica

Elettronica: tutto sui condensatori

In elettronica esistono diversi componenti, alcuni di essi sono i condensatori, presenti praticamente, in tutte le schede elettroniche.Essi sono elementi molto utili, poiché sono in grado di accumulare energia elettrica e di restituirla se collegati...
Elettronica

Come funziona un generatore di corrente ideale

Elettrotecnica, questa sconosciuta! Ci sono argomenti che sembrano davvero non volerci entrare in testa. Soprattutto se abbiamo fatto degli studi classici. O molto lontani da numeri, poli e bipoli. Ma è sempre cosa buona giusta avere un'infarinata generale...
Elettronica

Diodo: cos'è e come funziona

Il diodo è un componente elettronico composto da due terminali,anodo e catodo. Il diodo viene utilizzato nei circuiti come trasformatore per controllare e eventualmente rettificare il flusso della corrente. Esistono diversi tipi di diodo, ma quello più...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.