Come generare un codice captcha

Tramite: O2O 18/06/2018
Difficoltà: media
16

Introduzione

Il codice Captcha è uno strumento indispensabile per evitare spam o la violazione di sicurezza da parte di hacker. È l'acronimo di Completely Automated Public-Turing Test To Tell Computers and Humans Apart e significa, traducendo letteralmente, Test di Turing pubblico completamente automatico per distinguere computer e umani.
Lo troviamo spesso quando inseriamo i nostri dati registrandoci a qualche sito. Ma come si fa a generarne uno? Ecco una breve guida.

26

Occorrente

  • Conoscenza dei linguaggi di programmazione
  • Apache server
36

Crea il file captcha.php

Prima di spiegare come realizzare un codice captcha è opportuno sottolineare che è indispensabile avere una piccola infarinatura o almeno sapere cosa sono i linguaggi di programmazione. Si tratta, in maniera molto semplice, di comandi che diamo al computer per far si che l'utente finale abbia un interfaccia user-friendly e pratico da utilizzare. Il primo passo per la realizzazione di un captcha è sicuramente quello di creare il file che dovrà comparire all'utente: l'insieme di caratteri alfanumerici leggermente sfocati e storti che può essere compresa solo da un essere umano perché capace di interpretare quanto scritto, a differenza del computer che risponde esclusivamente a caratteri preimpostati.
Innanzitutto occorre avviare la sessione (session_start) dove andremo a generare il codice da decifrare e inserire.
Questa pagina verrà denominata Captcha.php.

46

Programma la comparsa del codice

La seconda fase consiste nel far si che il linguaggio di programmazione generi un codice casuale per ogni volta che un utente chiederà l'accesso o la registrazione di dati. Occorre creare un'immagine con estensione png, quindi leggera, da usare come sfondo (tenere presente come risoluzione 120x40 pixel). Scegliere un colore del testo in formato RGB (nella maggior parte dei casi si usa il nero e quindi il codice 0,0,0). In seguito creare l'immagine che sarà quella visualizzata dall'utente, quindi si indicheranno il tipo di carattere che verrà usato e le distanze dai margini (imagestring). Dopodiché occorre creare una sessione che memorizzi il testo inserito dall'utente per decifrare il codice captcha e una seconda immagine per l'inserimento del codice stesso.

Continua la lettura
56

Controlla che tutto sia corretto

A questo punto potrai salvare il file captcha. Php. Ora devi controllare che il linguaggio di programmazione sia stato realizzato nella maniera corretta e dia il risultato che ci aspettiamo. Per farlo occorre aprire l'interfaccia del sito web che chiameremo index. Php e controllare il lavoro effettuato. Nel caso ci fosse qualche errore possiamo intervenire per correggere e salvare nuovamente. Per capire se la pagina funziona basta controllare se la sessione è aperta e se c'è qualche utente collegato.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Sicurezza

Come Rendere il tuo account Gmail sicuro contro gli hacker

Al giorno d'oggi, possedere un computer con internet sta diventando molto importante per rimanere al passo con i tempi. In particolare, leggere le mail è un'azione che si svolge quotidianamente. Per accedere al proprio account di posta elettronica si...
Sicurezza

Come creare una cartella protetta da password con il blocco note

Quando si è in famiglia e si ha a disposizione un solo pc, si è soliti condividerlo con tutti.Ma talvolta può essere necessario nascondere alcuni file o cartelle di file, in maniera tale da mantenere una certa privacy anche nei confronti dei propri...
Sicurezza

Come mettere in sicurezza un server

Quando impostate la vostra infrastruttura, la principale preoccupazione consisterà probabilmente nel fare in modo che le applicazioni funzionino correttamente, così da garantire agli utenti la regolare fruizione dei servizi che gli offrite. Tuttavia,...
Sicurezza

Come attivare e usare la Postepay

Un valido strumento per mettere al riparo una piccola quantità di soldi senza recarsi presso un istituto bancario è la Postepay, ovvero una carta prepagata ricaricabile del circuito "VISA/VISA Electron" che può essere impiegata in ogni esercizio convenzionato:...
Sicurezza

Come creare una cartella protetta da password

La protezione dei dati personali presenti sul proprio computer, soprattutto se utilizzato anche da altre persone, è importantissima; infatti esistono dei sistemi di crittografia che permettono di rendere inaccessibili le informazioni private contenute...
Sicurezza

Come forzare l'eliminazione di un file

Vi sarà sicuramente capitato, cercando di cancellare alcuni documenti dal vostro hard disk, che compaia la seguente dicitura: “Impossibile eliminare il file" oppure "Controllare che il disco non sia pieno o protetto da scrittura” o tantissimi altri...
Sicurezza

Sicurezza informatica: come proteggere i tuoi account online

Molto spesso ci capita di sottovalutare l’importante che una password possa avere. Ogni giorno, infatti, la inseriamo decine di volte per entrare nell’account dei social network, nella casella della posta elettronica e chi più ne abbia più ne metta....
Sicurezza

Come Aggiornare La Licenza Di Avira

L'antivirus consiste nel programma che si occupa della sicurezza del proprio computer casalingo oppure aziendale. Grazie a questo importante software è possibile lavorare e navigare in completa sicurezza su internet, difendendosi eventualmente da ciascun...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.