Come gestire il bluetooth con Ubuntu

Tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

La modalità di trasferimento file più diffusa avviene tramite tecnologia Bluetooth. Gli utenti Linux Ubuntu possono riscontrare qualche difficoltà nella fase di comunicazione tra il dispositivo Android ed il computer. Il cellulare o qualsiasi altro dispositivo Bluetooth viene adeguatamente riconosciuto ma il passaggio dei dati viene compromesso da un messaggio d'errore. Per ovviare al problema, basta gestire il Bluetooth con Blueman Bluetooth Manager. L'applicazione è disponibile su Ubuntu Software Center ed è completamente gratuita.

26

Occorrente

  • Pc con tecnologia Bluetooth
  • altro dispositivo Bluetooth (cellulare Android, cuffie, microfono, mouse e quant'altro)
36

La connessione Bluetooth consente il trasferimento rapido dei dati tra cellulare e PC con Sistema Operativo Ubuntu. Per prima cosa, verificate la presenza di una soluzione Bluetooth integrata sul vostro computer. In alternativa, procuratevi una chiavetta USB per il collegamento. Scaricate l'applicazione Blueman direttamente da Ubuntu Software Center o da qui. Avviate l'installazione o in alternativa digitate da terminale "sudo apt-get install blueman". Confermate e avviate l'applicazione dal Dash. Individuate l'icona azzurra in alto a destra sulla barra dei comandi, raffigurante il tipico simbolo del Bluetooth.

46

Ovviamente è necessario attivare in entrambi i dispositivi il collegamento Bluetooth. Cliccate con il tasto destro del mouse sull'icona e selezionate la voce Preferenze. Nella finestra di configurazione che si è così aperta, mettete un segno di spunta in prossimità della voce "Visibile a tutti". In questo modo il Computer sarà visibile al cellulare. Selezionando invece Visibilità temporanea è possibile indicare un tempo limitato di rilevamento. Nel campo Nome amichevole, potete assegnare al PC un nome identificativo che comparirà sul cellulare per il suo riconoscimento.

Continua la lettura
56

A questo punto tutto è pronto per il trasferimento dei dati o per la sincronizzazione del telefono con il PC. Dall'applicazione Blueman effettuate la ricerca del dispositivo con il quale si vuole comunicare. Aggiungete il segno di spunta alla voce "Selezionare automaticamente un codice". Digitate sul cellulare il codice appena visualizzato. Selezionate il file da condividere e confermate. Per l'operazione inversa, basta sfogliare il contenuto del dispositivo Android per individuare il file da trasferire tramite la sua cartella, accedendo direttamente dal PC. L'applicazione è di facile utilizzo, dalla grafica intuitiva ed accattivante. È completamente gratuita e non presenta particolari problematiche di incompatibilità.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Verificate il corretto scaricamento di tutti i componenti del software
  • Verificate l'attivazione bluetooth di entrambi i dispositivi
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Linux

Come aggiornare i programmi di Ubuntu via terminale

Con questa guida cercheremo di introdurvi ad uno dei punti chiave del sistema operativo Ubuntu, che è open source e molto diffuso. Nello specifico vedremo come fare per poter aggiornare i programmi di Ubuntu via terminale senza limitarsi all'uso dell'apposito...
Linux

10 cose da sapere su Ubuntu 17.10

Ubuntu è un famoso sistema operativo che sta riscuotendo molto successo negli ultimi anni. Si tratta di un software opensource, quindi completamente gratuito, che è arrivato alla versione 17.10. Al fine di poter sfruttare al meglio quest'ultima versione,...
Linux

Come personalizzare l'interfaccia grafica di Ubuntu

Ubuntu è una distribuzione software del sistema operativo opensource Linux, che presenta come ambiente grafico di default Unity basato su Gnome. Tale distribuzione offre all'utente, che non sia pienamente soddisfatto dell'interfaccia grafica predefinita,...
Linux

Come cambiare la risoluzione in Ubuntu

Ubuntu è un sistema operativo open source che rappresenta una valida alternativa a Windows e Mac. La sua diffusione è notevole, sia perché molto versatile, sia perché gran parte degli utenti non ha bisogno di grandi novità, ma di un sistema operativo...
Linux

Come Funziona L'Ubuntu Software Center

Ubuntu Software Center non è altro che un programma per la gestione dei pacchetti software compilati per la distribuzione Ubuntu. Il suo sviluppo è iniziato nel 2009, allo scopo di offrire un'alternativa più performante rispetto al tradizionale gestore...
Linux

Installare temi di icone su Ubuntu

Al momento i due principali sistemi operativi che possiamo trovare installati di default sono Windows e IOS dell'Apple, ma oltre a questi due (che forse sono quelli più conosciuti) ne possiamo scaricare e installare altri sul nostro computer, uno di...
Linux

Come velocizzare Ubuntu

Ubuntu negli ultimi anni è diventato sempre più popolare, uscendo da quella zona di "nicchia", che potevano conoscere solo gli appassionati di informatica, e sta diventando sempre più un sistema operativo che utilizzano in tanti. Se prima veniva utilizzato...
Linux

Come installare Kdenlive su Ubuntu

Non è facile utilizzare al meglio Ubuntu, il sistema operativo basato su Linux. Bisogna conoscerlo al meglio per sfruttarne fino in fondo le potenzialità. Non è semplice nemmeno trovare il giusto programma in grado di fornire tutti gli aiuti necessari...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.