Come Impostare Una Riunione Ricorrente In Microsoft Outlook 2007

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Da qualche anno a questa parte, la tecnologia è entrata nelle vite lavorative di molta gente, tanto da diventarne assolutamente indispensabile. Se anche voi non trovate più nessuna difficoltà a convocare una riunione con Microsoft Outlook 2007 e riuscite senza problemi ad inviare un aggiornamento di una riunione convocata in precedenza, vi consiglio di passare ad un livello superiore. A tal proposito, nei successivi passi di questa guida, vi illustrerò come utilizzare la funzionalità che vi permetterà di impostare come "ricorrente" una riunione già convocata con Microsoft Outlook 2007, scegliendo anche il criterio di ricorrenza. Vediamo dunque come fare.

26

Occorrente

  • PC
  • Microsoft Outlook 2007
36

Prima di tutto, considerate il caso in cui avete già convocato una riunione e desiderate modificarla impostando un criterio di ricorrenza, in maniera tale che i destinatari della convocazione sappiano di avere un impegno ricorrente. Dopo aver selezionato la sezione "Calendario" (se possedete la versione inglese di Microsoft Outlook, dovrete selezionare la sezione "Calendar") all'interno del vostro Outlook, dovrete aprire la riunione che volete che diventi ricorrente e che visualizzerete all'interno del giorno del calendario in cui è prevista.

46

Successivamente, selezionate, dunque, nel gruppo "Opzioni" della scheda "Riunione" il tasto "Ricorrenza" ("Recurrence" nella versione inglese). Così facendo, si aprirà in automatico una finestra di dialogo, all'interno della quale potrete selezionare diversi aspetti, tra cui l'orario di inizio e di fine della riunione, la durata, il criterio di ricorrenza che intendete impostare (ad esempio settimanale: ogni lunedì), ed infine il periodo di ricorrenza, impostando, ad esempio, la data di inizio e di fine della ricorrenza, oppure il numero di riunioni ricorrenti che dovranno essere svolte. Una volta apportate tutte le modifiche necessarie, non vi resterà altro da fare che confermare premendo "OK".

Continua la lettura
56

Arrivati a questo punto, selezionate il comando "Invia aggiornamento" ("Send") per aggiornare il tutto. In seguito, potrete notare che le riunioni ricorrenti impostate verranno immediatamente visualizzate nel calendario per tutto il periodo di ricorrenza indicato in precedenza. Riuscirete così a riconoscere facilmente, all'interno del calendario, una riunione ricorrente, in quanto quest’ultima verrà identificata da un'icona visualizzata accanto al titolo. Adesso, potrete dire di aver imparato ad impostare una riunione ricorrente in Microsoft Outlook 2007! Buon lavoro!

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Windows

Come impostare un appuntamento in Microsoft Outlook 2007

I ritmi di vita sempre più frenetici, a cui ogni giorno siamo sottoposti, ci impongono impegni e scadenze continue che dobbiamo sempre tenere a mente. Basti pensare agli impegni di lavoro, alle scadenze domestiche o semplicemente ad appuntamenti con...
Windows

Come impostare/rimuovere un promemoria in Microsoft Outlook 2010

Microsoft Outlook è un noto e molto diffuso programma realizzato e distribuito dalla Microsoft Corporation, ed è contenuto nella suite di Microsoft Office. Tale software funziona sia da PIM che da client di posta elettronica. Oltre a ciò, la versione...
Windows

Come installare Microsoft Office Outlook 2007 su Windows 7

In questa guida, che stiamo proponendo, vogliamo dare una mano a tutti i nostri lettori, che amano il pc e tutto ciò che ha a che fare con questo mondo, ad imparare e memorizzare come poter installare Microsoft Office Outlook 2007, sul proprio pc, che...
Windows

Come richiamare ed eliminare un messaggio inviato per errore in Microsoft Outlook 2007

Nell'utilizzo di Microsoft Outlook 2007 ovvero lo strumento di posta elettronica, può capitare per errore di inviare un'email ad un destinatario sbagliato. La funzionalità Richiama messaggio, consente fortunatamente di richiamare, sostituire ed eliminare...
Windows

Come modificare o eliminare un appuntamento in Microsoft Outlook 2007

Se avete appena imparato a creare un appuntamento sul vostro calendario di Microsoft Outlook 2007 che vi permetterà di ricordare sempre e più facilmente i vostri impegni giornalieri, dovete sapere anche cosa fare nel caso in cui abbiate la necessità...
Windows

Come inserire in automatico la propria firma sui messaggi di Posta di Microsoft Office Outlook 2007

Le email sono ormai da moltissimi anni il mezzo di comunicazione più diffuso al mondo. Attraverso di esse è possibile trasmettere moltissime informazioni e comunicazioni, esistono moltissimi programmi in grado di gestire le email e il più famoso è...
Windows

Come Allegare Un Elemento Ad Un Messaggio Di Posta Microsoft Outlook 2007

Outlook è un software che permette di creare, inviare e ricevere messaggi di posta elettronica. Questi messaggi, più comunemente chiamati e-mail possono contenere anche file. Per fare ciò occorre allegarli alla propria email. Per allegati si intendono...
Windows

Come richiamare e sostituire un messaggio inviato per errore in Microsoft Outlook 2007

Trovate sia imbarazzante dover inviare una mail che rettifichi una precedente perché inviata incompleta o per errore? Effettivamente non è l'ideale inviare le scuse per sbagli contenuti nella mail, soprattutto se si tratta di destinatari importanti...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.