Come inserire Le Pellicole In Una Polaroid

tramite: O2O
Difficoltà: facile
14

Introduzione

Negli anni Settanta e Ottanta, le Polaroid erano una vera e propria istituzione: sono state le prime macchine automatiche, in grado di scattare e stampare una fotografia in maniera del tutto autonoma e nel giro di pochissimi minuti. Oggi questi modelli non sono più in produzione, ma c'è ancora molto commercio di pellicole. Chi ne possiede una è molto fortunato, infatti questo tipo di macchine fotografiche rappresenta un vero e proprio pezzo d'antiquariato, se poi funzionano ancora, tanto meglio. È un oggetto che non dovrebbe mai essere venduto ma tenuto con affetto e conservato in qualche teca come testimonianza storica di un periodo molto particolare. In questa guida spiegherò come inserire le pellicole in una Polaroid, con pochi semplici passaggi che vi chiariranno certamente le idee.

24

Vediamo quindi insieme come si inseriscono le pellicole in una Polaroid; ci riferiamo, più nello specifico, al modello maggiormente diffuso, cioè il 600 (o i suoi simili e derivati, come il 635, il 636, etc.). Innanzitutto prendiamo la macchina fotografica in mano, tenendola orientata come se dovessimo usarla per scattare. Apriamo quindi la testata, cioè la parte dove si trova il flash, sollevandola.

34

In questo modo ci sarà possibile aprire il cassetto sottostante, contenente lo spazio destinato alle nostre pellicole. Per aprire tale cassetto basta un gesto semplicissimo, che si può fare anche con un dito solo: dovremo infatti tirare - leggermente - verso di noi la levetta che si trova sul fianco destro della macchina fotografica, in basso. Ecco dunque che il cassetto scatterà di colpo, aprendosi.

Continua la lettura
44

Prendiamo ora le pellicole (che vengono vendute in confezioni da dieci). A questo punto, sempre tenendole per i lati esterni (per non comprometterle), le inseriremo all'interno del cassetto; basterà richiudere lo sportello, che in automatico si bloccherà. La macchina ha così caricato le nuove pellicole: per esserne sicuri basta guardare nel contatore sul retro, che dovrà segnare 10 (le foto ancora da scattare). Come si può notare, cambiare pellicola ad una polaroid non è poi così difficile. Con un minimo di pratica e seguendo le istruzioni di questa guida, riuscirete senza dubbio a compiere l'azione in men che non si dica. Potrete così sbizzarrirvi e divertirvi scattando foto e vedendo subito il risultato, proprio come facevano i vostri padri e le vostre madri quando uscirono per la prima volta queste rivoluzionarie macchine fotografiche. Non mi resta quindi che augurarvi buon divertimento. Alla prossima.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Software

Photoshop: come creare un effetto Polaroid

Il fascino vintage delle foto Polaroid conquista proprio tutti: in questa breve ma semplicissima guida, vi spiegherò come modificare una qualsiasi foto e trasformarla in una Polaroid grazie al programma Photoshop conferendole, in questo modo, un fascino...
Software

Effetto polaroid dinamica in Photoshop

Photoshop è uno strumento molto utile per apportare delle modifiche a foto ed immagini varie. Grazie a questo software, infatti, è possibile cambiare i colori, i livelli rimuovere eventuali imperfezioni utilizzando semplicemente il mouse del computer....
Windows

Come trasformare una foto digitale in formato Polaroid

Siete dei nostalgici delle foto istantanee "Polaroid" (che magari non tutti conoscono) ma avete una montagna di foto digitali? Una semplice applicazione (e non complicatissimi programmi di fotoritocco) vi permetterà di trasformare le vostre foto dal...
Elettronica

Le migliori fotocamere istantanee

Ogni volta si prova qualcosa di nostalgico nel guardare una foto che viene lentamente sviluppata di fronte a voi, i suoi colori scuri e caldi in contrasto con quelli chiari e freddi. E anche se siamo tutti vogliosi di scattare una foto istantanea in movimento...
Internet

Come condividere le foto di Instagram su Facebook

Tra i social network più utilizzati attualmente ci sono Facebook ed Instagram: queste due applicazioni vengono adoperate maggiormente da coloro che possiedono prodotti della Apple e dispositivi Android. Instagram è un'applicazione gratuita che ha consacrato...
Software

Come creare un logo grunge con Photoshop

Il termine “grunge” deriva dal termine “grungy” che nello slang americano significa “suicidio”. Questo termine "metropolitano" è stato coniato per mettere in luce uno stile musicale che spazia dal punk al rock, passando attraverso l’heavy...
Software

Come realizzare un album fotografico con Indesign

Con il progresso tecnologico è diventato sempre più inusuale conservare delle fotografie direttamente sviluppate e fatte stampare dal vostro fotografo di fiducia. Un tempo non esisteva il formato digitale, per cui si usavano le macchine fotografiche...
Hardware

Come ritoccare foto online

Con la diffusione delle macchine fotografiche digitali, scattare foto è ormai una vera e propria “ossessione”: a conferma di questo, ormai, non si contano più i cyberlocker (come Picasa o Flickr) che autorizzano ad ospitare i propri album digitali....
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.