Come inserire una funzione in Excel

Tramite: O2O 04/07/2018
Difficoltà: facile
17

Introduzione

Chi non ha sentito dire almeno una volta il programma informatico del pacchetto Office chiamato Microsoft Excel? Il suo impiego risulta abbastanza facile e basteranno poche lezioni per comprenderne il funzionamento basilare. Tale software dedicato alla produzione dei fogli di calcolo può venire adoperato non soltanto a livello personale, ma anche per lavoro. In questo secondo caso, è possibile utilizzare Microsoft Excel per creare delle tabelle riepilogative sull'attività lavorativa esercitata. Una delle funzionalità alla base della realizzazione di un foglio di calcolo è proprio la funzione. Quest'ultima non rappresenta altro che un processo di calcolo, il quale accetta dei valori in entrata per dare indietro un risultato in uscita. Le funzioni del programma informatico Microsoft Excel si potranno impiegare per ottenere diverse formule (come quelle logiche, matematiche o finanziarie). Ad esempio la funzione =SOMMA (3;4) vuol dire chiedere la sommatoria dei numeri 3 e 4 (in ingresso) cosicché restituisca l'importo 7 (in uscita), poiché 3 + 4 = 7. Analogamente, la funzione =PRODOTTO (3;4) significa domandare la moltiplicazione tra il numero 3 ed il 4. All'interno del presente tutorial di informatica vediamo quindi come inserire una funzione in Microsoft Excel.

27

Occorrente

  • Computer o laptop
  • Microsoft Excel
37

Aprire il software e creare un nuovo foglio di calcolo

Innanzitutto bisogna ovviamente avere il pacchetto Office installato sul computer. Qualora non dovesse risultare così, basterà acquistarlo in negozio o sul web. Ad ogni modo, è necessario eseguire correttamente la semplice procedura di installazione, fornendo i dati personali ed immettendo il numero della licenza. Una volta installato il pacchetto Office, si deve aprire Microsoft Excel e creare un nuovo foglio di calcolo dal menù File. Come tutti sapranno, quest'ultimo risulta composto da un insieme di celle. Ognuna di esse viene contraddistinta da un duplice valore, il primo letterario (A, B, C, ecc.) indicante la colonna ed il secondo numerico (1, 2, 3, ecc.) che identifica la riga. Dopo aver evidenziato una singola cella tramite il mouse, quest'ultima diventa attiva. Da quel momento in poi, il nome della casella verrà mostrato direttamente nella barra della formula posizionata sotto la barra degli strumenti.

47

Riportare la funzione nella barra della formula

La barra della formula posizionata in alto ha due parti. Quella sulla destra riporta il nome della formula, mentre la porzione di sinistra costituisce lo spazio dove bisogna scrivere la funzione. Quest'ultima risulta generalmente strutturata in questa maniera: =Nome_Funzione (Argomenti). Per inserire la funzione, è necessario spostare il cursore del mouse sulla barra della formula e poi digitare il simbolo dell'uguale (=). Così facendo, si potrà osservare che nella zona dove prima veniva segnalato il nome della funzione compare adesso un menù a tendina. Dal presente elenco a discesa è possibile decidere la funzione che servirà. Alternativamente, qualora risulti conosciuto il Nome_Funzione, si avrà l'opportunità di riportarla direttamente seguendo lo schema necessario. Fra le parentesi tonde occorre scrivere gli argomenti suddivisi tra loro dal punto e virgola (;). Questi si distinguono in due tipologie differenti, ovvero possono essere costanti (ad esempio 1,2, 3, ecc.) oppure riferite ai valori contenuti nelle singole celle (A1, A2, A3, ecc.).

Continua la lettura
57

Correggere eventuali sbagli della formula ed esercitarsi con l'inserimento delle funzioni

Successivamente all'indicazione degli argomenti ed alla chiusura della parentesi tonda, la funzione verrà creata effettivamente. Quando se ne digita una qualsiasi, è fondamentale che la sintassi risulti giusta. In caso opposto, il foglio di calcolo non riuscirà a leggere la funzione e darà errore di inserimento. Non bisogna comunque preoccuparsi, in quanto Microsoft Excel suggerirà l'esatta correzione da apportare. Per rendere il tutto meno complesso, basterà fare un esempio pratico. Ipotizzare quindi di voler calcolare la sommatoria dei valori contenuti tra la casella A1 e quella A6. In tal caso, è necessario posizionarsi in B1 e scrivere la funzione =SOMMA (A1;A2;A3;A4;A5;A6). Quest'ultima si potrà riportare anche impiegando il blocco ed evitando di selezionare ciascun valore: =SOMMA (A1:A6). Così facendo, nella casella B1 verrà mostrata la sommatoria degli importi selezionati. Il medesimo discorso risulta inoltre valido per qualunque ulteriore funzione (come il seno, il massimo, il minimo, la media o il coseno). Ecco quindi visto come inserire una funzione in Microsoft Excel.

67

Guarda il video

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Windows

Come creare una funzione personalizzata in Excel con VBA

Excel è per eccellenza il foglio di calcolo più utilizzato dagli utenti che vogliono costruire tabelle, analizzare statistiche o creare archivi di dati. Con Excel abbiamo un foglio di lavoro diviso in righe e colonne e abbiamo la possibilità di ordinare...
Windows

Come Inserire Un Oggetto Esistente In Microsoft Excel 2007

Excel è il più famoso e completo foglio di calcolo, appartenente al pacchetto Office della Microsoft, compreso in quello datato 2007. È un programma estremamente utile e versatile, che permette moltissime operazioni. Possiamo infatti utilizzare Excel...
Windows

Come inserire i dati in Excel

Al giorno d'oggi saper utilizzare il computer ed alcuni particolari software è veramente fondamentale sia in ambito lavorativo dove, l'utilizzo di queste macchine, permette di svolgere molto rapidamente operazioni complesse, ma anche per utilizzo privato...
Windows

Come utilizzare la funzione cerca verticale di Excel

In Excel, la funzione Cerca verticale, nota come CERCA. VERT, consente di cercare informazioni specifiche nel foglio di calcolo. Ad esempio, se si dispone di un elenco di prodotti con prezzi, è possibile cercare il prezzo di un elemento specifico. Normalmente,...
Windows

Come calcolare media, moda e mediana con la funzione "Strumenti Di Analisi" di Excel

Quando si parla di foglio elettronico e di programma per la gestione di dati, il software più conosciuto ed utilizzato è sicuramente Microsoft Excel. Esso, oltre all'inserimento ed alla classificazione di dati, permette la compilazione di tabelle, la...
Windows

Come Utilizzare La Funzione Curtosi Di Excel

Excel è il software di Microsoft maggiormente utilizzato per eseguire i calcoli in maniera automatizzata. Il programma, oltre a permettere l'inserimento di formule all'interno delle celle, dà la possibilità all'utente di usufruire anche di diverse...
Windows

Come usare la funzione PI GRECO in Microsoft Excel 2007

La tecnologia è divenuta fondamentale per la comunicazione. Infatti i cellulari rappresentano il primo mezzo di informazione, che permette di collegarci ad internet. Oltre ai telefoni cellulari troviamo il computer, esso è stato il primo mezzo tecnologico...
Windows

Come inserire funzioni e formule in excel

Excel è uno dei programmi più diffusi al mondo all'interno del pacchetto Microsoft Office, realizzato per creare, gestire, organizzare fogli elettronici. Le sue principali potenzialità sono nell'ordinare e porre i dati in relazione con formule e funzioni...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.