Come lavorare con Adobe After Effects

tramite: O2O
Difficoltà: media
18

Introduzione

Adobe After Effects è un software di animazione grafica e video editing, necessario a gestire la post produzione di video e la creazione di animazioni grafiche a livello professionale. Conoscere le funzioni di base di questo programma consente di permette di realizzare lavori semplici e di ottima fattura. In questa guida si imparano ad utilizzare le funzionalità di base di questo software. Ecco come lavorare con After Effects per creare semplici animazioni di testi.

28

Occorrente

  • Adobe After Effects
  • Un video da montare
  • Un computer
  • Delle immagini da inserire e animare
  • Eventualmente alcuni effetti sonori e musiche di sottofondo
38

Per ottenere buoni risultati con After Effects bisogna avere, innanzitutto, una buona familiarità con i concetti base dell'animazione e del video editing in modo da potersi orientare facilmente tra le numerose funzioni. Per familiarizzare con gli strumenti di questo programma sarebbe opportuno cominciare da progetti molto semplici. In questo modo si può sperimentare e capire il modo in cui gestire lavori più complessi. Iniziamo quindi imparando come muovere e come dare effetti di dissolvenza ad un oggetto, ad esempio un testo. Una funzione simile potrebbe essere utile per realizzare dei semplici titoli di coda per un video, o per creare un'introduzione in modo molto professionale.

48

Per iniziare un nuovo progetto con After Effects selezioniamo nel menu composition/new composition e definiamo nella finestra di dialogo le caratteristiche che avrà il nostro video. Impostiamo le dimensioni, scegliendo formati predefiniti o personalizzati, colore di sfondo, titolo e eventualmente altri dettagli, come il numero di fotogrammi per secondo. Ovviamente è consigliabile utilizzare formati standard per usare facilmente il video su più supporti. Una volta creata la nuova composizione gestiamo i vari elementi da aggiungere attraverso i livelli, nel menu in basso a sinistra. Aggiungiamo quindi un elemento nuovo, un blocco di testo, e digitiamo alcuni termini per delimitare uno spazio di ingombro, possiamo definire le proprietà del font nel menu apposito.

Continua la lettura
58

Nel menu livelli clicchiamo sulla freccia a sinistra di Transform e fissiamo la posizione del testo da inserire. Sulla voce position selezioniamo la scritta separate dimensions e spostiamo il testo. Lo spostamento può essere fatto digitando il numero corrispondente a una diversa posizione nei due piani dello spazio, oppure trascinando il testo nella finestra di anteprima del video a seconda della direzione in cui vogliamo applicare il movimento. Creiamo ora un fotogramma chiave, indicato con una piccola icona a forma di rombo, cliccando sul cronometro a lato. In questo modo viene registrata la nuova collocazione. Spostiamoci nella timeline in basso a destra e, utilizzando di nuovo il comando position, definiamo un nuovo punto. Si fissa così un altro keyframe ad alcuni secondi di distanza. In questo modo possiamo far muovere il testo dall'alto, nascosto, al basso, fino a scomparire, come nei normali titoli di coda.

68

Per un effetto di dissolvenza bisogna utilizzare invece lo strumento opacity, collocato anch'esso nel menu transform. L'operazione che bisogna compiere è la stessa che si applica per fare uno spostamento, solo che questa volta si va a modificare secondo una certa percentuale la trasparenza in due keyframe diversi. La trasparenza, per ottenere un risultato ottimale, può variare dall'80% al 20%, anche se è possibile cambiarla dal 100% allo 0%. Facendo coincidere lo spostamento del testo alla trasparenza si riesce a far comparire il testo da un lato dell'immagine, fermarlo alcuni secondi e quindi farlo sparire in un altro punto con una dissolvenza.

78

Si possono trovare su youtube o nei canali di distribuzione video vari samples amatoriali che danno un'idea delle potenzialità di questo programma. Un testo può essere, ad esempio, spostato, ruotato, rimpicciolito o ingrandito. Oppure ancora può essere cambiato il colore del testo, facendo comparire delle variazioni di luce rispetto ad uno sfondo retrostante. Si possono anche importare delle immagini, con dei testi già preesistenti, e modificarli mediante delle maschere. Separando le parole del testo si possono invece creare dei "giochi" tra i vari livelli inseriti, creando anche delle illusioni in 3D. Infine si possono inserire degli effetti sonori che accompagnano il video durante la comparsa delle varie scritte. Creare l'introduzione ad un video con Adobe After Effects conferisce al video un aspetto molto professionale ed interattivo.

88

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Prova a realizzare semplici animazioni per familiarizzare con l'interfaccia di After Effects
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Software

Come imparare ad usare Adobe After Effects

Titoli, effetti ed animazioni da inserire nei tuoi video: tutto questo si può fare con After Effects, un software prodotto dall'Adobe per l'animazione grafica e la post produzione a livello professionale. After Effect è simile al programma di editing...
Software

Come creare un'esplosione con Adobe After Effects

Gli appassionati di montaggio video sono sempre alla ricerca di nuovi effetti da utilizzare nelle proprie creazioni, perché l'effetto giusto inserito nella sequenza corretta è quello che distingue un comune filmato in un'opera degna di nota. Per questo...
Software

Come realizzare un timelapse con Adobe After Effects

Quello della computer grafica e della realizzazione di video è ormai un hobby e una passione che ha preso moltissime persone. Non è infrequente infatti che ormai il web sia abitato da moltissimi video amatoriali con effetti però quasi professionali,...
Software

Come realizzare un video loop con After Effects

After Effects è un software che consente di realizzare dei video loop. Dispone di interessanti funzioni che si possono scoprire con l'utilizzo costante ed un'attenta ricerca su procedure e rispettivi comandi. A tal proposito lungo i passi di questa guida...
Software

After Effects: realizzare sfondi astratti in hd

Il lavoro grafico eseguito al personal computer può risultare di vario tipo. Ogni progetto consente di dare una forma del tutto personale alla creatività intrinseca. Per realizzare lavorazioni di impatto che sembrino vere opere d'arte, si ha l'opportunità...
Software

Come realizzare un movimento su un tracciato con After Effects

Adobe After Effects è un software conosciuto dagli appassionati di animazione grafica, che è disponibile sia nella versione professional che standard. Se non lo conoscete ancora potrete provarlo, soprattutto se vi dilettate nella creazione di video,...
Software

Come realizzare un'infografica animata con After Effects

Di questi tempi ormai quasi tutte le persone nel mondo posseggono o un telefono cellulare o un computer portatile. Questo è stato permesso grazie al grande sviluppo tecnologico che si è avuto durante il corso degli anni. Ovviamente, oltre ad aver aiutato...
Software

Come realizzare un'animazione con effetto particelle su After Effect

Ogni graphic designer che si rispetti avrà sicuramente mostrato un certo interesse per il mondo delle animazioni computerizzate. Il più delle volte si fanno degli esperimenti davvero interessanti per creare degli effetti sempre più spettacolari con...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.