Come leggere l'istogramma di Photoshop

tramite: O2O
Difficoltà: facile
17

Introduzione

Photoshop è un utilissimo software di fotoritocco che si presta a molteplici operazioni: si possono correggere difetti, migliorare la luminosità e il contrasto, creare fotomontaggi e tanto altro altro ancora, basta partire da una qualunque immagine. Ciascuna fotografia sottoposta alle modifiche di photoshop, è affiancata da un istogramma, ovvero un grafico che ci "racconta" quale struttura presenta la nostra immagine, rappresentandone la distribuzione dei pixel al suo interno. In questa semplicissima guida, vi indicheremo come leggere l'istogramma di Photoshop, apportando così delle adeguate modifiche alle vostre immagini, senza stravolgerne troppo i parametri di luce e colore.

27

Occorrente

  • Una versione qualunque di Adobe Photoshop
  • Immagini con diverse esposizioni
  • Nozioni base di fotografia
37

Per prima cosa, assicuriamoci di avere Photoshop installato sul nostro pc. In caso contrario, lo si può scaricare direttamente dal sito ufficiale di Adobe, in versione trial. Cliccate dunque su questo link: www. Adobe. Com/it e vi apparirà una home page. Dal menù in alto a destra, scegliete l'opzione "Cerca" e digitate "Photoshop", oppure recatevi direttamente sulla pagina seguente: www.adobe.com/it/products/photoshop.html
Da qui potrete scaricare una versione portable di Photoshop, assolutamente gratuita. Una volta installato il software, occorre quindi avviarlo. Apriamo una qualunque immagine presente sul nostro pc, cliccando su File > Apri. Dal menù di Photoshop in alto, selezionate la voce
Finestre > Istogramma e si aprirà una finestra con un grafico di colore nero.

47

Andiamo ora a vedere come leggere l'istogramma del nostro file immagine. In questo grafico si può notare un insieme di toni che vanno a comporre la foto: a sinistra sono riportati i valori riguardanti le zone d'ombra, al centro troviamo i valori dei mezzitoni e a destra quelli concernenti le zone di luce.
Se i pixel della foto sono distribuiti in tutte le aree dell'istogramma, allora l'immagine presenta una corretta esposizione; in caso contrario, occorre modificare i valori dell'istogramma per apportare un miglioramento all'intera immagine.

Continua la lettura
57

L'istogramma sembra rappresentare un insieme di cime: dunque, per regolare le varie aree, bisogna evitare di posizionare le freccette relative ad ombre, mezzitoni e luci in corrispondenza dei picchi, ossia delle cime più alte all'interno dell'istogramma. Per visualizzare ulteriori informazioni, basta cliccare sulla freccina in alto nel pannello dell'istogramma. Appariranno a lato alcune voci, che sono le seguenti:
- Vista compatta
- Vista ingrandita
- Mostra tutti i canali
- Mostra statistiche
- Mostra canali di colore
Per visualizzare ciascuna modalità, sarà sufficiente apporvi una spunta cliccandovi sopra.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Controllare sempre i valori di istogramma per ogni immagine
  • Procuratevi una versione portable di Photoshop, per non appesantire eccessivamente la memoria del vostro pc
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Windows

Come creare un istogramma su Excel

L'istogramma, in statistica, è uno strumento di raccolta di dati. Un metodo semplice ed efficace per rappresentare una ricerca di mercato. Il grafico a barre è chiaro sia visivamente che analiticamente. Il modo più facile per ideare un istogramma ce...
Windows

Come scurire il cielo in una fotografia con Photoshop

Per ottenere una buona fotografia, oltre a curare opportunamente la fase di scatto, sarà necessaria una buona dose di post-produzione: interventi più o meno marcati sono infatti indispensabili per correggere i difetti degli obbiettivi, per aumentare...
Windows

Come fare un istogramma con Microsoft Excel

Microsoft Excel rappresenta, sicuramente, uno dei programmi maggiormente utilizzati sia in ambito lavorativo che domestico. Il software è ideale per gestire dati, per realizzare tabelle, grafici ed eseguire calcoli. In particolar modo una delle principali...
Windows

Come ruotare e ritagliare un'immagine riempiendo i vuoti lasciati dalla rotazione con Photoshop

Molto spesso, curiosando tra le numerose foto che abbiamo scattato e salvato sul nostro pc, troviamo immagini che vorremmo modificare perché lo scatto non ci ha completamente soddisfatto oppure l'inquadratura non è perfettamente orizzontale o verticale....
Windows

Come creare un istogramma con Word

L'istogramma è la rappresentazione grafica di una distribuzione in classi di un carattere continuo. È costituito da rettangoli adiacenti le cui basi sono allineate su un asse orientato e dotato di unità di misura (l'asse ha l'unità di misura del carattere...
Windows

Come invecchiare con Photoshop

Le tecnologie digitali ci consentono di scattare foto in ogni momento della nostra vita e di modificarle facilmente applicandovi effetti e colorazioni diversi. Se prima si tendeva maggiormente al recupero e al restauro delle immagini antiche, oggi...
Windows

Come usare la funzione luminosità contrasto su Photoshop

Photoshop è senza dubbio il software di ritocco più usato al mondo, grazie alle sue innumerevoli funzionalità e alla relativa facilità di utilizzo, avendo, appunto, un'interfaccia molto intuitiva. Inoltre, Photoshop è uno strumento leader nel campo...
Software

Come realizzare l'effetto Lomo in Photoshop Cs6

A volte, può accadere che una fotografia necessiti di qualche ritocco digitale in modo da contribuire a renderla unica e speciale. Da qualche anno a questa parte, gli effetti per le fotografie hanno sempre dato il massimo e, alcuni di loro, sono diventati...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.