Come mostrare a video un messaggio in Java

Tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Il linguaggio di programmazione Java viene utilizzato in parecchi ambiti. Basti pensare alle applicazioni web che sfruttano intere architetture e database scritti totalmente in Java oppure a programmi che richiedono la connessione al proprio PC. Saper programmare in Java è il primo passo per comprendere al meglio il funzionamento di determinati sistemi informatici. Quest'oggi vedremo, in particolare, mostrare a video un messaggio in Java.  Per la stesura dei vari codici ci serviremo del software gratuito Eclipse.

27

Occorrente

  • Eclipse
37

La struttura della sintassi in Java è molto simile a quanto già visto in linguaggi come C o C++. Per prima cosa, si consideri il messaggio da stampare come una semplice stringa. Per cui bisogna definire innanzitutto un oggetto di tipo "String" ed associargli un nome a nostra scelta. Ad esempio, con il codice "String programma;" andremo a creare un oggetto stringa con il nome "programma" su cui applicare le varie funzioni a nostra disposizione. È possibile anche inizializzare tale stringa ad un valore già noto, tramite la dicitura "String programma="Hello World"". In questo modo la variabile stringa acquisirà una sua identità.

47

È possibile anche creare una classe di oggetti che abbia come compito la stampa delle stringhe a video. Si usa la dicitura "class" seguita dal nome della classe. Ricordate che il linguaggio Java è case sensitive, per cui fa distinzioni tra lettere minuscole e maiuscole, dunque c'è differenza tra la classe "Programma" e la classe "programma", che possono far riferimento a stringhe totalmente differenti tra loro. Dopo aver definito il nome della classe, è possibile inserire le opportune istruzioni che verranno eseguite ogni volta che la classe verrà richiamata nel programma. Nel nostro caso, per poter fare in modo che il programma stampi un messaggio di testo a schermo, bisogna scrivere "System. Out. Println (nomestringa)", dove all'interno delle parentesi andrà inserito il nome della stringa che abbiamo inizializzato prima.

Continua la lettura
57

Come ultimo passaggio non resta che salvare il programma su un file ed avviare il codice, verificando che non ci siano eventuali errori di sintassi o di distrazione. Se tutto è andato a buon fine, dovreste vedere il messaggio apparire sulla schermata di Eclipse. Sicuramente la stampa è una delle azioni fondamentali in Java, soprattutto per capire se il codice sia corretto. Per altre guide tecnologiche, vi consigliamo di visitare il sito TechByte.

67

Guarda il video

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Programmazione

Java: nozioni base per iniziare

La tecnologia Java viene utilizzata per sviluppare applicazioni per un'ampia gamma di ambienti, dai dispositivi consumer ai sistemi aziendali eterogenei. Come ogni linguaggio di programmazione, il linguaggio Java ha una propria struttura, delle regole...
Programmazione

Come installare Java su Android

Com'è risaputo, Java non si può usare su nessun dispositivo Android e di conseguenza non si possono visualizzare con facilità i siti con Java. Tuttavia, installare Java su Android non è così tanto difficile come può sembrare. Il metodo migliore...
Programmazione

Come si installa e si configura la JDK di Java 7

Per chi vuole programmare con il linguaggio Java ha bisogno degli strumenti necessari per farlo. Prima di intrufolarsi tra classi ed oggetti, bisogna installare le fondamenta di questo linguaggio. Vedremo, attraverso questa semplice guida, come si installa...
Programmazione

Come ordinare una lista in Java

Java in campo informatico rappresenta senza dubbio uno dei sistemi di programmazione più diffusi e conosciuti. Ordinare una lista in Java potrebbe sembrare un'operazione piuttosto complicata, in modo particolare per i meno esperti del settore. In realtà...
Programmazione

Come confrontare due date in Java

Specialmente se si ha a che fare con dei database, in fase di programmazione è necessario dover gestire date e orari. Anche java, come quasi tutti i linguaggi di programmazione, permette la gestione di date e ore. Java, data la sua diffusione e l'ampio...
Programmazione

Come creare un semplice programma in Java

Con la diffusione del computer anche i linguaggi di programmazione si sono dovuti evolvere. Nel corso degli anni i linguaggi di programmazione sono diventati più snelli, eleganti e soprattutto facili da usare. Questo ha concesso ad una parte sempre maggiore...
Programmazione

Come importare le librerie Java

Java è un linguaggio di programmazione tra i più utilizzati al mondo, con circa 9 milioni di sviluppatori. Nel 2010 Java è stata acquisita da Oracle Corporation, che ne detiene attualmente il marchio registrato. Questo linguaggio è stato creato per...
Programmazione

Creare Una Semplice Tabellina Pitagorica In Java

Sono molti i bambini che trovano difficoltà a memorizzare le tabelline. Per questo motivo oggi nella nostra guida impariamo come creare con java una semplice tabellina pitagorica usando un semplice Editor di testo. Vediamo insieme come procedere per...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.