Come pilotare i motori passo passo con Arduino

Tramite: O2O
Difficoltà: facile
19

Introduzione

Quando si parla di Arduino, subito può venire in mente l'automazione e in questa branchia della tecnologia, il controllo dei motori è un argomento molto importante, che spesso trova impiego nelle più svariate applicazioni. Molte volte, col micro controllore made in Italy, si usano i cosiddetti "servo motori" con l'apposita libreria, ma può essere necessario governare motori più potenti, come quelli in continua, però allo stesso tempo molto precisi come i suddetti servo. In questo caso, i motori "passo passo", o in inglese "step motors", sono la soluzione migliore. Ecco allora come pilotare i motorini passo passo con Arduino.

29

Occorrente

  • Connessione Internet
  • Computer
  • Scheda driver
  • Resistori di rilevamento
  • Arduino
39

Il motorino unipolare

Esistono due grandi famiglie di step motors: unipolari e bipolari. I primi sono più facili da governare ma hanno più pin, i secondi richiedono l'utilizzo di correnti inverse riducendo i pin. Nell'articolo si vedrà il controllo con Arduino solo dei primi, in quanto sono molto più facili e molto più usati. Il motorino passo passo unipolare si presenta con 5 o 6 fili: 4 collegati alle fasi singolarmente e i restanti collegati a tutte le fasi. Di norma, ai fili in comune va data la massa (0V) e agli altri verrà data l'alimentazione tramite un transistor di potenza per ogni fase, ognuno attivato da un sistema di controllo, nel caso in questione, Arduino.

49

Il principio di funzionamento

Il principio di funzionamento è il seguente: per ottenere la rotazione bisognerà dare tensione in modo tale che in una sola fase per volta circoli corrente. Supponendo di avere le fasi "A - An - B - Bn" e supponendo l'alimentazione pari a GND = 0V e Vcc = 12V, si avrà: istante 1 "A (Vcc) - An (GND) - B (GND) - Bn (GND)"; istante 2 "A (GND) - An (Vcc) - B (GND) - Bn (GND)"; istante 3 "A (GND) - An (GND) - B (Vcc) - Bn (GND)"; istante 4 "A (GND) - An (GND) - B (GND) - Bn (Vcc)". Tutto questo riguarda un senso di rotazione, per commutare il senso basterà invertire l'ordine di attivazione.

Continua la lettura
59

La programmazione

Adesso si dovrà semplicemente tradurre questo principio su Arduino. Nulla di complicato per chi sa già accendere un led, in quanto si tratta semplicemente di attivare o disattivare uscite digitali. Aprendo l'IDE, basterà copiare il semplice programma per programmare la rotazione nel senso che, convenzionalmente, definiremo positivo. Questo è già un driver a tutti gli effetti per il proprio step motor. Collegando il motorino nel modo illustrato in figura con i transistor e le resistenze, oltre al micro controllore; basterà alimentare Arduino da PC e il motorino con un alimentatore apposito per vederlo ruotare.

69

La scheda driver

Esistono diversi modi per far funzionare un motore con Arduino, il tutto dipende dal motore e dall'elettronica disponibile. Una scheda driver Darlington ULN2003, generalmente è venduta con piccoli stepper a ingranaggi, questo richiede quattro pin digitali e Arduino deve guidare direttamente ogni bobina. Una scheda driver / schermo con un driver a tensione costante, come Adafruit Motor Shield, funziona su SPI (quindi ha bisogno solo di due pin) e può far girare molti tipi di stepper e motori normali. Un driver 'chopper' varia la tensione per mantenere una corrente costante, come il chip A4988 o DRV8825, direttamente o tramite una scheda / schermo come Stepstick o Pololu. La corrente nominale è la corrente massima che utilizza. La tensione si calcola attraverso una corrente costante in rapporto alla corrente nominale, per la resistenza dei motori (V = I x R, V = 2.0A x 1,4 Ohm = 2,8 V).

79

I collegamenti e i driver

Lo schermo del motore di Adafruit non può fornire 2 A e ha problemi con tensioni inferiori a circa 5 V. Per usare un motore Arduino correttamente, sono necessari 4 collegamenti contrassegnati con 1A, 1B e 2A, 2B. Collegare la prima bobina 1A e 1B e la seconda bobina a 2A e 2B. Quando il pin viene abbassato, la scheda viene abilitata e il motore energizzato. Quando è impostato alto, la scheda è disabilitata e il motore è diseccitato.
Imposta la corrente massima per evitare danni al chip del driver, utilizza circuiti per limitare la corrente massima che può essere utilizzata. Questo viene impostato tramite il resistore regolabile sulla scheda, in collaborazione con alcuni degli altri componenti, i resistori di rilevamento (S1 e S2) e il resistore (R1). Poiché i diversi driver possono avere componenti diversi (in particolare le importazioni cinesi generiche) è meglio controllare questi valori prima di continuare.

89

Guarda il video

99

Consigli

Non dimenticare mai:
  • IImposta la corrente massima per evitare danni al chip del driver, utilizza circuiti per limitare la corrente massima che può essere utilizzata
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Hardware

Come configurare un NAS nella propria rete locale

Cari lettori e lettrici, avete mai sentito parlare dei NAS (acronimo di Network Attached Storage)? Si tratta di una tipologia di dispositivi della rete che permettono a degli utenti (collegati alla medesima rete locale, cioè la rete LAN) di condividere...
Hardware

Come sostituire la scheda madre a un portatile

La sostituzione della scheda madre di un portatile è un procedimento abbastanza impegnativo e delicato, che necessita l'aiuto di un tecnico specializzato. Altra figura fondamentale è quella del rivenditore al quale bisogna rivolgersi per acquistare...
Hardware

Come scannerizzare disegni in alta qualità

Avete completato il vostro lavoro ed avete realizzato magnifici disegni ma, non sapete come scannerizzare il tutto in alta qualità? La soluzione è semplice, basta seguire questa guida passo dopo passo, ed il gioco è fatto! In questa guida spiegheremo...
Hardware

Come cambiare un processore AMD

Il computer è lo strumento più utilizzato al giorno d'oggi. Con l'evoluzione di internet e della tecnologia stessa, siamo arrivati ad un punto fondamentale. Ogni anno le componenti per PC diventano sempre più all'avanguardia, con potenza maggiore e...
Hardware

Come verniciare la scocca del portatile

Se desiderate che il vostro portatile sia sempre perfettamente funzionante ed in ordine, dovete assolutamente conoscere le varie mansioni da svolgere per tenerlo sempre al massimo e nelle migliori condizioni possibili. Può succedere infatti che con il...
Hardware

Come sostituire il lettore Blu-Ray della PS3

Anche se un po' datata, la PS3 è una delle console per videogiochi maggiormente in uso. Queste console sono molto delicate e dovrebbero essere trattate sempre con le giuste accortezze. Può però succedere che si rompa il lettore blu-ray. Questo è quello...
Hardware

Come costruire una webcam spia

Vuoi piazzare una webcam spia per sorvegliare l'ambiente mentre sei assente? Per farlo basta avere un pc, una webcam e una connessione internet. La cosa più importante è camuffare la webcam con l'ambiente circostante, rendendola invisibile: possiamo...
Hardware

Come pulire il Macbook Pro

Nella guida che segue vi sarà spiegato passo dopo passo come pulire il proprio MacBook Pro, in modo da evitare problemi seri di spegnimenti improvvisi e certamente non voluti. Con l'utilizzo, il passare del tempo e il continuo utilizzo, sul pc si accumulerà...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.