Come programmare in A-0 system

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Quando vi approcciate al mondo della programmazione dovete tenere presente che esistono tantissime scelte di fronte a voi: avete idea di quanti linguaggi di programmazione potrete imparare nel corso della vostra vita, della carriera universitaria o lavorativa? Naturalmente, per un informatico che si rispetti, più se ne conoscono e meglio sarà. In questo modo sarà possibile avere più probabilità di riuscita nel mondo lavorativo, ma anche da un punto di vista personale.
In questa guida ci prefiggiamo lo scopo di spiegarvi come programmare in A-0 system, una parte di array di Java. Esistono moltissimi linguaggi, come abbiamo detto, come ad esempio C+, HTML, CSS, Python, Linda, ma non tutti possono offrire le stesse possibilità.
Nello spiegare come mai abbiamo scelto di introdurvi all'A-0 system, cercheremo di capire come mai è un linguaggio conveniente da conoscere in maniera almeno superficiale.
Non perdiamo ulteriore tempo e andiamo alla scoperta di questo particolare mondo informatico. Non preoccupatevi se ritenete di non essere sufficientemente capaci: vedrete che sarà un gioco da ragazzi, non temete!
Ecco a voi i tre passi che compongono questa guida.

26

Conoscere gli argomenti

La prima cosa da sapere che è alla base della programmazione in A-0 system è che bisogna conoscere gli algoritmi, cioè gli array che vengono espressi in un linguaggio di programmazione, in questo caso A-0 system è strettamente connesso a Java, che sicuramente tutti avrete sentito nominare.

36

Scrivere un array

Abbiamo appena finito di spiegarvi che cosa sono gli array. Ma quando bisogna scriverli e quando, invece, non servono? Si tratta di capire se invece di iniziare a scrivere un array può essere più sbrigativo lavorare diversamente, utilizzando cioè i dati senza memorizzarli ma uno alla volta in base a quando li avrete a disposizione.

Continua la lettura
46

Lavorare con gli array palindromi

Infine sappiate che per lavorare all'interno di un array è necessario avere degli indici di riferimento, come ad esempio i e j, ma potrete tranquillamente denominarli come volete: in questo caso noi abbiamo preferito attenerci a quelli che vengono scritti più comunemente da chiunque si approcci a questo linguaggio.
Ricordatevi fin da subito che spesso vi capiteranno degli array palindromi. Questo è di fondamentale importanza in quanto riuscirete senza particolari difficoltà a confrontarli con tutti gli altri elementi presenti nella colonna.
Detto questo, vi alleghiamo un link che potrà esservi utile qualora doveste decidere di approfondire la conoscenza sull'A-0 system.

56

Guarda il video

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Programmazione

Creare Una Semplice Tabellina Pitagorica In Java

Sono molti i bambini che trovano difficoltà a memorizzare le tabelline. Per questo motivo oggi nella nostra guida impariamo come creare con java una semplice tabellina pitagorica usando un semplice Editor di testo. Vediamo insieme come procedere per...
Programmazione

Come ciclare un array in PHP

Quando si parla di programmazione, si identifica negli array quelle strutture complesse, statiche ed omogenee che contengono una serie di dati. Utilizzando PHP, non abbiamo bisogno di esplicitare il tipo di array. Al momento della definizione, infatti,...
Programmazione

Come programmare un algoritmo in Java

Come programmare un algoritmo? Ebbene, inizialmente bisogna stabilire cosa si intende con questa dicitura. Infatti, si può programmare un algoritmo tramite la sua vera e propria creazione. Oppure lo si può studiare, come previsto in specifici corsi...
Programmazione

Come utilizzare JSON con PHP

JSON (JavaScript Object Notation) è un protocollo che consente lo scambio di dati tra client e server. I suoi costrutti sono compatibili con qualsiasi linguaggio di programmazione (clicca su http://www.json.org/ per una descrizione dettagliata dei costrutti...
Programmazione

Linguaggio C: Le basi

Un programma viene prima scritto in codice sorgente (in questo caso il C). Per fare questo basterà utilizzare un semplice editor di testo, come "textpad" o, per chi usa Ubuntu "gedit". Il Linguaggio C permette un'iterazione con l'utente, permette...
Programmazione

Come utilizzare il ciclo foreach in PHP

Ogni linguaggio di programmazione possiede istruzioni che interagiscono con i dati più o meno ciclicamente, questo avviene anche con PHP. Possiamo quindi definire, ed utilizzare i cicli, come delle istruzioni che modificano o interagiscono con i dati....
Programmazione

Come confrontare due date in Java

Specialmente se si ha a che fare con dei database, in fase di programmazione è necessario dover gestire date e orari. Anche java, come quasi tutti i linguaggi di programmazione, permette la gestione di date e ore. Java, data la sua diffusione e l'ampio...
Internet

Come creare nuove tassonomie su Wordpress

Molti pensano Wordpress sia solamente una piattaforma di blogging, data la presenza di posts, tags e categorie, in gergo "tassonomie". Quello che pochi sanno, è che quest'ultime possono essere rimpiazzate o arricchite da tipologie personalizzate di tassonomia,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.