Come programmare in Java su Android

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

La rivoluzione tecnologica è stato sicuramente un evento che ha influito sui giorni nostri. Proprio grazie ad essa si sono sviluppati i diversi mezzi di comunicazione, diversi programmi molti ultili per semplificarci tante cose che noi svolgiamo durante la vita quotidiana. Tutti ciò ha bisogno, come in ogni cosa, di un vero e proprio esperto in materia che crea questi strumenti: un informatico. Tuttavia molte persone desiderano imparare a creare questi programmi senza rivolgersi ad un vero programmatore. Per questo non dilunghiamoci troppo e vediamo insieme come programmare in Java su Android.

26

Occorrente

  • Dispositivo android, emulatore
36

Capire quali sono i linguaggi di programmazione

Per prima cosa dobbiamo capire quanti linguaggi di programmazione esistono. Questo per evitare che una persona scelga un linguaggio non adatto oppure troppo complesso per ciò che vuole programmare. Tra i diversi linguaggi possiamo trovare Java, C++, C. Ovviamente usare questi tre linguiaggi non è certamente facile e ci vogliono diverse settimane per capire come sfruttarli al meglio per non commettere errori, gravi o meno che siano, che comprometterebbero la funzionalità del programma stesso.

46

Capire come usare Java

Per creare un programma in Java su Android non è per niente una cosa semplice. Infatti bisogna sapere sin dall'inizio che Java non è compatibile con i dispositivi Adroid e per questo i fine .jar non possono essere eseguiti. Tuttavia non bisogna scoraggiarsi. Esistono molteplici soluzione per risolvere questo problema. Per prima cosa, se vogliamo eseguire questo tipo di file, è necessario che eseguiamo il root sul nostro dispositivo Android. Eseguire un root su un dispositivo, significa guadagnare l'accesso come dispositivo root. Dopo aver fatto tutto ciò, bisogna installare un emulatore di java che, tuttavia, non ti permette di accedere a siti web creati in Java, ma solo di eserguire file. Jar.

Continua la lettura
56

Conoscere i diversi emulatori

Per quanto riguarda gli emulatori ce ne sono di diversi tipi. Ovviamente ognuno di esse ha i suoi punti di forza ma anche, al contrario, i suoi punti di debolezza. Proprio per questo bisgona prestare la massima attenzione a quale si utilizza in base a quello che bisogna programmare. Una buona soluzione per questo problema è quella di installarne diversi, fin quando non si trova quello che soddisfa i vostri bisogni. Tuttavia installarne uno non è semplice. Infatti essi non si trovano nel "Play store", ovvero lo store per scaricare le app sul dispositivo, ma bisogna scaricare da un qualsiasi browser il file. Apk. Tra gli emulatori più diffusi possiamo trovare phoneMe, JBED, JBlend.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Rivolgersi sempre ad un esperto per sapere come programmare al meglio

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Programmazione

Come programmare un algoritmo in Java

Come programmare un algoritmo? Ebbene, inizialmente bisogna stabilire cosa si intende con questa dicitura. Infatti, si può programmare un algoritmo tramite la sua vera e propria creazione. Oppure lo si può studiare, come previsto in specifici corsi...
Programmazione

Come programmare in java su Linux

Ai giorni nostri la programmazione è sempre più avanzata e ci sono numerosi modi e piattaforme per effettuare la programmazione. Tra i software più utilizzati troviamo Java, inoltre si può programmare su varie piattaforme tra cui anche Linux. Nei...
Programmazione

Come creare un semplice programma in Java

Con la diffusione del computer anche i linguaggi di programmazione si sono dovuti evolvere. Nel corso degli anni i linguaggi di programmazione sono diventati più snelli, eleganti e soprattutto facili da usare. Questo ha concesso ad una parte sempre maggiore...
Windows

Come scaricare ed installare la Java Virtual Machine su Windows

L'informatica è ormai diventata punto cardine nella vita di ognuno di noi e siamo abituati ad utilizzare Internet per fare ogni cosa. Alla base di tutto ciò vi è l'utilizzo di specifici linguaggi di programmazione. In questa guida faremo insieme i...
Programmazione

Java: 10 cose da sapere

Java è un linguaggio di programmazione orientato agli oggetti. Questo significa che attraverso questo linguaggio è possibile creare giochi ed applicazioni con cui è possibile interagire a schermo. L'origine di questo linguaggio risale al lontano 1995,...
Programmazione

Come programmare in Linda

La maggior parte della popolazione italiana, secondo alcuni studi che provengono direttamente dall'università di Oxford, pare abbia iniziato a specializzarsi sempre di più nel settore informatico. Esistono moltissimi casi di ragazzi volenterosi, laureati...
Programmazione

Come imparare a programmare

La tecnologia, col passare del tempo, sta diventando sempre più affascinante, tanto da spingerci a farla nostra attraverso la programmazione. Programmare è un po' come parlare con una macchina, e per farlo c'è bisogno dei linguaggi di programmazione...
Programmazione

Come mostrare a video un messaggio in Java

Il linguaggio di programmazione Java viene utilizzato in parecchi ambiti. Basti pensare alle applicazioni web che sfruttano intere architetture e database scritti totalmente in Java oppure a programmi che richiedono la connessione al proprio PC. Saper...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.