Come programmare in Occam

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Occam è un linguaggio di programmazione appositamente studiato per le architetture parallele. All'inizio della suo sviluppo esso veniva usato prevalentemente per le reti denominate INMOS, ma con l'andare del tempo, visto il grande successo riscontrato, Occam è stato perfezionato in maniera ottimale fino a diventare addirittura un sistema di programmazione che ha sostituito alcuni tra quelli più utilizzati. Il culmine del suo successo ha convinto i suoi creatori ad implementarlo anche per altre piattaforme, espandendo così il suo uso. Questo è il principale motivo che ha tramutato un linguaggio di programmazione di livello medio in un sistema estremamente efficiente. In questa utilissima guida vi spiego dettagliatamente e con parole semplici come programmare in Occam. Seguite le mie facili istruzioni e vi accorgerete che usare questo linguaggio di programmazione non è affatto complicato come potrebbe sembrare al primo impatto. Siete pronti per iniziare questa grande avventura? Buona lettura a tutti!

26

Occorrente

  • Le principali nozioni di programmazione
36

Usare il parallelismo

Quando si parla di programmazione in Occam, viene spontaneo parlare di parallelismo per il semplice motivo che questo sistema permette di lanciare in parallelo diversi programmi allo stesso tempo, e questo fattore incide positivamente facilitando il lavoro. Vi faccio un esempio molto semplice che può chiarirvi ulteriormente le idee e farvi assimilare meglio il concetto basilare di Occam: solitamente, quando usate un sistema di programmazione, usate i loop per non dover obbligatoriamente ripetere un numero infinito di volte il codice che vi occorre. Nel caso di Occam, esso svolge lo stesso compito impostando l'esecuzione sequenziale il numero di volte che avete impostato all'inizio della programmazione, con la differenza che usando Occam potete svolgere questo compito in modo parallelo, utilizzando dei costrutti. Il sistema di ripetizione parallela di Occam serve proprio per lavorare contemporaneamente su diversi processi, risparmiando parecchio tempo. Geniale vero?

46

Eliminare i vettori

Molti di voi si chiederanno come mai è importante eliminare i vettori durante la programmazione: Occam è stato predisposto per azzerare tutti gli elementi partendo dal primo fino al ventunesimo, come succede con qualsiasi programma di questo tipo, con la differenza però che se volete programmare in Occam dovete compiere un'operazione in più, oltre ad annullare i vettori: dovete parallelizzare l'esecuzione scrivendo la seguente formula: 1 x 20.

Continua la lettura
56

Processare le dichiarazioni

Nel linguaggio Occam le dichiarazioni servono per indicare tutti i tipi ed i nomi delle variabili costanti che dovranno poi essere processate. I processi sono sempre di cinque tipi diversi, oltre ai due principali che permettono di effettuare le comunicazioni in entrata ed in uscita. Ricordatevi che nella programmazione Occam le comunicazioni sono sincrone e simmetriche. Se un'applicazione viene lanciata su più transputer, essi comunicano tra di loro tramite processi primitivi. I più utilizzati sono: SEQ, IF e CASE. Il primo permette di eseguire quattro processi in sequenza.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • I processi descritti devono essere combinati tra loro in modo da ottenere un ulteriore processo , aggiungendo semplicemente il primo: SEQ

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Programmazione

Come imparare a programmare

La tecnologia, col passare del tempo, sta diventando sempre più affascinante, tanto da spingerci a farla nostra attraverso la programmazione. Programmare è un po' come parlare con una macchina, e per farlo c'è bisogno dei linguaggi di programmazione...
Programmazione

Come programmare in Elixir

Dalla nascita dei primi calcolatori sono stati sviluppati moltissimi linguaggi di programmazione, ognuno con uno o più scopi, a seconda delle necessità.Programmare non è difficile: basta seguire un corso di informatica o rimboccarsi le maniche e imparare,...
Programmazione

Come programmare in Standard C++

Programmare è un atto che presuppone una conoscenza abbastanza ampia della materia, ma anche un approccio piuttosto individuale alla disciplina, perché ogni sviluppatore sceglie gli strumenti che gli sono più congeniali. Tuttavia, nel tempo alcuni...
Programmazione

Regole per programmare in Ruby

Il linguaggio di programmazione chiamato Ruby è basato su una piattaforma open source assolutamente dinamico, caratterizzato da una sintassi semplice e produttivo, naturalmente facile da leggere ed agevole da scrivere. Creato in Giappone, Ruby è caratterizzato...
Programmazione

Regole per programmare in Rust

I linguaggi di programmazione fanno parte dell'universo informatico sin dagli inizi. Tutti noi ricorderemo sicuramente il vecchio prompt dei comandi sul nostro primo PC. Si apriva una finestrella nera in cui dovevamo digitare specifiche espressioni, spesso...
Programmazione

Regole per programmare in Ladder

In questo articolo imparerete le 5 regole per programmare in Ladder. Il circuito in Ladder è simile in struttura, elementi, simboli e funzioni di controllo logico. Ci sono anche altri aspetti della fase, ma hanno molte differenze. Quindi per programmare...
Programmazione

Come iniziare a programmare in Java

Quando si progetta un sito internet, bisogna essere consapevoli del linguaggio che si sta adoperando per disegnare ogni comando o elemento presente nelle pagine, come avvengono i collegamenti, e certe regole affinché tutto funzioni alla perfezione. Il...
Programmazione

Come imparare a programmare in C++

L'avvento del computer, ha richiesto la creazione di appositi linguaggi per facilitare la comunicazione tra utente e macchina. I linguaggi sono aumentati di numero e via via è aumentata anche la facilità di comunicazione tra questi due canali. Si parla...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.