Come prolungare il periodo di prova di Windows 7

Tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

I sistemi operativi della celebre casa Microsoft sono apprezzati ed utilizzati in tutto il mondo. In particolare tra i sistemi più efficienti messi a punto dalla Microsoft troviamo Windows 7. Anche se ormai un po' datato, questo sistema operativo continua a svolgere alla grande il suo lavoro, lasciando gli utenti particolarmente soddisfatti dell'acquisto. L'acquisto di questo sistema operativo è una cosa che si può rimandare in quanto Microsoft offre la possibilità di provare gratis il software per 30 giorni, scaduti i quali potrete prolungare tale periodo di prova. Se quindi siete interessati a Windows 7 ma non volete ancora comprarlo potete prolungare il suo periodo di prova. In questa guida vi mostreremo come fare.

26

Occorrente

  • Windows 7 trial
36

Attendere lo scadere del periodo di prova

Al primo avvio di Windows 7, dal momento che non si dispone della chiave di licenza del software, il timer del programma inizierà a conteggiare i 30 giorni rimanenti, fino alla scadenza del periodo di prova. Per visualizzare il tempo ancora a disposizione, occorre cliccare con il tasto destro del mouse sull?icona ?Computer? e selezionare l'opzione ?proprietà?. Si aprirà, così, una schermata in cui, in basso sotto ?Attivazione di Windows?, si potranno visualizzare i giorni rimanenti in questa versione "trial" (di prova). Prolungare il periodo di prova non consente, tuttavia, un accumulo dei giorni. Il consiglio, pertanto, è quello di utilizzare questa importante funzione quando il tempo è prossimo alla scadenza.

46

Utilizzare il prompt dei comandi

Vediamo, nel dettaglio, come occorre procedere. Cliccare su ?avvio?, poi su ?Tutti i Programmi?, infine su ?Accessori?. Cliccare con il tasto destro del mouse sul ?prompt dei comandi?. Selezionare, quindi, la voce ?Esegui come amministratore?, inserendo la password di amministratore scelta al momento dell?installazione del Sistema Operativo. Ora è necessario scrivere nel prompt il comando slmgr -rearm. Il comando, va riportato esattamente così, altrimenti non funziona. Quindi, slmgr (spazio) trattino rearm.

Continua la lettura
56

Verificare l'avvenuta operazione

Una volta portato a termine questo semplice passaggio, è necessario riavviare il Sistema Operativo. A questo punto, verificare la riuscita dell'operazione, andando su ?proprietà?. Qui si potrà notare che il periodo di prova è ripartito da 30 giorni. Questo procedimento può essere ripetuto per altre 3 volte dopo la prima installazione di prova, per un totale di 120 giorni. Parliamo di un tempo abbastanza lungo, in cui l'utente ha la possibilità di verificare ogni funzionalità di Windows 7 e può decidere, con tutta calma, se acquistare la versione completa del Sistema Operativo.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Windows

Come passare da Windows 7 a Windows XP

Windows 7 è uno degli ultimi Sistemi Operativi presenti sul mercato che presenta diversi aggiornamenti rispetto a Vista e ai precedenti (oltre all'aspetto grafico). Spesso però i diversi programmi che utilizzavamo sulle versione precedenti non sono...
Windows

Come passare da windows 7 Ultimate ad altre versioni di windows senza formattare il pc

A volte capita di avere l'esigenza di passare dalla versione Windows 7 Ultimate ad un'altra versione di Windows e il modo più diffuso e semplice è quello di formattare il pc. Questa però non è l'unica possibilità che si ha, infatti in caso in cui...
Windows

Come utilizzare programmi di Windows 7 su Windows 10

Il mondo dell'informatica viaggia a velocità molto elevate, grazie ai rapidissimi progressi della tecnologia. Tutto ciò comporta una quanto mai veloce obsolescenza di apparecchiature, software e sistemi operativi. Per quanto riguarda il mondo della...
Windows

Come rimuovere i preferiti da Windows Explorer in Windows 7

Windows Explorer (che noi tutti conosciamo come Internet Explorer) è il browser di default che si trova sulla maggior parte dei computer su cui è in funzione "Windows 7". Quando navigate in Internet, per tenere traccia dei siti più visitati avrete...
Windows

Trasformare Windows 7 in Windows 8

I programmi Windows cambiano continuamente. L'ultimo uscita Windows 8 porta grandi innovazioni: un avvio più veloce, un boot protetto UEFI per evitare di far girare sulla propria macchina applicazioni ed OS non previsti in origine, ottimi sistemi di...
Windows

Come velocizzare l'apertura dei programmi di windows vista e di windows 7

Ti succede di perdere la pazienza quando vuoi accedere velocemente ai tuoi programmi e la lista stenta ad aprirsi? Utilizzi windows 7 o Windows vista? Esiste un trucco semplice ma funzionale per velocizzare l'apertura del menu "Tutti i programmi" e consiste...
Windows

Come trasformare Windows XP in Windows 7

Hai un vecchio PC sul quale gira Windows XP? Non hai voluto o potuto migrare verso le ultime versioni di Windows perché la tua macchina non ha i requisiti hardware sufficienti a farli lavorare al meglio? Sei però stanco di un'interfaccia di dodici anni...
Windows

Come disattivare Windows Defender su Windows 7

I computer sono delle particolari macchine in grado di svolgere moltissime operazioni, dalle più semplici a quelle più complesse, in brevissimo tempo e con una precisione molto elevate. Per questo motivo i pc si sono rapidamente diffusi sia in campo...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.