Come pubblicare un'App su Apple Store

tramite: O2O
Difficoltà: difficile
16

Introduzione

Il mondo tecnologico negli ultimi anni è stato completamente stravolto da nuovi servizi, nuove idee, software e programmi sempre più all'avanguardia. In particolar modo le applicazioni, note oggi come app, sono diventate protagoniste della nostra vita quotidiana, in quanto sempre più facile è la loro installazione ed il loro utilizzo. E’ possibile, se si possiede una più che buona base di conoscenza informatica, anche creare nuove applicazioni per dispositivi mobili; il problema evidente, però, è come pubblicare un’app su Apple store. Vediamo insieme come procedere.

26

Occorrente

  • Certificazione necessaria
36

Come prima cosa è necessario acquistare una licenza da sviluppatore, che ha la durata di un anno e il costo di 79€; è consigliabile scegliere tra il programma “Standard” o quello “Enterprise”, che includono entrambi assistenza e garanzia tecnica Apple, oltre alla possibilità di testare realmente il software prodotto su dispositivi come iPad o iPhone. Acquistata la licenza, è obbligatorio registrarsi come sviluppatore a questo indirizzo. Fate click su “Enroll Now” e procedete a tutte le fasi d’iscrizione richieste da Apple. Terminata la registrazione, sarà possibile avere accesso ai portali per la pubblicazione del software come iTunes Connect e iPhone Provisioning Portal, quest’ultimo necessario per inviare poi l’applicazione sull’Apple store.

46

Successivamente bisogna fare vari test sul software creato prima di inviarlo alla Apple, per controllare che rispetti esattamente tutte le norme descritte nel documento “Human Interface guidelines”. Tale operazione risulta essere fondamentale per fare in modo che l’applicazione appena creata sia coerente con tutte le altre già presenti nell’Apple store. Verificato accuratamente ciò, è obbligatorio firmare digitalmente il proprio software, eseguendo tre semplici passaggi.

Continua la lettura
56

Innanzitutto create un certificato di distribuzione (tramite l’applicazione Keychain Access), poi aprite un nuovo ID Apple ed infine elaborate un “Provisioning Profile” di distribuzione tramite l’apposito portale (“Provisioning portal”). Ottenute le certificazioni necessarie, bisogna registrare uno o più dispositivi inserendo, all'interno del portale descritto, il codice UDID, creare l’ambiente definito di sviluppo attraverso l’iOS Developer center ed infine installare l’App su iTunes Connect. A questo punto sarete pronti per pubblicare un'applicazione sull'Apple store. Non mi resta che augurarvi buon lavoro.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Terminata la registrazione, sarà possibile avere accesso ai portali per la pubblicazione del software come iTunes Connect e iPhone Provisioning Portal, quest’ultimo necessario per inviare poi l’applicazione sull’Apple store.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Internet

Come pubblicare video su Twitter con Vine

All'interno della presente guida, andremo a occuparci di video. Per essere più precisi, ci concentreremo sulla pubblicazione dei video su uno dei social più famosi: Twitter. Come avrete sicuramente notato attraverso la lettura del titolo che accompagna...
Internet

Come installare Google Play Store su tablet

Google Play Store è un'applicazione che normalmente si trova già preinstallata sui dispositivi Android supportati da qualsiasi sistema operativo. In questo caso è sufficiente aprire l'applicazione Google Play Store dall'App Launcher del dispositivo...
Internet

Come pubblicare articoli su LinkedIn Pulse

Prima di addentrarci nella guida su come pubblicare articoli bisogna capire che cos'è Linkedin Pulse, questo servizio disponibile a tutti gli iscritti a Linkedin permette di pubblicare long post una sorta di blog personale. Con questo servizio è possibile...
Internet

Come accedere al Google Chrome Web Store

Tra i browser per navigare su internet più diffusi e funzionale vi è sicuramente Google Chrome. Dall'interfaccia semplice e pulita, garantisce ottime prestazioni in quanto a velocità proprio grazie alla sua leggerezza. Nonostante ciò, non è affatto...
Internet

Come pubblicare comunicati stampa online gratis

Se desiderate pubblicare comunicati stampa online gratis, in questo tutorial vi daremo degli utili consigli.I comunicati stampa costituiscono uno dei mezzi più veloci, per far pervenire le notizie. Un fatto di cronaca, o l'organizzazione di un evento...
Internet

Come pubblicare un video su Facebook

I social network sono ormai diventati componenti informatici essenziali nella quotidianità dell'uomo moderno. Su Facebook ormai si condivide ogni tipo di comunicazione sia scritta che per foto o per mezzo di un video. In questa guida spiegheremo dettagliatamente...
Internet

Come Creare Un Account E Pubblicare Su Efp

Efp è un noto sito di Fan Fiction dove milioni di utenti pubblicano gratuitamente le proprie opere originali oppure ispirate a telefilm libri o film. In questa maniera gli amanti della scrittura hanno la possibilità di farsi leggere e quindi farsi conoscere...
Internet

Come pubblicare automaticamente i post su Twitter

Possedere un account su Twitter rappresenta la maniera migliore per aggiornarsi ed aggiornare in tempo reale e in modo telegrafico. Il problema riguarda il fatto che l'account personale, una volta realizzato, andrebbe arricchito di contenuti. Inizialmente...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.