Come realizzare un'interfaccia grafica in java

Tramite: O2O
Difficoltà: difficile
18

Introduzione

Quello della programmazione è un universo nel quale ci si addentra con estrema leggerezza. Sembra si tratti di un procedimento molto semplice, eppure la costruzione di un programma richiede una certa esperienza in fatto di comandi, costrutti, contenitori e pulsanti. Una delle tecnologie più avanzate per la creazione di un programma è sicuramente Java. Si tratta di un linguaggio di programming che ci consente di creare una solida ossatura per qualunque tipo di applicativo. Ogni programma presente sui nostri computer ha il compito di estrapolare una serie di dati e restituirci dei risultati. In sostanza assistiamo ad un duplice processo di input e output, attraverso il quale vengono elaborate delle informazioni e ci vengono resi noti i risultati che ne derivano. Questa raccolta di dati e la loro rielaborazione si verificano grazie ad un'interfaccia grafica, detta anche GUI (Graphical User Interface). Essa si occupa di mettere in comunicazione l'utente con l'applicativo del quale si serve. Pertanto stiamo parlando di un elemento che va progettato con estrema attenzione. Qui di seguito vedremo nello specifico come realizzare un'interfaccia grafica in Java. Cercheremo di analizzare alcuni concetti base, cosicché anche i meno esperti possano comprendere e magari ripetere il procedimento.

28

Occorrente

  • Manuale di Java
  • Conoscenze di base sulla programmazione Java
  • PC
  • Connessione ad Internet
38

Impostare il layout del container

L?interfaccia grafica di un programma va creata tenendo conto dei componenti di input e output. Una Graphical User Interface si compone di tanti elementi. Innanzitutto essa prevede un menù, il quale contiene una serie di funzioni. Ci saranno poi dei bottoni e le relative azioni generate dalla loro pressione. Il tutto va a comporre una struttura che ci fa comunicare con il programma installato sul nostro PC. Questa struttura altro non è che una finestra, la quale funge da container. Per realizzare correttamente un'interfaccia grafica in Java, dobbiamo anzitutto impostare il layout del container. Decideremo quindi che aspetto avranno la finestra e l'applet del programma e in che modo verranno disposti i vari elementi appena citati. L'applet è un programmino più piccolo che si trova all'interno dell'applicativo principale e svolge una specifica funzione. Diciamo che potremmo parlare di finestra nella finestra, come stessimo creando una matrioska. Tornando al layout del container, stabiliremo quali sono i bottoni da inserire nell'interfaccia. In seconda battuta ci occuperemo di tutte le funzioni associate alla pressione di ciascun bottone. Tanto per avere un'idea dei comandi Java, vediamo in che modo va impostato il layout di un container. Il metodo "SetLayout" è quello che ci consentirà di assegnare all'interfaccia grafica un aspetto consono ad un utilizzo semplice e veloce. I parametri di cui terremo conto possono essere del tipo BorderLayout, FlowLayout, GridLayout o BoxLayout. Questi quattro vengono impiegati con una certa frequenza, ma ne esistono tanti altri.

48

Associare un ascoltatore a ciascun evento

Al momento di realizzare un'interfaccia grafica in Java, dobbiamo tenere conto dei vari eventi associati a ciascun componente. Supponiamo di dover cliccare su un bottone. Quando ci passiamo sopra con il cursore, questo assume una colorazione diversa. Un cambiamento del genere è una risposta all'azione che svolgiamo noi. Questo evento viene gestito automaticamente dalla finestra. Altri invece vengono lasciati all'utente, che ha il compito di definirli. Uno degli eventi gestiti dall'utente è per l'appunto il click sul bottone che poi subisce la trasformazione. In un'interfaccia grafica GUI, ciascun evento si affianca ad un ascoltatore, ossia un applicativo capace di gestirlo. Se ad esempio facciamo click su un bottone e questo cambia colore, un evento di questo tipo ha bisogno di un programmino che lo gestisca. In tal caso potremmo ricorrere ad un java.util.EventListener.

Continua la lettura
58

Creare un'interfaccia AWT

Realizzare un'interfaccia grafica in Java significa letteralmente disegnare la finestra di un programma. Le interfacce in Java si possono creare in due modi. In questo frangente, abbiamo modo di ricorrere alla libreria AWT o alla libreria Swing. La prima viene generalmente utilizzata per interfacce molto semplificate e segue uno schema del tipo

import java.awt.*;
import java.awt.event.*;public class AWTExample extends Frame{ private static String labelPrefix = "Number of clicks: ";private int numClicks = 0;
Label label = null;
Button button = null;public AWTExample()
{
label = new Label(labelPrefix + "0 ");button = new Button("Clicca qui!");
button.addActionListener(new ActionListener()
{
public void actionPerformed(ActionEvent e)
{ numClicks++;
label.setText(labelPrefix + numClicks); } });
setLayout(new BoxLayout(2, 1));
add(button);
add(label);
addWindowListener(new WindowAdapter()
{
public void windowClosing(WindowEvent e)
{ System.exit(0);
}
});
pack();
setVisible(true);
}
public static void main(String[] args)
{
AWTExample app = new AWTExample();
}
}.
I comandi riportati qui fanno riferimento alla creazioe di una finestra con bottone che al click del mouse viene evidenziato.

68

Creare un'interfaccia Swing

Uno schema un po' diverso si ottiene con la libreria di tipo Swing, la quale si presta egregiamente alla realizzazione di un'interfaccia adatta a qualunque piattaforma.Avremo quindi, per la realizzazione di un'interfaccia dotata di bottoni, uno schema di comandi del tipo

import javax.swing.*;
import java.awt.*;
import java.awt.event.*;
public class SwingExample extends JFrame
{

private static String labelPrefix = "Number of clicks: ";
private int numClicks = 0;
JLabel label = null;

JButton button = null;
public SwingExample()

{

label = new JLabel(labelPrefix + "0 ");

button = new JButton("Clicca qui!");
button.addActionListener(new ActionListener()
{

public void actionPerformed(ActionEvent e)

{ numClicks++;

label.setText(labelPrefix + numClicks);

}

});

Container panel = getContentPane();

panel.setLayout(new BoxLayout(2, 1));

panel.add(button);

panel.add(label);

addWindowListener(new WindowAdapter()

{

public void windowClosing(WindowEvent e)

{ System.exit(0);

}
});

pack();
setVisible(true);

}

public static void main(String[] args)
{

SwingExample app = new SwingExample();
}
}.

78

Guarda il video

88

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Studiare i comandi relativi alla creazione di JFrame, JLabel e JButton.
  • Preferire la libreria Swing alla AWT poiché si presta maggiormente ad interfacce grafiche compatibili con più di due piattaforme differenti tra loro.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Programmazione

Come programmare una calcolatrice in Java

Al giorno d'oggi è importantissimo saper usare i linguaggi di programmazione, visto che la tecnologia e l'informatica sono diventate basi utili per ogni ambito della vita. Uno tra i linguaggi migliori e più convenienti per il programmatore è Java,...
Programmazione

Come realizzare un array list in Java

La classe Arraylist implementa l'interfaccia List ed è basata su una struttura di dati Array. È' ampiamente utilizzato per la funzionalità e la flessibilità che offre. La maggior parte degli sviluppatori sceglie Arraylist su Array poiché è un'ottima...
Programmazione

Come realizzare un sito usando Java

Con la navigazione in internet si possono visitare di continuo delle serie infinite di siti e pagine. Tanti utenti, per varie necessità, hanno infatti bisogno di realizzare un sito internet. Magari per pubblicizzare la propria attività lavorativa. Oppure...
Programmazione

Come creare forme geometriche in Java

Nella guida che segue, ci dedicheremo alla programmazione in linguaggio Java. Vedremo insieme come creare delle forme geometriche all'interno di una finestra grafica. Così facendo, impareremo facilmente a manipolare l'oggetto JPanel e a scoprire quali...
Programmazione

Come inserire musica di sottofondo in Java

Che sia lavoro, che sia relax o qualsiasi altro momento una bella canzone di sottofondo non guasta mai e ascoltando le nostre preferite ci fa felici, ecco che oggi andiamo a vedere come inserire musica di sottofondo in Java. Per prima cosa andiamo a creare...
Programmazione

Come definire una costante Java

Salve in questa guida vi illustrerò come definire una costante Java. Tutti ormai o almeno la maggior parte della gente sa che il linguaggio java è uno dei più diffusi nel campo della programmazione e per tale motivo è importantissimo sapere le basi...
Programmazione

Come ordinare una lista in Java

Java in campo informatico rappresenta senza dubbio uno dei sistemi di programmazione più diffusi e conosciuti. Ordinare una lista in Java potrebbe sembrare un'operazione piuttosto complicata, in modo particolare per i meno esperti del settore. In realtà...
Programmazione

Come installare Java su Android

Com'è risaputo, Java non si può usare su nessun dispositivo Android e di conseguenza non si possono visualizzare con facilità i siti con Java. Tuttavia, installare Java su Android non è così tanto difficile come può sembrare. Il metodo migliore...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.