Come realizzare un lampeggiante a LED

tramite: O2O
Difficoltà: difficile
14

Introduzione

In questa semplice ed esauriente guida vi spiegheremo come si può realizzare un lampeggiante a LED. Precisamente andremo ad utilizzare un metodo, ovvero che si avvale di un LED lampeggiante. Tutto quello che viene richiesto è un minimo di familiarità con l'elettronica ed una certa manualità con alcuni strumenti quali il saldatore e lo stagno. Nel caso in cui non avete né l'una né l'altra, vi invitiamo a continuare nella lettura di questa guida, rimanendo assolutamente tranquilli, in quanto scoprirete che si tratta di una procedura non impossibile da mettere in pratica.

24

I LED sono dei diodi emettitori di luce. In definitiva sono dei diodi che permettono il passaggio di cariche esclusivamente in un verso, dal polo positivo al polo negativo, nonché emettitori di luce. Quest'ultima caratteristica è dovuta dalla loro composizione interna, in quanto generano varie lunghezze d'onda e pertanto diversi colori. E’ possibile trovare i LED praticamente ovunque, a partire dai telecomandi fino ai televisori. Il motivo del loro esteso utilizzo deve essere ricercato nel basso consumo di energia, nell'alta frequenza di lampeggiamento e nelle loro dimensioni, che sono abbastanza ridotte. In questa guida si farà riferimento ai normali LED da 1.8 Volt, alimentati da una batteria con una tensione di 9 Volt.

34

I LED, come abbiamo già affermato, presentano un verso di percorrenza delle cariche elettriche. È fondamentale saper riconoscere il polo positivo e quello negativo, e per far questo esistono due differenti modalità. Il primo metodo consiste nell'osservare il LED in controluce. Se si guarda bene, infatti, si noteranno due giunzioni, in cui il positivo rappresenta quella piccola, mentre il negativo è quella a forma di bandiera. Con il secondo metodo, invece, è sufficiente guardare i terminali di uscita, e si potrà notare che il positivo sarà il terminale più lungo. Per consentire un corretto funzionamento del LED è necessario utilizzare una resistenza, ovvero un componente che si oppone al passaggio incontrollato di corrente quando è attraversato dal flusso di cariche elettriche. Diversamente da esso, la resistenza non presenta un verso di percorrenza, e nel caso in cui di vanno a collegare direttamente i terminali del LED alla batteria, esso si brucerebbe all'istante. Per comprendere che valore di resistenza è necessario, occorre fare riferimento alla famosissima legge di Ohm, che lega la resistenza con la tensione e la corrente. Secondo tale legge, si avrà la formula: R = V / I, in cui R è la resistenza, V è il voltaggio (o tensione) ed I è l'intensità di corrente elettrica. A questo punto possiamo, pertanto, fare due semplici calcoli: (V alimentazione - V LED) / assorbimento in ampere, con alcuni valori presi come esempio, si avrà che (9 - 1.8) / 0.02 = 360 Ohm (Ohm è l'unità di misura della resistenza). Quindi la resistenza ottenuta ha un valore di 360 Ohm, in grado di limitare il flusso di corrente che scorrerà attraverso il LED senza alcun problema.

Continua la lettura
44

A questo punto non ci rimane altro da fare che montare il tutto sulla propria basetta millefori. Essa ci permette di fissare i componenti in modo definitivo e con molta precisione. I pezzi verranno infilati dal lato "liscio" della millefori, ossia la porzione nella quale sono presenti i reofori sarà la zona dove dovrà essere depositato lo stagno per immobilizzare le parti. Se la basetta dovesse risultare essere eccessivamente grande, può essere tagliata tramite un seghetto oppure mediante un taglierino, senza creare alcun genere di problema. I collegamenti saranno effettuati in serie, ossia il terminale positivo di un componente dovrà essere collegato con quello negativo di un altro.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Windows

Come capire quanto tempo è stato acceso il tuo PC

Quando si lavora o ci si diverte davanti al PC, il tempo passa quasi senza accorgersene. Ma fare delle pause è molto importante per riposare gli occhi e la mente. Per capire da quanto tempo è stato acceso il tuo PC esistono dei semplici metodi messi...
Elettronica

Come Controllare Un Telecomando Senza Strumenti

Gli oggetti tecnologici che utilizziamo in ogni angolo della nostra casa non sempre funzionano al meglio. Fra guasti, usure e dispositivi poco funzionanti, bisogna sapersela cavare da soli anche tra le mura domestiche. Proprio riguardo a questo argomento,...
Elettronica

Come collegare un diodo Zener

Il Diodo è un componente elettronico detto impropriamente attivo, non-lineare a due terminali la cui funzione è quella di permettere il flusso di corrente elettrica in un verso e di bloccarla totalmente nell'altra. Esistono vari tipi di Diodi, ma quello...
Elettronica

Come aggiustare un telecomando

Può capitare che con l'usura o in seguito a una caduta accidentale il telecomando del nostro televisore non funzioni più. In queste circostanze il danno non è sempre irreparabile, così come non indispensabile portarlo subito in assistenza o addirittura...
Windows

Come aprire il prompt di DOS

Letteralmente prompt vuol dire proprio "richiesta" ed è caratterizzato dalla classica schermata nera che presenta un cursore lampeggiante in attesa degli input da tastiera. Il Prompt di DOS o prompt dei comandi, è una particolare funzione del sistema...
Software

Guida rapida per Microsoft Word

Il sistema di scrittura più utilizzato in assoluto è Microsoft Word. Questo è un software molto apprezzato per la sua versatilità e fa parte del pacchetto Office. Infatti, con il software potete scrivere dei documenti, testi, buste e anche etichette....
Hardware

I segreti della tastiera del computer

Nella guida che andremo a sviluppare nei prossimi quattro passi ci occuperemo di computer e, per essere più specifici, nello strumento della tastiera. Come indicatovi nel titolo della guida stessa, ora andremo a spiegarvi i vari segreti della tastiera...
Internet

Come velocizzare la connessione di una Internet Key

Talvolta può capitare che la nostra connessione ADSL sia troppo lenta. Questo inconveniente potrebbe dipendere da fattori di diversa natura. In alcuni casi, si tratta di un problema tecnico e possiamo risolverlo facilmente controllando con attenzione...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.