Come realizzare un trasformatore 5v - 12v

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Dovete far variare i parametri iniziali di ingresso, rispetto a quelli di uscita tenendo però costante la potenza? Niente paura, questa guida è tutto ciò di cui avete bisogno! Infatti, attraverso pochi e semplici passaggi, vi spigherò nella maniera più chiara e comprensibile possibile come realizzare un trasformatore 5v - 12v. Vediamo quindi come procedere.

26

Occorrente

  • trasformatore 220 - 12 volt da X volt ampere
  • ponte di diodi (o di Graetz) da XY ampere
  • condensatori
  • resistenze
  • diodi
  • LM317
  • dissipatori di calore di varie grandezze
36

Anzitutto, il primo passo da compiere è quello di acquistare un trasformatore 220 - 12 volt. Questo apparecchio preleva dal primario la corrente di casa a 220 volt e la trasforma a 12 volt sul secondario. Sui contatti primari, andranno fase e neutro, mentre all'uscita dal secondario, avrete 12 volt alternati a 50 Hz. Ai capi del secondario, dovrete collegare un ponte di diodi: esso preleva la corrente creando due semi onde positive che sono la somma di quella positiva e quella negativa. Il ponte ha 4 contatti: due per la corrente alternata, uno per il positivo e uno per il negativo. Collegate quindi i due terminali del secondario ai due terminali delle correnti alternate.

46

Agendo in questo modo, avrete in uscita su + e - una tensione diversa, non più i 12 volt in ingresso. Avrete più o meno una tensione di: tensione d'uscita = (tensione alternata - 1,4) * 1,4142. Anche il ponte che andrete ad acquistare, dovrà essere dimensionato in modo tale da sopportare un carico in ampere senza alcun problema. La tensione d'uscita dovrà essere perciò livellata e stabilizzata; utilizzerete quindi dei condensatori elettrolitici in modo tale da avere una tensione più o meno stabile. Sapendo che i condensatori in parallelo sommano la capacità totale, dovrete mettere un numero di condensatori calcolati in 1000uF (micro farad) per ogni ampere che andrete ad assorbire dal trasformatore.

Continua la lettura
56

Facendo sempre il computo con un trasformatore da 100VA, assorbendo 8,3 ampere a 12 volt, dovrete mettere, per esempio, 10 condensatori in parallelo da 1000uF per un totale di 10000uF. Per regolare il voltaggio, utilizzerete un integrato, LM317. Tramite un partitore di tensione, potrete regolare con tranquillità l'uscita del voltaggio dall'integrato: da un minimo di 1,25 volt ad un massimo pari alla tensione di ingresso meno 3 volt. Questo integrato, se ben raffreddato tramite un buon dissipatore di calore, può erogare un massimo di 1,5 ampere. Per avere 12 volt le due resistenze da utilizzare saranno R1 da 220 ohm e R2 da 2000 ohm entrambe da 1/4 di watt. Per avere 5 volt, R1 da 220 ohm e R2 da 680 ohm, sempre da 1/4 di watt.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Elettronica

Come testare un trasformatore di isolamento

La funzione dei trasformatori è in genere quella di regolare i parametri della corrente in entrata e in uscita, aumentandola o riducendola. Esistono vari tipi di trasformatori: di tensione, trifase, a dispersione, risonante, solo per citarne alcuni....
Elettronica

Come creare un trasformatore a mano

La corrente elettrica di cui sono rifornite tutte le nostre abitazioni presenta una tensione di 220 Volt. Questa corrente è sufficiente per far funzionare i nostri principali elettrodomestici, come i frigoriferi, le lavastoviglie ed i forni. Tuttavia,...
Elettronica

Come costruire un ventilatore USB

In questa tutorial breve vi indicheremo come costruire da casa, un piccolo ventilatore alimentato dalla presa USB del computer. Oggigiorno, realizzare cose da soli è davvero molto utile e fa anche risparmiare denaro e tempo. Mediante le prese USB dei...
Elettronica

Come costruire un alimentatore stabilizzato

In elettronica è importante studiare la teoria, poiché è una materia che può nascondere tantissime insidie, poiché molto ostica. Però allo studio della teoria, andrebbe affiancato anche una parte pratica, magari cimentandosi nella realizzazione...
Elettronica

Come Impiantare Un Campanello Elettrico

Il campanello è un dispositivo elettrico che ha lo scopo di richiamare l'attenzione in relazione ad uno specifico evento o annunciare l'arrivo di qualcuno alla nostra porta di casa.Un campanello ben funzionante e con un suono gradevole è un elemento...
Elettronica

Come costruire uno stereo

In questa guida vedremo come costruire uno stereo. Realizzare questo tipo di prodotto da soli dà sempre delle grandi soddisfazioni. Si tratta comunque di una procedura piuttosto difficile, in quanto ci vogliono delle specifiche abilità tecniche per...
Elettronica

Diodo: cos'è e come funziona

Il diodo è un componente elettronico composto da due terminali,anodo e catodo. Il diodo viene utilizzato nei circuiti come trasformatore per controllare e eventualmente rettificare il flusso della corrente. Esistono diversi tipi di diodo, ma quello più...
Elettronica

Come realizzare un lampeggiante a LED

La maggior parte delle volte che abbiamo bisogno di un particolare oggetto, preferiamo acquistarlo già pronto all'utilizzo, in questo modo, però, non potremo ottenere esattamente quello che desideravamo, ma dovremo accontentarci di quello che troveremo...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.