Come realizzare una foto in bianco e nero con gimp

tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

Spesso può capitare di voler trasformare una foto a colori in una in bianco e nero, donandole un tocco retrò e di grande effetto. Si possono trovare molti programmi che permettono di farlo. Questa guida vi spiega come realizzare le vostre foto in bianco e nero, in pochi e semplici passi utilizzando GIMP.

26

Occorrente

  • Computer
  • Software GIMP
36

I passaggi che vi spiegherò tra poco, sono pensati per essere compiuti su GIMP 2.6.10, in altre versioni i procedimenti potrebbero apparire leggermente diversi, ma sono sostanzialmente gli stessi. Per trasformare una foto a colori in una in bianco e nero, GIMP mette a disposizione vari strumenti. Non ne esiste uno migliore di un altro, semplicemente occorre testarli e capire qual è quello adatto alla vostra foto, o meglio, quello che produrrà, secondo i vostri gusti, l'effetto più affascinante. Iniziate aprendo GIMP, se non è tra i programmi installati sul vostro computer, potete scaricarlo dal link di download presente tra i link utili di questa guida. Una volta avviato il programma, aprite la foto che volete realizzare in bianco e nero. Il metodo più semplice per trasformare la foto è il seguente: cliccate col tasto destro del mouse sull'immagine, selezionate "Immagine", poi "Modalità" e successivamente "Scala di grigi". Il software inizierà il rendering dell'immagine, in qualche secondo, essa diventerà in bianco e nero.

46

Un'altra modalità per ottenere immagini in bianco e nero, semplice tanto quanto la precedente, è quella di usare la saturazione. Cliccate col tasto destro del mouse sull'immagine, selezionate "Immagine", poi "Colori" e successivamente "Desaturazione". A differenza di "Scala di grigi", questa modalità vi permette di scegliere le sfumature di grigio. Ci sono tre possibilità, "Lucentezza", "Luminosità" e "Media". La scelta dipende dall'effetto che volete ottenere, vi consiglio di provarle tutte e tre e scegliere la migliore.

Continua la lettura
56

Esiste inoltre un metodo che offre possibilità più vaste di personalizzazione dell'effetto bianco e nero, quello di usare la funzionalità mixer dei canali. Per utilizzare il mixer dei canali, cliccate col tasto destro del mouse sull'immagine, selezionate "Colore", poi "Componenti" e successivamente "Mixer canali". Giunti a questo punto, spuntate l'opzione "Monocromatico" e cominciate a giocare sui livelli di colore da utilizzare, spostando i cursori di Rosso, Verde, e Blu. Con questo metodo avrete infinite possibilità, i valori per ottenere un effetto ottimale possono variare da foto a foto, quindi cercate i livelli che vi soddisfano di più per ogni foto, rimarrete piacevolmente sorpresi a lavoro ultimato..

66

Consigli

Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Windows

Come Installare Puglin E Script In Gimp

Il foto-ritocco è un’attività molto in uso, sia in ambito privato sia in ambito professionale. Sono sempre di più le persone, che dopo aver effettuato uno scatto, cercano di rendere perfetto questo tramite alcuni piccoli ritocchi cosi da eliminare...
Linux

Come installare Gimp su Ubuntu 12.10

Gimp è l'acronimo di Gnu Image Manipulation Program: si tratta di un editor grafico con potenzialità del tutto simili a Adobe Photoshop. Gimp è però gratuito e fa parte di un progetto Open Source. Viene utilizzato principalmente per la realizzazione...
Software

Guida per imparare ad utilizzare Gimp

GIMP è un software di manipolazione fotografica utilizzato per la creazione di immagini o per il ritocco di qualità professionale. La sua distribuzione è gratuita ed è utilizzabile in diversi sistemi operativi. Da sempre GIMP considerato l'alternativa...
Linux

Come installare Gimp su Fedora

In questo articolo vogliamo proporre un argomento molto attuale ed anche del tutto diffuso, in particolar modo per coloro che sono amanti dei software e della tecnologia in generale. Nello specifico cercheremo d'imparare come poter installare Gimp su...
Software

Come applicare una texture su Gimp

Quando ci troviamo a lavorare sulle immagini, abbiamo a disposizione una vasta scelta di software. Il più comodo è senza ombra di dubbio Gimp. Si tratta di un praticissimo editor, molto semplice da usare, che ci permette di creare delle vere e proprie...
Windows

Come installare pennelli su GIMP con DeviantArt

GIMP è un ottimo programma di fotoritocco che nasce come alternativa gratuita al più famoso Photoshop. Il programma può essere usato per creare sia semplici immagini GIF che immagini decisamente più professionali. È possibile scaricare e installare...
Software

Come creare un'emoticon con Gimp

Per poter capire come creare un'emoticon con Gimp è necessario prima di tutto scaricare il programma gratuito. Gimp è un programma professionale di fotoritocco, adatto per qualsiasi tipo di modifica virtuale o creazione di emoticon personalizzate. Una...
Windows

Come trasformare le immagini in fumetto con Gimp

Numerose volta vi sarà capitato di voler trasformare un'immagine o una vostra foto in un fumetto. Con il programma Gimp, tra i migliori per la creazione e la modifica di immagini digitali, riuscirete ad ottenere tale effetto in svariati modi. Grazie...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.