Come recuperare file cancellati con Ubuntu

Tramite: O2O 12/05/2021
Difficoltà: facile
16

Introduzione

A tutti può succedere di eliminare per sbaglio una serie di file importanti, e a volte il tentativo di evitare tali errori può risultare davvero infruttuoso. Detto ciò, va altresì aggiunto che gli utenti Windows possono usufruire di numerosi strumenti di terze parti ideali proprio per recuperare i vari dati persi. Tuttavia, se si è utenti di Ubuntu ci si può considerare fortunati; infatti, è possibile ripristinare i file cancellati senza dover spendere neanche un centesimo oltre che scaricare Scalpel ovvero un'applicazione gratuita per il recupero dei dati. In riferimento a quanto sin qui premesso, ecco una guida su come recuperare i file cancellati con Ubuntu.

26

Verificare la cartella cestino

Per portare a buon fine il recupero dei file erroneamente cancellati, innanzitutto bisogna verificare la cartella "Cestino", con lo scopo di assicurarsi che non siano in essa presenti poiché sarebbe sufficiente provvedere al semplice ripristino con un singolo clic sull'omonima voce. Tuttavia, se i file sono perduti del tutto è necessario eseguire altre operazioni per il loro ripristino definitivo. In questo caso avendo a disposizione Ubuntu si può scaricare il programma Scalpel a cui abbiamo accennato nell'introduzione.

36

Scaricare il programma Scalpel

Per sfruttare le funzionalità del programma Scalpel innanzitutto bisogna aprire un browser, dopodiché va digitata la stringa "sudo apt-get Scalpel" indispensabile quest'ultima per il download e l'installazione. Il software aiuterà poi a recuperare i file cancellati con Ubuntu. Premesso ciò, dopo aver terminato il download, l'installazione del programma dovrebbe partire in automatico. Per motivi di convenienza il suggerimento è di accettare ogni singolo valore predefinito per l'installazione. Fatta quest'altra importante precisazione, una volta completato il tutto si può iniziare ad utilizzare Scalpel per recuperare i file cancellati con Ubuntu. Adesso, bisogna inserire "scalpel/dev/sda1-o output" nel terminale non prima di aver sostituito "output" con il nome di qualsiasi cartella in cui si desidera custodire i file. Inoltre, "sda1" è il nome predefinito del disco dell'utente su Ubuntu, e se tuttavia è stato modificato o si intende recuperare i file da un disco diverso, allora è necessario cambiarlo.

Continua la lettura
46

Inserire i file in una cartella

Dopo aver portato a buon fine l'operazione descritta nel passo precedente, si può inizializzare Scalpel per il recupero di tutti i dati persi. L'operazione ha tuttavia un suo tempo ben preciso e che non è possibile quantificare in quanto dipende dal volume di spazio nel disco rigido che se ampio comporta un'attesa decisamente più lunga. Premesso ciò, dopo che Scalpel avrà terminato la sua scansione, sarà sufficiente aprire la cartella designata per recuperare i file cancellati con Ubuntu. A margine vale la pena aggiungere due postille che possono ritornare utili per meglio identificare i suddetti file una volta recuperati. La prima consiste nel fatto che man mano conviene inserirli in una singola cartella e con un nome specifico. In tal modo sarà più facile identificarli per inserirli poi in un'altra denominata magari: File importanti. La seconda postilla invece riguarda gli eventuali file recuperati che si intendono tenere costantemente visualizzabili sul desktop. In tal caso basta semplicemente eseguire un clic sulla voce: "Invia a desktop" e poi trascinare l'icona con il mouse nella posizione più comoda della schermata stessa.

56

Guarda il video

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Linux

Come recuperare i file cancellati in Linux

Spesso vi sarà capitato di cancellare dal computer dei file apparentemente inutili, magari anche per pulire il desktop o le cartelle dei documenti e di download, ma poi magari vi accorgete di aver eliminato anche quelli che vi servivano. Se dunque...
Linux

Come convertire file audio su ubuntu

La conversione dei file audio è una pratica ormai di uso comune tra coloro che possiedono un personal computer. Inoltre moltissimi utenti stanno attualmente effettuando quello che gli internauti "navigatI" chiamano "migrazione", ovvero il passaggio dai...
Linux

Come creare e mostrare file e cartelle nascoste in Ubuntu

Ubuntu è un sistema operativo dal curioso nome in lingua zulu, di distribuzione Linux. Caratterizzato da una estrema semplicità di utilizzo, vide la propria commercializzazione sul mercato a partire dal mese di Ottobre dell' anno 2004. Ecco una breve...
Linux

Come eseguire file .exe su Ubuntu

Quando si parla di Ubuntu, ci si riferisce a quel sistema operativo, nato nel 2004 da un'espansione di Linux, e che deve il suo nome alla filosofia di origine africana, che vede alla base del suo pensiero, la condivisione di una benevolenza universale...
Linux

Come ripulire Ubuntu dai file inutili

Si stanno diffondendo sempre di più dei sistemi operativi alternativi a Windows. Quest'ultimi infatti il più delle volte sono bastati su Linux. Per Linux si intende una famiglia di sistemi operativi di tipo Unix-like, implementati sotto varie possibili...
Linux

Come installare i file tar.gz su Ubuntu

I sistemi operativi, sono dei particolarissimi software che ci permettono di utilizzare facilmente, mediante delle interfacce grafiche i computer. Questi programmi traducono le intenzioni degli utenti, in istruzioni per il computer, in questo modo per...
Linux

Come cancellare i file o le directory attraverso il terminale di Ubuntu

Il mondo di Linux ha la triste (ed erronea) fama di essere difficile da comprendere e risultare inutilizzabile dalla maggior parte degli utenti medi di computer; questo è un pregiudizio che deve essere eliminato, perché il funzionamento del sistema...
Linux

Come installare Ubuntu su usb

Molti di noi hanno sempre desiderato di avere la propria versione Linux preferita sempre a portata di mano e di poterla utilizzare tutte le volte che si desidera. Immaginate di poter disporre, in qualunque momento, di una versione di Linux portatile da...