Come ridurre la memoria occupata dai punti di ripristino

tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

A partire dalla versione di Windows Millennium, tutte quante le versioni successive di Windows sono state dotate di un ripristino configurazione di sistema che consente di memorizzare, ad una certa cadenza di tempo, un'immagine della partizione su cui è installato il sistema operativo. L'obiettivo prefissato di questa funzionalità è quella di permettere all'utente di recuperare l'intero sistema senza dovere procedere alla reinstallazione di tutto quanto, con il rischio di perdere svariati documenti ed impostazioni personalizzate. Questo avviene quando Windows diventa instabile a causa di errori imprevisti o di virus che ne compromettono il corretto funzionamento. Nei computer obsoleti che presentano Windows XP come sistema operativo, è preferibile ridurre la memoria occupata dai punti di ripristino, dal momento che possono limitare considerevolmente lo spazio di dischi fissi poco capienti. In questa semplice ma esauriente guida vi spiegheremo, dettagliatamente, come procedere.

26

Occorrente

  • Computer con Windows XP
36

Diciamo subito che sarebbe buona regola effettuare la configurazione di questo dispositivo a sistema operativo fresco di installazione, nonché perfettamente funzionante. Per prima cosa, dal pulsante "Start" occorre andare su "Programmi", poi in "Accessori", ed a seguire, su "Utilità di sistema" è necessario selezionare l'opzione "Ripristino configurazione di sistema". In alternativa è possibile selezionare l'icona sul desktop "Risorse del computer", per poi premere il tasto destro del mouse e selezionare la dicitura "Proprietà".

46

A questo punto si aprirà una finestra di dialogo con la lista di eventuali partizioni, definite come unità. È necessario scegliere la prima opzione, indicata con la lettera C:, per poi premere il tasto "Impostazioni", in modo da modificare lo stato di ripristino o la quantità massima di spazio disponibile.

Continua la lettura
56

Nella scheda "Impostazioni" si può spostare la freccia di scorrimento, facendola scorrere fino ad un GB di spazio disponibile. Questa operazione farà in modo che i vari punti di ripristino vengano ridotti, ma si avrà un maggiore spazio libero sul disco fisso. In questo esempio la riduzione è stata portata al 5%. Per confermare la modifica appena apportata, è necessario premere sul tasto "OK" e tornare alla schermata principale. Da quest'ultima, occorre successivamente cliccare su "Applica", in modo tale da rendere effettive le nuove impostazioni.

66

Si potrebbe anche considerare l'opportunità di disattivare completamente la funzione di ripristino, nel caso in cui si dovesse avere a disposizione di programmi esterni per realizzare un'immagine di backup del disco fisso o di un System Rescue DVD presente nella confezione originale del computer. Il processo di disattivazione, infatti, non solo libera dello spazio, ma anche la memoria della RAM, che in computer datati è abbastanza limitata. Per fare questo, è necessario premere sul pulsante "Disattiva ripristino configurazione di sistema su tutte le unità", e nella finestrella che comparirà, occorrerà selezionare l'opzione "Sì". Da questo momento in poi verranno annullati e cancellati tutti quanti i punti di ripristino fino a quel momento creati, e non sarà più possibile tornare indietro.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Windows

Come disattivare i punti di ripristino in Windows 7

Tramite i punti di ripristino vengono rappresentati degli stati di documenti informatici archiviati nel computer, che vengono utilizzati per ristabilire le origini iniziali di tali files. Ogni sistema operativo ne è dotato ed anche Windows 7 li rende...
Windows

Come Effettuare il Ripristino da un backup con Windows 7

Chi lavora o usa spesso con un PC e si è trovato a doverlo formattare vedendo i propri dati perdersi per sempre sa benissimo che il backup dei dati di un computer è molto importante e va fatto più spesso di quanto si creda; Windows 7 facilita di molto,...
Windows

Come eliminare la partizione di ripristino di Windows 7

Se avete acquistato recentemente un PC oppure un notebook avrete di certo notato, contrariamente a quanto accadeva in passato, l'assenza di CD di ripristino all'interno della scatola. Infatti, attualmente, è di uso comune utilizzare parte dell'hard disk...
Windows

Come far funzionare nuovamente il ripristino di sistema di Windows 7

In questo articolo o guida, che dir si voglia, abbiamo deciso di parlare e discutere con i nostri lettori, di un argomento molto diffuso ed anche sempre attuale è cioè di come far funzionare nuovamente il ripristino di sistema di Windows 7, nella maniera...
Windows

Come creare un disco di ripristino

A chi non è capitato utilizzando il proprio computer di andare incontro ad un errore grave? Per ovviare a questo problema, il produttore mette a disposizione dell'utente un disco di ripristino che basta inserire e tutto è risolto. Ma se non siamo in...
Windows

Come creare un disco di ripristino per portatili hp

Per chi possiede un laptop della marca Hp, è utile sapere che i sistemi operativi Windows 7, 8 ed 8.1, danno anche l'opzione disco di ripristino, la quale si dovrebbe già trovare sul computer, se esso ha avuto qualche problema o errore grave. Infatti,...
Windows

Come ottimizzare la memoria del computer

Molto spesso capita che il proprio computer, quando si aprono molte applicazioni, non riesce più ad essere stabile e veloce. A tal proposito, si possono sempre chiudere le applicazioni che non vi servono, mail PC continuerà ad andare lentamente. Questo...
Windows

Come svuotare memoria Ram

Vi è mai capitato di avere il pc lentissimo? Oppure di avere delle difficoltà a svolgere anche le più semplici operazioni di routine? In questo caso se non è un problema di connessione, si tratta senza dubbio di una problematica della memoria RAM....
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.