Come riparare la scheda elettronica della lavastoviglie

Tramite: O2O 15/09/2017
Difficoltà: difficile
16

Introduzione

Le lavastoviglie sono presenti in commercio in designer, stili e colori differenti; sono molto utili soprattutto per chi lavora. Le lavastoviglie sono tutte accomunate da una scheda elettronica, che ne consente l'utilizzo e in cui sono presenti i comandi, con i quali è possibile attivare, disattivare e selezionare le varie modalità di lavaggio. Bisogna prestare sempre la massima accortezza nell'utilizzo di questo elettrodomestico ed occorre soprattutto una manutenzione periodica, per garantirne la massima funzionalità. In questa guida sarà illustrato come riparare la scheda elettronica della lavastoviglie.

26

Occorrente

  • giravite a stella e fisso
  • tester
  • penna per saldature
  • stagno
36

Rimozione

Un primo test che può essere effettuato consiste nell'accendere la lavastoviglie ed andare a verificare se carica e scarica l'acqua in maniera corretta. Nel caso in cui dovesse avvenire in maniera corretta, vuol dire che il nostro problema è riconducibile al 90% alla scheda. Per ripararla è necessario, pertanto, raggiungerla. Per questo motivo occorre smontare la parte anteriore della propria lavastoviglie, che è la sezione contenente i comandi. Deve essere sfilata facendola scorrere con estrema delicatezza.

46

Pulizia

La scheda elettronica è caratterizzata da un colore verde elettrico ed è costituita prevalentemente da un circuito, da alcuni condensatori e da accumulatori. Come primo intervento è necessario pulirla mediante l'utilizzo di un batuffolo imbevuto con dell'alcool etilico, per poi accertarsi che non ci siano segni di bruciature con evidenti macchie nere sul circuito. Una volta che è stato fatto questo, se si possiede un tester la cosa migliore da fare consiste nel verificare che i collegamenti del circuito siano completamente intatti e che la corrente scorre liberamente da una parte all'altra.

Continua la lettura
56

Montaggio

Per concludere è necessario setacciare la scheda, andando alla ricerca di eventuali condensatori danneggiati. Questi componenti sono molto piccoli e generalmente hanno un colore marrone chiaro. I condensatori guasti sono riconoscibili nel momento in cui si guastano, dal momento che l'acido contenuto al loro interno aumenta di volume, provocando la comparsa di rigonfiamenti sulla loro superficie o dando luogo ad una forma anormale. Servendosi, pertanto, della penna saldante, si devono dissaldare i condensatori danneggiati, portandoli in un negozio di elettrotecnica. A questo punto, è necessario comprare i nuovi elementi del medesimo voltaggio e dimensione per poi sostituirli nella scheda in questione.

66

Consigli

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Elettronica

Come riparare una scheda madre

Il successo nella riparazione di una scheda madre dipende dal tipo di guasto che si verifica. Spesso infatti non è facile ripararla ed è necessario rivolgersi a persone competenti, tuttavia con questa guida vi sarà spiegato come riparare alcuni tipi...
Elettronica

Come riparare la lavastoviglie

La lavastoviglie è un elettrodomestico che è entrata a far parte delle case degli italiani in tempi recenti, ma di cui presto non si è più potuto fare a meno. Se un tempo le lavastoviglie venivano messe sotto accusa, perché si riteneva sprecassero...
Elettronica

Come riparare i piccoli guasti della lavastoviglie

La lavastoviglie, al giorno d'oggi, è diventata uno degli elettrodomestici più utilizzati in assoluto. È molto utile per tutte quelle donne che sono impegnate con il lavoro e con le faccende domestiche, e non hanno tempo di lavare i piatti, i bicchieri...
Elettronica

Come ricaricare il liquido di una sigaretta elettronica

La guida che verrà sviluppata nei passi che seguiranno questa breve introduzione, si concentrerà sulla tematica della sigaretta elettronica e, più precisamente, sul liquido di ricarica. Infatti, cercheremo di darvi delle informazioni utili relative...
Elettronica

Come formattare una micro scheda SD

La micro scheda SD è una scheda di memoria di piccole dimensioni, che permette l'archiviazione di dati sugli smartphone. Sempre più spesso si preferisce mettere i propri dati su un supporto esterno, dato che si possono recuperare più facilmente in...
Elettronica

Come riparare il telecomando TV

Quando il telecomando del proprio televisore fa i capricci si può decidere di cambiarlo direttamente oppure è sempre possibile vagliare l'ipotesi di riparlo con il fai da te. In effetti, può succedere che il nostro telecomando non si comporti più...
Elettronica

Come pulire la sigaretta elettronica

La sigaretta elettronica, fin dalla sua prima comparsa, è stata vista come una valida alternativa al fumo di sigaretta e di altri tabacchi lavorati. Un'alternativa talmente promettente, da travolgere letteralmente il mercato di settore, europeo e non...
Elettronica

Come amplificare una batteria elettronica

Ogni strumento facente parte in un gruppo musicale o in una band, assume un ruolo specifico: quello della batteria ha notevole importanza, in quanto determina l'insieme armonico tra strumenti e ritmica. È quindi necessario che la sua acustica e la sua...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.