Come scattare a soggetti in movimento utilizzando la tecnica del "panning"

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Se siamo degli amanti della fotografia e ci piacerebbe imparare a scattare delle bellissime foto di elevata qualità, ma non abbiamo mai avuto modo di imparare le varie tecniche, tutto quello che dovremo fare sarà cercare su internet fra le moltissime guide esistenti, quella che ci illustrerà passo dopo passo tutte le procedure per riuscire a scattare correttamente la foto desiderata. Nei passi successivi di questa guida, in particolare, vedremo come fare per riuscire a scattare correttamente un fotografia a soggetti in movimento, utilizzando la particolare tecnica del Panning. Questa tecnica ci permetterà di riprendere qualunque oggetto in movimento, conferendo alla foto un bellissimo effetto dinamico. Nel panning il soggetto della nostra foto appare molto nitido e ben definito mentre al contrario lo sfondo risulta mosso.

26

Occorrente

  • Reflex
36

La modalità di scatto del "panning" può essere eseguita utilizzando tali accorgimenti: innanzitutto, posizionarsi in maniera che la dinamica sia perpendicolare al fotografo; successivamente, usare un tempo di scatto più lungo rispetto a quello che si userebbe generalmente; da ultimo, seguire la persona o l'oggetto da fotografare, tentando di non cambiare minimamente la sua posizione nell'inquadratura. Naturalmente, questi semplicissimi passaggi non sono sempre bastevoli ad ottenere risultati soddisfacenti, e la situazione può variare sensibilmente da caso a caso.

46

Già dalle prime prove con codesta tecnica, sarà subito molto chiaro che si dovrà ciascuna volta fare un compromesso e scegliere fra due opzioni: soggetto assai nitido ma con insufficiente effetto di spostamento; soggetto poco nitido ma con effetto dello spostamento molto visibile. I tempi di scatto lenti conferiscono una grande percezione di movimento ma rendono arduo l'inseguimento del soggetto con l'obiettivo della fotocamera, generando, purtroppo, nel migliore dei casi, un micro-mosso.

Continua la lettura
56

Il tempo di scatto da privilegiare deriva da differenti valutazioni: dalla velocità dello spostamento; dalla distanza rispetto alla fotocamera; dalla direzione del movimento; dalla scelta fra visibilità del soggetto e visibilità dello spostamento, come scritto in precedenza. Il consiglio è quello di partire con una velocità di circa due/tre stop più lenta rispetto al necessario per immortalare il movimento. Per esempio, per un individuo in sella ad una bicicletta, se con un tempo di scatto di 1/250s lo spostamento viene congelato, si può provare ad eseguire il "panning" adottandone uno di 1/30s.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Eseguiamo moltissime prove per prendere confidenza con questa tecnica.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Elettronica

Come usare le tecniche fotografiche del panning e del tracking

La vita scorre veloce intorno a noi e a volte si ha il desiderio di fermare nella memoria i momenti più belli, rivederli e magari riprovare quelle emozioni attraverso il tempo. Fortunatamente, con l'evoluzione tecnologica ora abbiamo la possibilità...
Elettronica

Effetto Panning: errori da evitare

Per gli amanti della fotografia, o per chi comunque vuole cimentarsi in questo fantastico hobby che appassiona milioni di persone nel mondo, bisogna conoscere quali sono i trucchi del mestiere, principalmente quelli base. D'altra parte, anche se si tratta...
Elettronica

Safari: guida all’attrezzatura fotografica

Se hai in programma un safari la cosa indispensabile che non devi scordarti a casa è l'attrezzatura fotografica; puoi scegliere tra una vasta gamma di attrezzature che va dalle fotocamere compatte alle reflex digitali, ma tieni a mente che per un safari...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.