Come scegliere il titolo giusto per un Blog o un Sito Web

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

Molte persone scelgono di aprire un blog personale, o di creare un sito web. La presenza in rete è infatti importante soprattutto se si possiede un'attività che si intende pubblicizzare, e ancora di più se si esercita una professione freelance e si vuole raggiungere una clientela più vasta possibile. Ma aprire un blog, o un sito, non è sufficiente: è necessario anche che questi strumenti siano ottimizzati al meglio così che abbiano un buon posizionamento nei motori di ricerca e siano facili da trovare. La prima cosa che deve essere scelta con molta oculatezza, quindi, è il nome: ecco qualche suggerimento su come scegliere il titolo giusto per un blog o un Sito Web.

24

Prima di descrivere in che modo il contenuto del blog o del sito deve influenzare il suo titolo, è bene dare alcune regole generali. Il titolo di un blog, o di un sito, dovrebbe sempre rispettare questi criteri: essere facile da leggere, da scrivere e da pronunciare, altrimenti verrà dimenticato con facilità; deve essere breve, sempre per garantire una maggiore facilità nell'essere tenuto a memoria, e unico, ovvero non deve essere il doppione di nessun'altro titolo, altrimenti potrebbe venire confuso. Deve essere insomma il più semplice ed elementare possibile, perché più è complicato più allontanerà i lettori, anzichè avvicinarli.

34

A questo punto, la scelta del titolo può essere orientata da diversi fattori, in primis il contenuto del blog o del sito. Ad esempio, se si vuole aprire un blog personale, la scelta più elementare consiste nell'adottare il proprio nome e cognome come titolo. Questo garantirà sicuramente un titolo univoco (a meno che non si abbiano degli omonimi in rete) e servirà a dare maggiore visibilità alla propria firma. Meglio invece non usare pseudonimi, soprannomi o nomi d'arte, a meno che questi non abbiano già una loro notorietà anche al di fuori della rete. Se si deve nominare il sito della propria azienda, chiaramente si userà il suo nome. Inoltre oggi esistono tante nuove estensioni di dominio che aiutano anche a precisare la categoria merceologica a cui si appartiene.

Continua la lettura
44

Ci sono poi altre opzioni da considerare, un po' più creative: una è quella del cosiddetto "blending". Si tratta della fusione di due termini (spesso in lingua inglese, perché questa è la lingua ufficiale del web, quale che sia poi quella usata per i contenuti del sito o del blog) che danno vita ad un neologismo che serve ad incuriosire i navigatori del web, fornendogli però al tempo stesso qualche elemento per capire di che cosa parla il sito che sta per aprire. Oppure, si può optare per un titolo che anticipi i contenuti con un'espressione o una frase che facciano capire quale sarà l'argomento trattato (ad esempio, timemanagement, o paidtowrite).

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Internet

Come centrare titolo del blog

Se avete appena creato un blog da annettere ad un sito di e-commerce, e il titolo non vi soddisfa perché vi appare troppo piccolo e soprattutto non ben centrato, non è il caso di farne un dramma; infatti, ci sono svariate opzioni per intervenire con...
Internet

Come integrare nel sito/blog il bottone share per condividere i contenuti

All'interno di questa guida andremo a occuparci di blog. Nello specifico, come avrete compreso attraverso la lettura del titolo di questa guida, ci concentreremo su come poter integrare nel sito/blog il bottone share per condividere i contenuti.Condividere...
Internet

Come iscrivere un sito/blog in più di 200 motori di ricerca

Oggi tutti possono realizzare un proprio sito web, oppure un blog, online esistono tantissime opportunità e server che offrono spazio web gratuito, domini gratis e pannelli amministrativi facilmente gestibili, ricchi di plug in e add-on per gestire al...
Internet

Come creare un sito web su Wordpress

Un sito web con una grafica accattivante e dei contenuti scritti bene è sicuramente un ottimo biglietto da visita. Che sia un semplice blog personale, oppure un sito web aziendale, l'importante è che la struttura del sito sia fatta in un certo modo....
Internet

Come pubblicizzare un sito o un blog

Sapere che il nostro blog o sito ha un elevato numero di visite, è proprio una bella soddisfazione. Fa estremamente piacere verificare che quanto pubblichiamo interessa a molte persone. Nel caso in cui il nostro sito abbia lo scopo di vendere prodotti...
Internet

Come pubblicizzare un sito web gratuitamente

Un sito web, se in grado di generare un numero piuttosto alto di visualizzazioni, può diventare una vera e propria fonte di reddito, in grado di generare centinaia (e, in alcuni casi, anche migliaia) di euro al mese. Grazie a numerosi software e piattaforme,...
Internet

Come aumentare le visite al sito web dalla pagina Facebook

Spesso i proprietari di blog, siti web artistici e lavorativi si domandano come ampliare il raggio delle proprie visite e le proprie utenze. Esistono diversi metodi (il posizionamento SEO nei motori di ricerca, la recensione su altri portali web, etc.),...
Internet

Come inserire un box messaggi gratuito sul sito o blog

Se possiedi un sito personale o un proprio blog, ma non vuoi correre il rischio che la tua casella di posta elettronica venga inondata di spam rendendo pubblico il tuo indirizzo email, fortunatamente ci sono dei rimedi. Si può anche avvertire l'esigenza...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.