come scegliere le inquadrature per realizzare un filmato

tramite: O2O
Difficoltà: difficile
18

Introduzione

Filmare un evento, con l'uso di riprese di vario tipo, indispensabili nella fase di montaggio del filmato, è frutto di anni di esperienza e studio. Tuttavia, cimentarsi nei panni di un regista non è mai stato cosi' semplice dopo aver letto quanto segue! Con questa guida, infatti, andremo a spiegare come scegliere le inquadrature adatte per realizzare un filmato interessante dal punto di vista tecnico-visivo.

28

Occorrente

  • videocamera
38

Partiamo dal presupposto che nessuna inquadratura deve essere fine a se stessa: ognuna, insieme con le altre, andrà a comporre la scena finale. Tra tutti i tipi di riprese, vi proponiamo la PANORAMICA DELLA SCENA. Tutto ciò che ha a che fare con l'evento che andrà a svolgersi, può rappresentare un' ottima introduzione al filmato. È bene prepararne qualcuna, anche se in fase di montaggio finale, si opterà per non inserirla!

48

, Se si vuole realizzare un video che comprende un'intervista, occorrerà fare delle riprese in anticipo. Mostrare la persona interessata impegnata a svolgere altre azioni, la farà apparire più interessante. Si potrà altresi' pensare di inserire un primissimo piano, che rivelerà le caratteristiche psicologiche del personaggio, creando intensità emotiva e suspense.

Continua la lettura
58

I brevi primi piani di azioni invece, cosiddetti INSERTI, saranno necessari per focalizzare l'attenzione su alcuni punti particolari. Particolari e dettagli completano e arricchiscono la sceneggiatura. È bene ricordare che negli inserti, l'azione dev'essere lenta: solo cosi' risulterà esteticamente corretta e non disturberà lo spettatore, che tranquillamente coglierà l 'immagine successiva nel cambio dell'inquadratura.

68

È importante inoltre evitare il salto di scena, ovvero lo "stacco ad effetto". Il passaggio da una scena all'altra, che non segue il nesso logico della storia ma un ritmo narrativo accelerato, creerà nello spettatore un trauma visivo; dunque, un salto troppo brusco risulterà fastidioso, e renderà la visione sconcertante. Usare il salto di scena per passare ad una scena che si svolge contemporaneamente all'azione narrativa principale è più opportuno. In questo caso parliamo di "stacco ordinario", un passaggio che rende la visione fluida.

78

D'effetto è sicuramente l'uso del FLASH BACK. Il fatto stesso che spesso viene introdotto da dissolvenze, in entrata o in uscita, rende questo procedimento narrativo affascinante; la rottura dell'ordine cronologico, attraverso l'inserimento di un evento passato, rievocato, subito rimanda ad una dimensione emozionante, aggiuntiva e comunque fondamentale per lo snodo del filmato.

88

Consigli

Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Mac

Come aggiungere effetti, fumetti e suoni speciali nei filmati con iMovie

IMovie è un'applicazione che ci consente di modificare, visualizzare e organizzare video di qualsiasi formato. Molto semplice da usare in quanto dotato di una libreria, dove si possono mettere i video nello stesso posto contrassegnandoli tra i preferiti...
Software

Come aggiungere l'audio ad un filmato

Aggiungere l'audio ad un filmato è un operazione molto semplice che non richiede particolari abilità tecniche. In seguito vi spiegherò come eseguire la giusta procedura: nel caso vogliate aggiungere solamente una musica di sottofondo, l'operazione...
Internet

Come tagliare e modificare un video con Avidemux

Nel web ci sono degli ottimi programmi open source dediti a modificare e tagliare parti di un video. Avidemux, al momento risulta uno dei migliori software di facile utilizzo per lavorare sull'editing di un filmato. Il programma è capace di monitorare...
Windows

come creare AMV con Windows Movie Maker

AMV è l'acronimo di anime music video, si tratta cioè di un breve filmato, di carattere amatoriale, che consiste in un video con scene tratte da anime giapponesi e come sottofondo musicale delle canzoni che si abbinano bene alle immagini e creano una...
Elettronica

Tecniche di illuminazione per le riprese video

Nel cinema la "fotografia" definisce tutti gli aspetti inerenti alla scelta e alle caratteristiche tecniche che dovrà avere la luce durante le riprese, ovvero gli effetti e l'atmosfera che queste andranno poi ad assumere; chi gestisce tutti questi aspetti...
Software

Come rallentare un video su iMovie

iMovie è un' applicazione che è possibile scaricare sul proprio Mac da iTunes. Questa per mezzo di essa ti sarà possibile, attraverso pochi e semplici click, applicare un effetto rallenty ad un video. Non ti serviranno particolare software di video...
Windows

Come fare un filmato 3D partendo da un video in 2D

Il 3D è diventata un tecnologia davvero innovativa per la visione dei film. Si tratta di un meccanismo utilizzato sempre di più nei cinema, in quanto rende il video un vero e proprio spettacolo per gli occhi, grazie ad effetti speciali molto più rafforzati...
Windows

Come doppiare un film con Bombay Tv

Per chi non lo conoscesse, Bombay TV è un comodo servizio online che consente di doppiare degli spezzoni di film utilizzando soltanto il microfono del proprio computer. Questo servizio è del tutto gratuito, decisamente molto simpatico e non ha la necessità...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.