Come scegliere un servizio di web hosting

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

Se avete la necessità di scegliere un servizio di web hosting per il vostro WordPress blog o qualsiasi altre funzioni, su internet potete consultare un vasto elenco di fornitori che ne propongono alcuni di ottima qualità e a prezzi decisamente bassi. In riferimento a ciò, ecco una guida con alcuni consigli su come massimizzare il risultato.

24

Optare per un web hosting gratuito

Se la vostra intenzione è semplicemente quella di creare inizialmente un sito web legato ad un blog che ha avuto un successo discreto sulle maggiori piattaforme del web, potete optare per un servizio di hosting gratuito che a proprio al caso vostro. In effetti la previsione di un traffico dati (utenti che visitano, commentano, estrapolano immagini e testi) non molto elevato non necessita di elevati supporti tecnici, nè tanto meno di uno spazio virtuale enorme. I servizi di hosting gratuito mettono a disposizione elementi base come la posta elettronica, un database, se previsto uno spazio pubblicitario e gli strumenti elementari di gestione dello stesso sito.

34

Trovare un servizio a pagamento

Qualora volete creare un vero e proprio sito internet con la previsione di un elevato traffico di dati e di utenti, avete bisogno di trovare un servizio hosting a pagamento che vi garantisce non solo un ampio spazio di archiviazione dei vostri file, ma anche strumenti sofisticati che filtrano lo stesso traffico da virus e spam, widget personalizzabili anche già predisposti dalle stesse aziende, servizi di assistenza dedicati e la possibilità di utilizzare un medesimo server su cui poggiare più siti internet di vostra creazione. I prezzi variano, partono da cifre intorno ai 16 euro annui fino a raggiungere anche ai 100 euro. È possibile inoltre scegliere, fra le varie soluzioni proposte dalle maggiori aziende, hosting dedicati, semi-dedicati e condivisi.

Continua la lettura
44

Acquistare un pacchetto esclusivo

Al variare del prezzo varia la qualità del servizio stesso, poiché un hosting condiviso è una piattaforma, cioè un server utilizzato da più utenti. In poche parole uno spazio virtuale messo a disposizione viene condiviso fra più utenti, che si autolimitano, in un certo senso, sulla possibilità di avere maggior spazio per il loro traffico dati. I siti web di una certa importanza e di una data consistenza, preferiscono scegliere hosting dedicati che consentono di appropriarsi unicamente di un server senza doverlo condividere con qualcun altro. In questo caso vi conviene acquistare un pacchetto esclusivo ed ottenere una piattaforma unica e personalizzabile in base alle vostre esigenze.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Internet

Come cercare file hosting

Ogni giorno il numero e la quantità e la dimensione dei nostri documenti digitali è in continuo aumento. Avendo un PC praticamente in ogni casa produce il moltiplicarsi dei files nei nostri Hard disk, siano essi documenti di word processor, fogli di...
Internet

Come creare un sito web su Wordpress

Un sito web con una grafica accattivante e dei contenuti scritti bene è sicuramente un ottimo biglietto da visita. Che sia un semplice blog personale, oppure un sito web aziendale, l'importante è che la struttura del sito sia fatta in un certo modo....
Internet

Come sbloccare siti web mediante un proxy web

Le reti aziendali, come quelle delle istituzioni pubbliche, si connettono a Internet con un firewall o con un proxy server. Il firewall è un dispositivo hardware collegato al router. Il suo compito è filtrare i pacchetti in uscita e in ingresso. La...
Internet

Come creare e pubblicare un sito web

Generalmente quando si decide di creare e di pubblicare un sito web, ci si trova a dover fare due scelte iniziali: progettare un sito statico, con pagine XHTML oppure dinamico. Nel primo caso si dovrà realizzare un vero e proprio progetto grafico, stabilendo...
Internet

Facebook: nuovo servizio Reader

Su ogni sito web si possono attivare i cosiddetti "feed". Ma pronto a scendere in campo al posto di Google è Menlo Park, anche se ancora non si sa se si tratterà di un app per Facebook o qualcos'altro. Comunque qualche giorno fa su il "Wall Street Journal"...
Internet

Come condividere file generici con il servizio YOUSENDit

Una delle più importanti innovazioni degli ultimi anni è stato senza dubbio internet. Ormai sul web si trova di tutto e si può fare quasi tutto stando comodamente seduti alla scrivania. Uno dei maggiori utilizzi che si fa del web consiste nello scaricare...
Internet

5 piattaforme per creare un sito web gratuito

Nel web esistono moltissime piattaforme che consentono la condivisione dei propri contenuti. Tra le piattaforme esistono due diverse tipologie che si contraddistinguono per la scelta iniziale, ossia quelle gratuite e quelle a pagamento. Le piattaforme...
Internet

Come aggirare i filtri che bloccano i siti web usando Google Translator

Molto spesso può capitare che trovandosi ad utilizzare un computer pubblico, che sia quello di una biblioteca, della propria scuola o dell'ufficio in cui si presta servizio, tentando di accedere ad un sito internet, appaia una fastidiosa ed insidiosa...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.