Come scoprire il percorso di un programma su Ubuntu

tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

Ubuntu è un sistema operativo sviluppato dalla società "Canonical". Appartiene a quei sistemi operativi denominati "Open Source" che tradotto letteralmente sta per "Sorgente Aperto". Questa denominazione rivela che il codice sorgente di questo sistema operativo Linux viene rilasciato sotto forma "GPL" ovvero "Gnu Public License". La filosofia che sottende questi sistemi operativi è quella cooperativa e la comunità mondiale di programmatori, sviluppatori ed utilizzatori di sistemi open source è in continuo aumento è può contare su milioni di individui. Installare un programma su "Gnu Linux Ubuntu" è un'operazione che può essere effettuata in svariati modi, e scoprire quale sia la cartella di installazione di un programma potrebbe risultare un po' complicato. Alcune volte dunque, sapere il percorso di un determinato programma può essere una necessità. Attraverso la lettura di questa semplice e pratica guida apprenderete dunque come scoprire il percorso di un programma su Gnu Linux Ubuntu.

26

Occorrente

  • Computer
  • Gnu Linux Ubuntu installato
36

Per prima cosa dopo aver avviato il nostro sistema operativo clicchiamo sulla voce "Applicazioni" portandosi in alto sul pannello principale del nostro sistema operativo e cercando nell'elenco la voce "accessori". Una volta trovata clicchiamoci sopra in modo da far apparire un altro menù.

46

All'interno di questo nuovo menù cerchiamo la voce "Terminale" e successivamente clicchiamoci su.
Ora attendiamo che il terminale venga avviato e a questo punto digitiamo il comando: "which nome_programma", intendendo con nome_programma il nome del programma di cui vogliamo sapere il percorso, ad esempio possiamo digitare "which firefox" e scopriremo il percorso di firefox appunto.

Continua la lettura
56

Infine ricordiamo che a volte risulta necessario per svariati motivi conoscere il percorso completo di un determinato programma installato. In questi casi occorre semplicemente dare un comando da terminale, l'operazione da compiere è estremamente semplice, tuttavia non tutti la conoscono. Per chi non fosse a conoscenza del terminale scrivo una breve parentesi a riguardo. Linux può essere istruito nei suoi comandi attraverso un'interfaccia grafica chiamata "Terminale". Di norma si presenta come una finestra di colore nero o bianco, con all'interno un cursore lampeggiante. Scrivendo i comandi sopra di essa è possibila far eseguire a linux praticamente di tutto. Un'esempio di comando da poter utilizzare per riavviare il computer è il seguente "sudo reboot" scritto sul terminale senza gli apici seguito dalla pressione del tasto invio.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Fate attenzione a non digitare comandi pericolosi per il vostro sistema

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Linux

Come Funziona L'Ubuntu Software Center

Ubuntu Software Center non è altro che un programma per la gestione dei pacchetti software compilati per la distribuzione Ubuntu. Il suo sviluppo è iniziato nel 2009, allo scopo di offrire un'alternativa più performante rispetto al tradizionale gestore...
Linux

Come Modificare Il Bootloader Con Ubuntu

Il termine "bootloader", in informatica, indica il programma che permette l'avvio del sistema operativo su cui si basa il funzionamento del personal computer. Non capita spesso di doverlo modificare, perché è un'operazione molto delicata da compiere....
Linux

Come installare Kdenlive su Ubuntu

Non è facile utilizzare al meglio Ubuntu, il sistema operativo basato su Linux. Bisogna conoscerlo al meglio per sfruttarne fino in fondo le potenzialità. Non è semplice nemmeno trovare il giusto programma in grado di fornire tutti gli aiuti necessari...
Linux

Come recuperare file cancellati con Ubuntu

A tutti può succedere di eliminare per sbaglio una serie di file importanti. E a volte cercare di evitare tali errori può essere davvero inutile. Gli utenti Windows possono usufruire di numerosi strumenti di terze parti. Potete acquistarli per recuperare...
Linux

Installare temi di icone su Ubuntu

Al momento i due principali sistemi operativi che possiamo trovare installati di default sono Windows e IOS dell'Apple, ma oltre a questi due (che forse sono quelli più conosciuti) ne possiamo scaricare e installare altri sul nostro computer, uno di...
Linux

Ubuntu: come fare l'avanzamento di versione

Ubuntu è un sistema operativo per il nostro computer, come il sistema Windows, però basato su GNU/Linux. Chi utilizza questi sistemi sa perfettamente che bisogna seguire alcune procedure, che riguardano soprattutto le varie versioni disponibili. Per...
Linux

Come creare un tema per Ubuntu

Il metodo che prenderemo in esame è quello che consiste nel prendere gli elementi che vi interessano dalle sue directory. Installa splashy procurandoti un pacchetto Debian. Puoi provare ad esempio amd64, che si trova nei vari forum degli utenti. Fai...
Linux

Come aggiornare i programmi di Ubuntu via terminale

Con questa guida cercheremo di introdurvi ad uno dei punti chiave del sistema operativo Ubuntu, che è open source e molto diffuso. Nello specifico vedremo come fare per poter aggiornare i programmi di Ubuntu via terminale senza limitarsi all'uso dell'apposito...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.