Come sostituire il circuito elettrico di una lampada

Tramite: O2O 30/11/2021
Difficoltà: media
19

Introduzione

Tutte le abitazioni sono piene di oggetti che si accumulano con il trascorrere del tempo. In particolar modo, le lampade rappresentano quei classici elementi di arredo più utilizzati per abbellirle con le loro forme particolari e quella vasta gamma di armoniosi colori a disposizione. Tuttavia, ci sono molte persone che hanno nel proprio appartamento qualche vecchia lampada, anche non funzionante, che è di valore, o a cui tiene particolarmente per motivi affettivi. A tal proposito, tutti gli amanti dell'arte del bricolage possono cimentarsi alla sostituzione del circuito elettrico di una singola lampada. Nei passaggi della seguente guida, spiegherò come sostituire questo circuito elettrico. La relativa procedura richiede senza dubbio un po' di tempo, ma con un po' di buona manualità e le dovute cautele, è possibile ottenere un buon risultato.

29

Occorrente

  • Vecchia lampada da sistemare
  • Portalampada con morsetto
  • Cavo elettrico nella lunghezza opportuna
  • Interruttore smontabile con viti
  • Spina adatta alla presa di casa
  • Lampadina adatta
  • Cacciavite con punta fine per le viti dei morsetti
  • Cacciavite con punta leggermente più grande per le altre viti
  • Forbici
  • Chiavetta per avvitare il bulloncino della base
  • Due deviatori
  • Nastro adesivo
39

L'annotazione degli elementi da sostituire della lampada

Per prima cosa, si deve iniziare ad osservare la propria lampada, procedendo all'annotazione degli elementi che devono essere sostituiti, preferibilmente scattando qualche foto a mano a mano che la stessa viene smontata, in modo da essere sicuri di poterla rimontare nella maniera corretta. Infatti, una volta che verranno cambiate le parti non funzionanti o eccessivamente vecchie, la lampada in questione potrà tornare nuovamente in vita, in modo da poter essere riutilizzata ancora in qualsiasi stanza dell'abitazione. L'impianto elettrico che ne garantisce il corretto funzionamento rappresenta una parte fondamentale di una lampada e non si può certo prescindere da quest'ultimo. Rientrano in questo sistema elettrico che consente il corretto funzionamento della lampada, quelli elencati di seguito: la lampadina, il porta lampadina (che consiste in quel tubicino di plastica sul quale viene avvitata la lampada), il morsetto in cui vengono inseriti i cavetti elettrici, il filo elettrico, l'interruttore che consente l'accensione o lo spegnimento quando si desidera. Ovviamente, non si può non citare la spina necessaria a collegare la lampada alla presa dell'alimentazione elettrica.

49

Lo smontaggio della lampada e il collegamento del cavo elettrico alla guida di metallo

A questo punto è possibile procedere alla fase di smontaggio della lampada. Questa procedura va fatta con particolare attenzione e delicatezza, altrimenti si corre il rischio di danneggiare i componenti. Una volta che la lampada è stata correttamente smontata, è fondamentale osservare molto bene la base di quest'ultima. È possibile, a tal proposito, notare che generalmente il filo viene fatto passare attraverso un'apposita guida di metallo fissata alla base con un dado ed un piccolo bullone. Si deve cominciare, pertanto, con il far passare il relativo cavo elettrico all'interno di questo, per poi fissare nuovamente questa guida alla base. Successivamente, occorre procedere all'apertura del portalampada, in modo da far passare regolarmente il cavo elettrico al suo interno.

Continua la lettura
59

L'inserimento dei cavi elettrici nel morsetto del portalampada

All'interno del portalampada che si divide in due parti avvitate tra di loro, è presente un piccolo congegno di plastica dotato di alcune minuscole viti che ha la funzione di collegare i fili elettrici per consentire l'accensione della lampadina. Si tratta del cosiddetto morsetto. Queste viti devono essere svitate tramite un cacciavite apposito, che deve essere ruotato in senso antiorario. Se si presta la massima attenzione, è possibile notare la presenza di due fori adiacenti alle viti. È in questa parte del morsetto che si dovranno inserire i due cavi elettrici con la punta appena scoperta. Successivamente, mantenendoli fermi, dovranno essere fissati, riavvitando le viti in senso orario, in modo tale che non possano fuoriuscire. Dal morsetto In seguito, occorre avvitare la parte sottostante del portalampada alla base, per poi sistemare il morsetto ed avvitare la porzione superiore del portalampada.

69

Il collegamento del filo all'interruttore e l'accensione della lampada

A questo punto, occorre prendere la porzione del filo che sporge in basso, che deve essere tagliata all'altezza desiderata, in modo da poterlo collegare successivamente all'interruttore. Bisogna tenere presente che, una dimensione corretta del filo oggetto del taglio deve essere di circa 30 o 40 centimetri. A questo punto, occorre aprire l'interruttore ed al suo interno si troverà un morsetto che ha la funzionalità di collegare i fili elettrici provenienti dalla lampadina e quelli che lo collegheranno alla spina. È necessario, pertanto, agire come per il portalampada, per poi fissare tutti quanti i fili. A seguire, si deve assolutamente richiudere l'interruttore, riavvitando correttamente tutte quante le viti che hanno la funzione di fissarlo. In seguito, occorre tagliare il filo per la spina ad una certa lunghezza dell'interruttore, secondo le proprie esigenze. Quindi, aprire la spina e fissare i cavi elettrici come abbiamo spiegato varie volte. In seguito, occorre richiudere la spina. A questo punto, non rimane altro da fare che avvitare il copri lampada ed aggiungere la lampadina, di modo da poter procedere infine all'accensione della lampada.

79

Il montaggio di due deviatori elettrici alla lampada

Per poter accendere la lampada da due punti, è possibile procedere al montaggio di due deviatori elettrici a quest'ultima. Un deviatore infatti è un particolare interruttore che ha la funzione di deviare il flusso di corrente su un altro filo a differenza del comune interruttore che invece lo interrompe. Il montaggio dei deviatori si può effettuare anche sulle lampade che in precedenza sono state oggetto di sostituzione del circuito elettrico. La relativa procedura, prevede innanzitutto l'isolamento del circuito su cui si andrà a lavorare, staccando di conseguenza la corrente dall'interruttore differenziale (il cosiddetto salvavita) per motivi di sicurezza. Si collegano i due deviatori fra di loro attraverso i relativi fili che provengono dai morsetti. Successivamente, si provvede a collegare la fase proveniente dal centralino al primo deviatore del morsetto L. Presa la fase, si effettua lo stesso tipo di collegamento anche per il secondo deviatore e sempre tramite il morsetto L. Inserire infine sia i falsi moduli che le placche. A questo punto, si può notare che la lampada viene comandata correttamente dai due deviatori, di conseguenza la si può accendere e spegnere da due punti differenti.

89

Guarda il video

99

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Se dopo tutto il lavoro la lampada non si accende, si deve controllare di aver avvitato bene la lampadina ed eventualmente assicurarsi di aver stretto bene ogni parte del sistema elettrico.
  • Si deve tenere presente che esistono cavi elettrici già predisposti con interruttore e spina inseriti, ma conviene controllare sempre se il filo è compatibile con la lampada.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Elettronica

Come realizzare un circuito stampato in casa

Creare un circuito stampato è il primo passo per realizzare circuiti elettronici. Infatti, i circuiti stampati (PCB ovvero "printed circuit board") permettono il collegamento elettrico tra i componenti di un circuito e costituiscono un supporto meccanico...
Elettronica

Come calcolare la potenza in un circuito

L'energia elettrica è la velocità con cui l'energia viene trasferita a o da una parte di un circuito elettrico. Una batteria può fornire energia o un elemento del circuito come un resistore può rilasciare energia sotto forma di calore. Per qualsiasi...
Elettronica

Elettronica: come risolvere un circuito con l'oscilloscopio

La risoluzione di un circuito elettrico talvolta necessita di più informazioni rispetto a quelle che un semplice multimetro può fornire. Ad esempio la frequenza, il rumore, l'ampiezza ed altre caratteristiche che possono cambiare nel corso del tempo,...
Elettronica

Come si calcola la potenza dissipata da un circuito

Il passaggio di corrente elettrica attraverso un corpo conduttore, viene accompagnato dallo sviluppo di calore – il cosiddetto “effetto Joule - che comporta il progressivo surriscaldamento del resistore. L’energia elettrica viene trasformata in...
Elettronica

Come scegliere una telecamera di sicurezza a circuito chiuso

Per tenere sotto controllo la propria attività e garantire la sicurezza dei locali e del loro contenuto, le telecamere di sicurezza a circuito chiuso sono uno strumento piuttosto utilizzato, unitamente ad un antifurto di ultima generazione. Possiamo...
Elettronica

Come calcolare la tensione in un circuito parallelo

I resistori sono i componenti dei circuiti elettrici. Esistono resistori in serie o in parallelo. Quelli più utilizzati sono quest'ultimi, come le prese elettriche per uso domestico che sono sempre collegate in parallelo. I resistori sono componenti...
Elettronica

Come costruire un circuito LED

Da qualche decennio a questa parte, con il continuo sviluppo tecnologico tutt'ora in atto, risulta più semplice costruire con le proprie mani dei circuiti elettrici, come quello a LED (Light Emitting Diode). All'interno di questa guida, vi spiegherò...
Elettronica

Come costruire una lampada a led

In questa guida ci occuperemo in particolare di risparmi in ambito energia: ecco a voi un articolo su come costruire una lampada a led (tali lampade possono essere messe ovunque stanzoni, soggiorni, insomma ovunque ci sia un alto consumo energetico)....