Come sostituire la cinghia del giradischi

Tramite: O2O
Difficoltà: facile
18

Introduzione

Il giradischi non è mai veramente diventato un mezzo obsoleto per ascoltare la musica. Il vinile, nonostante tutti i suoi difetti come la banda passante limitata, la fragilità estrema e la durata limitata per le incisioni è comunque considerato il principe dei supporti musicali. Venerato dagli audiofili e apprezzato dai collezionisti, il vinile però ha bisogno di infinite cure e anche il giradischi non è da meno. Ne esistono molte tipologie, ma le tre principali sono a cinghia, a trazione diretta o con ingranaggi. Scendere nel merito dei pregi o dei difetti delle tre tecniche di rotazione del piatto può andare molto fuori dai limiti di una breve guida, ma noi ci soffermeremo solo sull'aspetto più fastidioso della trazione a cinghia. Capita dopo anni di utilizzo che la cinghia del nostro giradischi smetta di essere efficiente per qualche motivo o addirittura si strappi. In questo caso è bene essere preparati, perché dovremo sostituirla. In base al modello e alla marca ci sarà una cinghia di lunghezza prefissata, ma le operazioni da svolgere sono sempre più o meno le stesse. Vediamo quindi come sostituire la cinghia del nostro giradischi.

28

Occorrente

  • Giradischi
  • Cinghia di trazione nuova
  • Buona manualità
38

Come accorgersi che la cinghia non va

Se il giradischi è stato fermo per molto tempo, e magari in un ambiente non idoneo alla sua conservazione, per esempio una cantina oppure una soffitta, con ogni probabilità la cinghia ne avrà risentito. Per effettuare una prima prova è sufficiente accedere il giradischi senza la puntina e vedere se il piatto gira in maniera regolare oppure perde colpi. Se sembra costante, si può passare alla prova con un vecchio vinile di poco conto e vedere se la velocità si mantiene sempre uguale a se stessa. Se dovesse suonare più lento del previsto, oppure troppo veloce, il problema è nel motore che deve essere tarato da mani esperte. Se il brano va a scatti accelerando e decelerando, invece è la cinghia ormai rovinata dal tempo e dall'usura.

48

Come accedere alla cinghia del giradischi

Per prima cosa scopriamo la localizzazione della cinghia di trazione. Togliamo il tappetino in gomma dal piatto del giradischi che solitamente è il alluminio o plastica. La cinghia è visibile al di sotto delle due aperture laterali del piatto, che devono essere allineate in modo tale da mostrare la puleggia del motore (che si presenta come un cilindretto, generalmente dorato) su cui gira la cinghia di trazione, con annessa la levetta per il passaggio da 33 a 45 giri e viceversa. Se il giradischi non parte neanche, ma si sente il rumore del motorino su di giri, la cinghia è sicuramente strappata, oppure è uscita dalla guida. In ambedue i casi si consiglia di cambiarla.

Continua la lettura
58

Rimuovere la cinghia

Il passo successivo consiste nel rimuovere la cinghia dalla puleggia. Per questa operazione dobbiamo tener fermo il piatto di alluminio, e attraverso l'apertura laterale che fornisce l'accesso alla puleggia, tirare semplicemente la cinghia verso l'esterno con un dito, e riportiamola verso il bordo inferiore del piatto, dopo averla fatta passare sopra la puleggia. Adesso è possibile rimuovere il piatto, tirandolo verso l'alto, attraverso i due fori centrali: la cinghia che è elastica aderirà all'anelo bordo inferiore del piatto.

68

Sostituzione della cinghia

La fase effettiva di sostituzione della cinghia è sicuramente la più complicata per chi ha poca esperienza. Leviamo il piatto dal perno attorno a cui ruota. Togliamo la vecchia cinghia di trazione semplicemente sfilandola dal piatto e sostituiamola con la nuova. Possiamo acquistarla nei negozi specializzati oppure online, prestando attenzione al modello di giradischi e alla compatibilità con la cinghia. L'inserimento è semplice e consiste nel far aderire la nuova cinghia alla lamiera circolare interna del piatto, aiutandosi con due dita, come se fosse un comune elastico. Si deve però prestare attenzione a non attorcigliare su se stessa la cinghia e a mantenerla in una posizione costante tutto intorno al piatto.

78

Rimontare il piatto

Inseriamo il piatto nuovamente in sede e, sempre con le dita, afferriamo la cinghia attraverso l'apertura laterale del piatto, stando però attenti a non danneggiarla con le unghie. Meglio non utilizzare attrezzi come cacciaviti o peggio ancora forbici, perché si rischia di danneggiare in maniera seria il piatto e la cinghia con una manovra un po' troppo maldestra. Per riportarla in posizione dovremo farla passare delicatamente fra la levetta in plastica e la puleggia, fino a farla passare dietro quest'ultima. Il gioco è fatto: facciamo dei giri di prova ruotando a mano il piatto se tutto è in ordine, cioè se oppone pochissima resistenza, inseriamo nuovamente il tappetino di gomma, selezioniamo la velocità, mettiamo un disco e... Buona musica!
Sostituire la cinghia del proprio giradischi non è così difficile, basterà infatti seguire le istruzioni di questa guida affinché il vostro stupendo e fedele giradischi torni a funzionare come un tempo. Non mi resta quindi che augurare buon lavoro.
Alla prossima.

88

Guarda il video

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Elettronica

Come sostituire una presa TV

Molto spesso, capita che in casa ci sia la necessità di un intervento di maestranza. A volte, accade che siano sciocchezze oppure operazioni più complesse. Nel corso di questa breve guida, vi verrà mostrato qualcosa di estremamente utile che farà...
Elettronica

Come sostituire le valvole a un amplificatore

Sostituire le valvole del vostro amplificatore è fondamentale, innanzitutto perché, non facendolo, si rischia che esso funzioni male o smetta di lavorare, e in secondo luogo perché si possono ottimizzare le prestazioni e la qualità del suono emesso....
Elettronica

Come sostituire lo schermo di una calcolatrice

Qualora vostra inseparabile compagna di mille compiti in classe, la mitica calcolatrice, fosse rimasta vittima di un brutto incidente (magari non vi tornava il risultato dell'equazione e l'avete lanciata contro il muro) e il suo schermo si fosse rotto,...
Elettronica

Come Sostituire Le Batterie A Un Ups

Nella seguente guida ci soffermeremo sulla descrizione del procedimento che porta alla sostituzione delle batterie ad un UPS. L'UPS o ''gruppo di continuità'' è uno strumento che serve a proteggere il computer e altro dalla mancanza improvvisa di tensione,...
Elettronica

Come sostituire il cavo di alimentazione della lavatrice

In casa siamo spesso circondati da elettrodomestici, e quello che forse viene più utilizzato è la lavatrice. Grazie ad essa lavare i panni è diventato molto più semplice, ed è uno strumento di cui dobbiamo avere particolare cura. Spesso ci capita...
Elettronica

Come sostituire la spina di tipo inglese

Cari amici, se siete degli irrequieti viaggiatori e andate spesso all'estero per lavoro o per passione, potreste trovarvi nella comune situazione di dover sostituire una spina di tipo inglese. Procedere non è difficile, non temete, ma bisogna ovviamente...
Elettronica

Come sostituire il fusibile del televisore

Se il vostro televisore smette di funzionare all’improvviso e non si accende più, non temete! Il problema potrebbe derivare dal fusibile. Il fusibile ha il compito di preservare un qualsiasi circuito elettrico da eventuali sbalzi di corrente. Basta,...
Elettronica

Come sostituire i potenziometri di una chitarra

Se anche tu hai avuto problemi col potenziometro della tua chitarra, puoi affidarti a questa breve guida che ti illustrerà come sostituire il potenziometro (o i potenziometri) e dare nuova vita al tuo strumento. Spiegheremo prima in breve cos'è il potenziometro...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.