Come spostare i programmi da C:/ a D:/

Tramite: O2O
Difficoltà: facile
15

Introduzione

Se abbiamo comprato un nuovo hard disk per il nostro personal computer e vogliamo organizzare i nostri programmi, o semplicemente liberare un po’ di spazio dal vecchio drive, questa guida ci aiuterà a rendere più facile il nostro lavoro. Spesso infatti si rende necessario mettere al sicuro alcuni dati, per evitarne la perdita, e la memorizzazione degli stessi su diversi dispositivi, quali Penne Usb o Hard disk esterni sono essenziali per evitare la creazione di una partizione interna del nostro hard disk. Vediamo quindi, attraverso una serie di semplicissimi e chiarissimi passaggi, come spostare i programmi da C:/ a D:/.

25

Installare il software Stream Mover

Per prima cosa non ci resta che scaricare un programma gratuito per i sistemi operativi Windows, Stream Mover, scaricabile da questo sito. Si tratta di una utility che permette di spostare i programmi installati sul PC senza rimuoverli e reinstallarli. Il programma in sostanza emulerà al nostro sistema operativo lo spostamento dei file desiderati da C:/ a D:/, facendogli credere che siano ancora nella loro posizione originaria. Così facendo i programmi spostati rimarranno funzionanti, e dunque utilizzabili, così come se non fossero mai stati spostati. Unica accortezza è quella di accertarci che la partizione all’interno della quale spostare o copiare i file sia formattata in formato NTFS. Effettuata questa semplice operazione, possiamo installare e aprire il programma con i privilegi di amministratore.

35

Selezionare i file da spostare

Aperta la schermata iniziale di Stream Mover non ci resta che selezionare la cartella, o i files, da spostare. Normalmente se si tratta di programmi da spostare, dovremmo recarci in “C:\Programmi” e inserire la cartella di destinazione finale, nella fattispecie D:\Programmi. Nella lista dei programmi, possiamo così selezionare i programmi da spostare e conclusa la scelta, avviamo dal tasto in basso a destra la procedura di spostamento. La lunghezza dell’operazione dipenderà dalla grandezza della cartella da spostare.

Continua la lettura
45

Verificare l'avvenuto trasferimento

Terminata la procedura possiamo andare alla verifica, selezionando la cartella D:\Programmi e individuando la cartella da noi selezionata. In caso di ripensamenti, è sempre possibile far tornare la cartella nella sua posizione originaria, semplicemente selezionando quest’ultima dall’elenco collocato nella parte destra della finestra di Steam Mover e cliccando sulla freccia di colore blu che indica la sinistra. In questo modo le cartelle dei programmi torneranno alla loro posizione iniziale.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Windows

Come spostare un oggetto in 3ds max

Uno dei migliori programmi di grafica e renderizzazione è sicuramente 3ds Max: si tratta di un programma che, se studiato a dovere, si può ottenere anche un attestato riconosciuto a livello internazionale. Tale programma non solo consente di realizzare...
Windows

Come spostare musica da iPhone a PC

Attualmente la musica si può ascoltare in tanti modi diversi. Il metodo classico consiste nell'inserire il vinile nell'apposito alloggiamento del giradischi. Poi c'è un sistema più moderno che prevede la lettura di un CD o di una musicassetta da parte...
Windows

Come evitare l'avvio automatico di programmi all'accensione del PC

All'interno di questa specifica guida andremo a occuparci d'informatica, concentrandoci sul pc. Infatti, come avrete già letto attraverso il titolo di questa guida, ora andremo a spiegare come evitare l'avvio automatico di programmi all'accensione del...
Windows

Come configurare i programmi predefiniti in Windows 7

I programmi predefiniti possono essere configurati in base ai tipi di file che supportano, sia globalmente per tutti gli utenti di un computer sia solamente per l'utente corrente. Le impostazioni predefinite hanno la precedenza di quelle globali. Per...
Windows

Come modificare i programmi predefiniti in Windows 7

In Windows 7 abbiamo la possibilità di associare molto comodamente determinate estensioni di file a determinati programmi e, quindi, di impostare e modificare i programmi predefiniti per eseguire specifiche operazioni. Il tutto grazie ad un'unica, comodissima...
Windows

Come disabilitare i programmi che partono in automatico su Windows

Molti di voi sapranno sicuramente che, quando si accende il proprio computer, esistono dei software che si avviano automaticamente. Tuttavia, delle volte può avvenire che, alcuni di questi non interessino affatto o provochino qualche anomalia, che porti...
Windows

Come usare i vecchi programmi dos su windows

Al giorno d'oggi, i nuovi sistemi operativi di Windows non hanno incorporato il vecchio DOS che tutti conoscevano. In ogni caso, il DOS stesso potrebbe esservi utile in varie circostanze, ad esempio quando dovrete leggere dei vecchi programmi o documenti...
Windows

Come usare i programmi per Windows XP su Windows 7

Uno dei grossi limiti di Windows Vista, è l'impossibilità di usare programmi creati per Windows XP. Fortunatamente Microsoft ha voluto colmare questa lacuna, e Windows 7 è completamente compatibile con tutti i programmi creati per sistemi operativi...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.