Come sviluppare App per iPad

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Le app hanno rivoluzionato il mondo della tecnologia mobile. Prima del loro avvento non esisteva il concetto espresso successivamente dalle applicazioni: sui cellulari di prima generazione erano presenti solo dei programmi con i quali era possibile svolgere funzioni essenziali. Oggi le troviamo ovunque, su smartphone e anche su tablet, dato che i sistemi operativi sono praticamente i medesimi. Per app si intendono tutti quegli applicativi scaricabili da store come quello di Google o di Apple, che permettono di usufruire di contenuti diversi a seconda del tipo di app. Il mercato di queste applicazioni è cresciuto vertiginosamente nei primi anni ed ancora oggi nutre tassi di crescita notevoli. Viene fornita un'app per qualsiasi operazione ormai: pagare con il conto bancario, sfruttare servizi di sharing, prenotare biglietti aerei, etc. In questa guida vedremo, in particolar modo, come sviluppare app per iPad, il tablet di casa Apple.

27

Occorrente

  • Mac o Pc Windows
  • Xcode
37

Sviluppare app, per cominciare, richiede conoscenze di base che devono necessariamente far parte del vostro bagaglio culturale. Se così non fosse è obbligatorio cercare di aggiornare le proprie competenze in termini di programmazione informatica. Ma vediamo un passo alla volta come procedere nello sviluppo di un'app per iPad. Prima di tutto è necessario accedere ad internet, quindi entrare nella pagina ufficiale di Apple.com. Su tale sito dobbiamo cercare tra le varie voci quella che recita "iOS Developer Program". Questa è una particolare sezione che permette di iscriversi come sviluppatori individuali di Apple, così da avere la libertà di programmare le proprie app, testarle e, infine, pubblicarle.

47

Essere inscritti in tale programma permette di usufruire di altri privilegi. Per esempio è possibile ottenere, tramite il Mac App Store, cioè lo store delle applicazioni di un computer Mac, il software di programmazione, ovvero Xcode. Tramite questo programma possiamo iniziare a sperimentare le nostre capacità di realizzazione di un'app, che sia per iPhone, iPad, iPod o Mac. Il linguaggio di programmazione utilizzato da Xcode è Objective-C, uno dei più semplici ed intuitivi. Ovviamente, come già precisato, una buona base di conoscenze riguardo tale linguaggio è consigliata al fine di non trovarsi completamente spaesati di fronte a questo sistema.

Continua la lettura
57

Le app possono liberamente essere sviluppate e testate dallo stesso creatore, lavorando sempre all'interno di Xcode, che rappresenta il software di riferimento per tutti gli sviluppatori di applicazioni per Apple. Al'interno del programma vi sono varie opzioni che ci permettono di scegliere che tipo di app vogliamo creare e per quale dispositivo. Possiamo quindi scegliere se programmare solo per iPhone oppure se costruire un'app in grado di funzionare per più dispositivi diversi, ad esempio per iPhone e iPad. Finita la fase di sviluppo è necessario testare le funzioni della nuova applicazione, prima che la pubblicazione della stessa sia messa al vaglio del controllo di Apple.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • E' bene possedere una buona base di conoscenze di Objective-C, il linguaggio di programmazione di Xcode

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Programmazione

Come sviluppare con XCode

Xcode è un programma di Apple che dà agli utenti creativi e fantasiosi Mac la possibilità di creare e sviluppare applicazioni per i dispositivi Mac, iPhone, iPod Touch e iPad. Xcode utilizza un layout diverso e fornisce tutti gli strumenti necessari...
Programmazione

Come sviluppare in C++

Il linguaggio informatico C++ viene ampiamente impiegato sia tra gli ambienti scientifici che mobili. Unisce tutti i vantaggi del vecchio C insieme alla programmazione orientata ad oggetti. Nato nel 1983, possiede un ampio raggio d'azione: dalle applicazioni...
Programmazione

Come programmare su iPad con Tynker

Con l'avanzare della tecnologia, anche operazioni che sembravano essere più complesse da svolgere, sono state semplificate e rese disponibili a chiunque. Tra queste c'è anche la programmazione web, che grazie al sito Tynker, e alla sua relativa app,...
Programmazione

Come sviluppare un Web Service

Un Web Service è un sistema progettato per supportare l'interazione tra diversi calcolatori sulla stessa rete, ovvero in un contesto distribuito. Un servizio Web è quindi un'applicazione accessibile ad altre applicazioni su internet. Non ha una interfaccia...
Programmazione

Come sviluppare sistemi per il Superenalotto

Vincere al gioco del SuperEnalotto, è il sogno di quasi tutti gli italiani, per realizzare tutti i sogni della propria vita. È, un gioco, estremamente semplice, infatti, basta selezionare sei numeri, compresi fra l'1 e il 90, in almeno due combinazioni,...
Programmazione

Come programmare con Corona SDK

Corona SDK è uno dei migliori software nato per tutti coloro che vorrebbero sviluppare applicazioni che funzionino sui dispositivi Apple iPhone, iPad o dispositivi Android. Corona SDK è un programma molto potente e che traspare di molte potenzialità,...
Programmazione

Come creare un'applicazione con Visual C++

Visual C++ è un ambiente che consente di sviluppare, localizzare e distribuire applicazioni Microsoft Windows e Microsoft. NET. Si compone di diversi elementi, tra cui: Strumenti del compilatore (per sviluppatori del codice nativo e CLR); le librerie...
Programmazione

Imparare a programmare con Coding

Viviamo nell'Era del Web 2.0, ed è quindi normale che nel mondo del lavoro ci sia una grossa richiesta di programmatori. Sviluppare un App, tanto per fare un esempio, può sembrare complicatissimo per chi non ha esperienza in campo informatico, ma grazie...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.