Come testare il funzionamento di un alimentatore

Tramite: O2O 02/08/2018
Difficoltà: facile
17

Introduzione

Il personal computer è un apparecchio elettronico che si presenta in diversi formati. Possiamo infatti distinguere terminali fissi e PC portatili, che generalmente prendono il nome di desktop computer e laptop. In questo secondo caso, si può scegliere di adoperare due tipi di alimentazione, ossia quella a batteria e quella che richiede il collegamento ad una presa elettrica. Quando colleghiamo un computer alla corrente, utilizziamo un alimentatore. Questo componente si attacca ad un'apposita porticina presente sul PC e riceve i segnali elettrici. In questo frangente, si verifica una trasformazione della tensione alternata entrante (220V) in tensione continua (massimo 12V). Sui computer fissi, l'alimentatore è semplicemente un cavo già attaccato al terminale che invia la corrente alla tower o al monitor (nel caso di PC all-in-one). Il corretto funzionamento di un alimentatore è indispensabile per far sì che un computer si possa accendere e quindi avviare. La sua manutenzione è dunque un'azione di routine che non va mai presa alla leggera. Consultando il presente dettagliato tutorial, scopriremo come testare il funzionamento di un alimentatore ATX. La procedura è molto semplice e anche i meno esperti possono portarla a termine con successo. L'importante è seguire attentamente tutte le istruzioni riportate qui di seguito.

27

Occorrente

  • Alimentatore ATX per PC
  • Graffetta
  • Voltmetro
37

Creare il ponte di collegamento

Il controllo iniziale che dovremo assolutamente effettuare per testare il funzionamento di un alimentatore, riguarda l'interruttore. Quest'ultimo andrà posizionato su ON, al fine di verificare la giusta impostazione della tensione d'ingresso. Sul retro dell'alimentatore si trova uno switch di colore rosso, il quale dovrà necessariamente avere una tensione pari a 230V. Successivamente andremo ad eseguire un test sul connettore 24 PIN, da cui dipende il collegamento tra alimentatore e scheda madre del computer. Se non lo troviamo, ci basti sapere che è quel componente di dimensioni maggiori. Qualora non riuscissimo a individuarlo, l'elemento chiave da osservare è la grandezza. Precisamente il connettore 24 PIN è quello con la dimensione maggiore. Prima di avviare il test, è preferibile scollegare l'alimentatore dalla presa di corrente elettrica. A questo punto inseriremo la punta di una graffetta all'interno del PIN di colore verde. Successivamente faremo altrettanto con il PIN di colore nero. Così facendo, otterremo un ponte di collegamento.

47

Testare il connettore della scheda madre con il voltmetro

Il lavoro per testare il funzionamento di un alimentatore che collega il PC alla presa di corrente conviene proseguirlo dopo la messa in funzione del salvavita domestico. Ad ogni modo, evitiamo categoricamente di toccare la graffetta inserita nel PIN mentre ricolleghiamo la spina alla presa elettrica. Se notiamo che la ventola gira, ciò vuol dire che l'alimentatore funziona correttamente. Lasciamolo acceso senza rimuovere la graffetta ed impostiamo un voltmetro su corrente continua. Ora andiamo a controllare le tensioni sul connettore 24 PIN della scheda madre. Inseriamo la punta nera del voltmetro nel PIN di colore nero e quella rossa in uno degli altri PIN.
Sul tester dovremmo visualizzare un valore di tensione. Il test ci rivelerà un corretto funzionamento nel momento tale valore corrisponderà ad un parametro regolamentare. Qualora si verificasse il contrario, sarebbe un campanello d'allarme sul malfunzionamento dell'alimentatore sottoposto al test.

Continua la lettura
57

Testare il connettore della CPU

Per testare il funzionamento di un alimentatore in maniera precisa e scrupolosa, dobbiamo controllare lo stato dei connettori relativi alle principali periferiche del computer. Essi hanno solitamente una forma piatta e dispongono di 4 PIN contigui. Per proseguire con il nostro test, andiamo ad inserire il voltmetro nel connettore relativo alla CPU, ossia quello di forma quadrata con i 4 PIN. Utilizziamo la medesima procedura adottata in precedenza. Potremo infine confrontare i valori di tensione segnalati per capire se corrispondono a parametri conformi. Ricordiamoci di non toccare mai i fili scoperti né alcuna parte metallica attraversata da corrente. Toccare le graffette potrebbe essere davvero pericoloso in ogni fase della verifica, soprattutto se l'alimentatore non funziona come dovrebbe.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Non collegare l'alimentatore alla presa elettrica fino a quando non viene richiesto.
  • Controllare sempre il corretto funzionamento del salvavita domestico prima di testare l'alimentatore.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Hardware

Come scegliere l’alimentatore del PC senza sprechi

L'alimentatore o PSU fornisce la giusta tensione ai vari componenti del pc per il corretto funzionamento della macchina. In genere, i consumi non sono indifferenti. Pertanto, se intendi acquistarne uno per il tuo nuovo o vecchio computer considera alcuni...
Hardware

Come Scegliere l'Alimentatore Giusto Per il Tuo Portatile

Ormai nella nostra società il PC (portatile o fisso) è una necessità per il tempo libero, lo studio ed il lavoro. Ma come tutti i dispositivi elettronici il PC ha bisogno di manutenzione continua. I PC portatili sono quelli più soggetti a guasti se...
Hardware

Come riparare l'alimentatore del laptop

Oggigiorno il computer è diventato il vero e proprio centro della nostra quotidianità: spesso, infatti, capita di utilizzarlo in diversi luoghi e circostanze. Questo ha portato alla diffusione di tantissimi laptop, e alla conseguente discesa nelle vendite...
Hardware

Come accendere un alimentatore senza ausilio del PC

Quante volte vi è capitato di avere l'esigenza di accendere un alimentatore senza ausilio del PC? Sicuramente è successo in almeno un paio di occasioni. La buona notizia è che è assolutamente compiere questa operazione in una maniera molto semplice...
Hardware

Come cambiare la ventola dell'alimentatore

Dopo tanti anni trascorsi con il proprio computer, si potrebbero cominciare a sentire degli strani rumori all'interno del case, che con il passare del tempo aumentano fino al limite della sopportazione. È in quel momento che ci si mette faccia a faccia...
Hardware

Come rendere un alimentatore più silenzioso

Vi sarà di certo capitato di avere a che fare con un alimentatore troppo rumoroso, vuoi per la scarsa qualità di quest'ultimo o semplicemente perché son passati tanti anni da quando l'avete acquistato. Non è un problema di poco conto, soprattutto...
Hardware

Come collegare dei LED all'alimentatore del PC

Navigando in rete si trovano migliaia di immagini e video di computer illuminati al loro interno. Sicuramente anche voi, come molti altri, vi siete chiesti come fanno a installarli. Abbastanza semplice: usano delle strisce led, chiamate anche "strip led",...
Hardware

Come verificare il corretto funzionamento del masterizzatore

Quasi tutta la gamma di computer presente oggigiorno sul mercato dispone di un dispositivo masterizzatore, cioè una periferica in grado di scrivere dati su un CD o un DVD. Il masterizzatore permette quindi di trasferire i propri documenti, le proprie...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.