Come trasformare cartelle in hard disk virtuali

tramite: O2O
Difficoltà: facile
17

Introduzione

Quando si hanno tanti dati memorizzati sul computer diventa piuttosto complicato riuscire a gestirli, suddividerli e, sopratutto, ritrovarli nel momento del bisogno. Per rimediare a questo problema bisognerebbe avere un hard disk per ciascun tipo di file, in modo tale da poterli ordinare correttamente. Oggi, però, tutto questo è possibile grazie a Visual Subst: si tratta di un programma gratuito che consente di trasformare le cartelle in unità virtuali: sembra quindi essere l'ideale per mantenere i dati più ordinati ed accedere in maniera molto più rapida. Vediamo, dunque, come possiamo procedere per trasformare le cartelle in hard disk virtuali.

27

Occorrente

  • Programma Visual Subst
  • Windows XP/Vista
37

Come prima cosa, bisogna sapere che esistono due versioni di questo software, che sono scaricabili dal sito Internet ufficiale di Visual Subst. La prima è denominata binaries v1.0.6 (78 KB): è la più leggera e presenta il singolo programma da decomprimere e lanciare direttamente. La seconda è denominata invece Installer, e contiene un programma di installazione che andrà a creare anche i collegamenti sul menù di windows. Per tutto il resto le due applicazioni sono praticamente identiche, quindi potrete decidere voi quale utilizzare.

47

Una volta avviato VSubst. Exe, ci si apre un'interfaccia semplice e intuitiva da utilizzare, ma che possiede tutto ciò di cui abbiamo bisogno. Nella finestra che si apre, cliccando sull'icona lente d'ingrandimento, si può andare a selezionare la cartella che intendiamo trasformare e scegliere anche il percorso da associare. Scegliete, quindi, la lettera da assegnare al nuovo drive virtuale tra quelle disponibili dal menu a tendina che si trova nella parte bassa della finestra e, infine, confermate la trasformazione della cartella cliccando sull'apposito pulsante verde. Ovviamente, tenete conto del fatto che non sarà possibile utilizzare per una nuova unità di rete una lettera già scelta.

Continua la lettura
57

Quando ci saranno delle unità virtuali attive, indicate nella finestra del programma, potrete decidere di disabilitarle utilizzando il tasto rosso X, oppure salvarne la configurazione attraverso il tasto rappresentato da un dischetto. Se desiderate, inoltre, che i drive virtuali vengano caricati a ogni avvio di Windows dovrete andare a selezionare il segno di spunta accanto alla voce Apply virtual drives on Windows startup (collocata nella parte bassa a sinistra della finestra) prima di chiudere il programma. Sebbene questo tipo di programma sia di facile utilizzo, e anche molto semplice da gestire, in ogni caso bisogna prestare particolare attenzione nel momento in cui si ridirezionano i file e le cartelle, in maniera tale da evitare di cancellare o modificare i contenuti in posizioni diverse da quelle volute. Infine, è consigliabile, in qualsiasi caso, eseguire una o più copie di backup di tutti i dati e files, in modo da non incappare in spiacevoli perdite.

67

Guarda il video

77

Consigli

Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Hardware

Consigli per la manutenzione dell'hard disk su Mac

Il Mac è senza dubbio una macchina molto performante sia per il lavoro, sia per lo svago ed il tempo libero. La grande maggioranza dei suoi utenti non ha infatti problemi a definirlo migliore dei PC con altri sistemi operativi. Anche su questo computer...
Hardware

Come proteggere il vostro hard disk

L'hard disk è un dispositivo di massa per l'archiviazione di file (documenti, immagini, filmati), programmi e sistemi operativi. È un componente sensibile, soggetto a malfunzionamenti, rallentamenti e guasti. Ma come mantenere efficiente il vostro computer...
Hardware

Come utilizzare l'hard disk esterno con ipad

La mole dei vostri numerosi file su iPad è diventata insostenibile? Non volete privarvi di file e cartelle che riempiono la memoria del vostro iPad? Niente paura! Come per il Pc o il Mac anche sul tablet potete conservare i file più ingombranti come...
Windows

Come installare e configurare Virtualbox

Virtualbox è un software open source per la visualizzazione degli ambienti operativi. Il programma emula un computer a tutti gli effetti creando un disco rigido ed una scheda video virtuali. Pertanto, potrai installare sul tuo pc, portatile o fisso,...
Windows

Come riparare un hard disk danneggiato

Se il vostro Pc dovesse presentare delle cartelle o dei file impossibili da leggere, potreste avere uno o più settori del vostro hard disk danneggiati. Se sono pochi, si può provvedere da soli a rimediare al problema ed a ripristinare la situazione...
Hardware

Come alleggerire hard disk

L'hard disk o disco rigido. È un dispositivo di memoria di massa che consente di immagazzinare sul proprio computer tutta una serie di contenuti essenziali: sistemi operativi, programmi o file. Qualora dovesse andare ad appesantirsi eccessivamente, magari...
Windows

Come fare il backup dell'hard disk di un pc con windows danneggiato

All'interno di questa guida per tutti gli informatici ed appassionati di personal computer, ci soffermeremo sulla spiegazione che ti porterà a fare il backup dell'hard disk si un pc con Windows danneggiato. Prosegui nella lettura di questa utilissima...
Windows

Come formattare un hard disk interno o esterno usb

Spesso si ha la necessità di aggiungere un disco secondario all'interno del computer oppure di acquistare un disco esterno, collegabile al computer attraverso il cavetto usb, per aumentare lo spazio interno o per l'archiviazione di dati, documenti, foto,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.