Come trasformare i negativi delle foto in formato digitale

Tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

Avete dei vecchi negativi e volete svilupparli in formato digitale senza ricorrere all'intervento di un fotografo? Allora seguite questa guida che insegna passo per passo come trasformare i negativi e le diapositive in formato digitale con uno scanner digitale per negativi. Si tratta di un dispositivo appositamente creato che, a seconda delle caratteristiche tecniche, ha un prezzo che può andare dai 30 euro agli oltre 1.000 euro.

26

Occorrente

  • scanner digitale per negativi e diapositive
36

Innanzitutto dobbiamo procurarci uno scanner per negativi e diapositive. In commercio se ne trovano tanti, così come su vari siti internet di categoria o meno, alcuni sono di uso e per un target professionale e possono scansionare negativi dei tipi e formati più svariati, mentre altri sono di uso più comune. Ciò che fa la differenza è la risoluzione raggiungibile: quanto è maggiore tanto saranno migliori i risultati, e quindi più alto il prezzo. Inoltre in circolazione sono disponibili scanner che lavorano un solo negativo alla volta, di solito 24x36, o una diapositiva 5x5 o una striscia 35 mm: questa è la tipologia più economica e diffusa. Come per molti oggetti di tecnologia, se vogliamo risparmiare qualche euro possiamo acquistarlo direttamente su internet. Una volta che siamo in possesso dello scanner, colleghiamolo al personal computer tramite il cavo USB in dotazione.

46

Installiamo il software fornito insieme allo scanner seguendo la relativa procedura guidata: solitamente viene fornito un CD rom con software di gestione, oltre ai driver per il dispositivo. Per evitare che non funzioni, è bene controllare se lo scanner è utilizzabile solo con Windows o se ha a disposizione i driver e il software di gestione per ambiente OSX o Linux. A questo punto basta aprire lo sportellino inferiore e insere le diapositive nel relativo rullo. Richiudiamo lo sportellino e avviamo la scansione premendo sul tasto "Scan" posto sopra allo scanner. Attendiamo il completamento della lettura che a seconda del modello impiegherà diversi secondi.

Continua la lettura
56

Normalmente le immagini vengono acqusite o tramite il software installato oppure direttamente sul proprio computer. Sullo schermo del personal computer verranno mostrate le foto estratte dai negativi in formato digitale e a colori. Non ci resta che salvarle cliccando sul tasto "Salva". A questo punto possiamo stamparle oppure trasferirle su una penna USB per farle vedere ai nostri amici. Possiamo utilizzare lo scanner anche per le diapositive.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Elettronica

Come effettuare la scansione di foto, negativi e diapositive

Sono ancora tante le persone che utilizzano le vecchie macchine fotografiche analogiche e conservano fotografie, negativi e diapositive. Per conservarle e preservarle dall'invecchiamento e dal deterioramento, oppure se si vuole ristamparle o condividerle...
Elettronica

Come utilizzare una cornice digitale

La cornice digitale è semplicemente una versione digitale di un portafoto tradizionale. Essa è un modo creativo per mostrare ad amici e familiari le foto di una vacanza, di un compleanno o di un evento particolarmente importante in uno spazio relativamente...
Elettronica

Come usare un oscilloscopio digitale

L'oscilloscopio digitale è uno strumento che consente di visualizzare l'andamento dei fenomeni elettrici che si vogliono analizzare. L'andamento di questi fenomeni si vede sul monitor e si possono misurare tre caratteristiche principali: durata, ampiezza...
Elettronica

Come riversare un video analogico in digitale

Fino a qualche tempo fa i video, i filmati e le foto erano di tipo analogico. Anche i dispositivi con cui venivano registrati erano analogici: i videoregistratori e le relative videocassette. L'avvento della tecnologia digitale è più semplice e capiente...
Elettronica

Come ottimizzare il segnale del digitale terrestre

Ormai già da qualche anno il digitale terrestre ha fatto il suo ingresso dentro ogni abitazione, per via del superamento del segnale analogico nei televisori. Quest'anno hanno approvato una nuova legge che impone la sostituzione degli attuali digitali...
Elettronica

Come ricercare e ordinare i canali nel decoder digitale terrestre telesystem ts 7.2 dt

Il digitale terrestre è la televisione digitale che sostituisce la televisione analogica.È stato un cambiamento che abbia affrontato nel 2012 quando l'Italia, alcune regioni prima di altre, sono passate dall'analogico al digitale.In questa guida vedremo...
Elettronica

Come creare un obiettivo fish-eye per fotocamera digitale

Il fish-eye, cioè l'occhio di pesce, è una lente cosi' chiamata perché riproduce una visione di 180° dell' immagine. Ne esistono due tipi: uno diagonale ed uno circolare. Il diagonale prende tutto il fotogramma sull'asse orizzontale, il circolare...
Elettronica

Come installare un decoder digitale

Da qualche anno a questa parte ormai in tutte le regioni è entrato il cosiddetto digitale terrestre. Di conseguenza, per poter continuare a guardare la televisione, risulta indispensabile essere in possesso di un decoder digitale. Ne sono provvisti ormai...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.