Come usare l'obiettivo della telecamera

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: media
114

Introduzione

Più o meno a tutti capita di dilettarsi in riprese amatoriali o professionali e capita quindi di dover utilizzare una telecamera. Lavorare col suo obiettivo richiede un minimo di conoscenze per sfruttarne a pieno le peculiarità. Saperlo muovere e sapere quando e cosa zoomare è fondamentale. Vediamo come usare l'obiettivo della telecamera.

214

Occorrente

  • Telecamera
  • Soggetti a diverse distanze
314

Quando i raggi della luce colpiscono gli oggetti vengono riflessi in tutte le direzioni. Il compito dell'obiettivo è proprio quello di catturarli per riprodurre l'immagine e lo svolge grazie alle lenti. Quando infatti la luce attraversa un vetro o un oggetto trasparente viene in parte rifratta, cioè modifica la sua direzione. Ne è un esempio lampante una matita immersa per metà in acqua: ai nostri occhi sembrerà spezzata.

414

Ciò accade poiché i raggi vengono rifratti in maniera diversa dall'acqua e dall'aria. L'angolo di piegatura della luce in una lente dipende dall'angolatura con cui la luce colpisce la superficie del vetro. Per questo motivo la lente è curva. Alcuni raggi riescono così a piegarsi in maniera diversa e riescono a unirsi e a formare un'immagine.

Continua la lettura
514

La luce bianca è formata da uno spettro di colori e una lente di tipo semplice flette ogni componente di colori in una quantità leggermente diversa, per cui, l'immagine mostra intorno ad ogni oggetto delle frange rosse o blu. Per ovviare a questi inconvenienti è necessario mettere insieme varie lenti, in modo tale che le aberrazioni si annullino in maniera reciproca. Questa combinazioni di lenti è alla base del funzionamento dell'obiettivo.

614

Per ottenere un'immagine chiara e definita, i raggi di luce che provengono dall'oggetto devono convergere in un punto del tubo da ripresa, dietro l'obiettivo, il punto di fuoco. Per trovarlo basta ruotare l'anello della messa a fuoco, finché l'immagine non appare nitida nel mirino. Quando cambi l'inquadratura devi rimettere a fuoco l'immagine, lo stesso quando modifichi la distanza focale dell'obiettivo, cioè se ti avvicini o ti allontani da un oggetto facendo tramite lo zoom.

714

È bene sapere che l'immagine rimane ben messa a fuoco se si mette a fuoco l'obiettivo alla massima lunghezza focale necessaria alla scena da riprendere e poi si utilizza lo zoom ad una focale minore. Basterà infatti mettere a fuoco quando si sposta la telecamera. Poiché i raggi di luce possono essere considerati paralleli a distanze di 10 metri, gli oggetti inquadrati a distanze maggiori risulteranno sempre messi a fuoco.

814

I raggi di luci vengono deviati dall'obiettivo e vengono fatti convergere in un punto, il punto focale, mentre la distanza che intercorre tra il punto in questione e l'obiettivo è detta lunghezza focale. Esiste una distanza focale minima entro al quale è impossibile riuscire a mettere a fuoco l'immagine. L'apertura angolare indica l'ampiezza della scena che può essere riprese e dipende anch'essa dall'apertura. Più la lunghezza focale è breve, più è ampio l'angolo di apertura.

914

Le videocamere hanno un solo obiettivo, ma visto che si può cambiare l'apertura focale tramite lo zoom, puoi cambiare anche l'apertura angolare. L'obiettivo fisso e lo zoom vengono definiti in base alla loro lunghezza focale. Un obiettivo di 28 mm è un grandangolare, uno di 135 mm un teleobiettivo, uno di 50 mm è quello presente su una normale macchina fotografica, e uno di 10/60 mm è uno zoom in grado di passare dal grandangolo a un piano ravvicinato.

1014

La dimensione del foro del diaframma a iride, attraverso cui passa la luce, è l'apertura dell'obiettivo. Essa varia in base alla luminosità della scena. Infatti, più questa è luminosa, più l'apertura è stretta. La variazione dell'apertura avviene in modo automatico. I risultati negativi che ne possono seguire sono una sottoesposizione, quando la scena è troppo scura, gli oggetti luminosi sono scuri come quelli in ombra e il contrasto è assente. I colori sono scuri, tendenti al verde scuro e al marrone con una perdita totale dei blu e dei rossi.

1114

Se la luce è eccessiva l'immagine sarà sovraesposta e presenterà le zone più illuminate completamente bianche e frange di colore definite come fenomeno di solarizzazione. Le zone scure appaiono troppo buie, scompaiono i toni intermedi e il contrasto sembra forzato. Un'esposizione corretta ha, invece, un giusto equilibrio di luci e ombre e i colori risultano vicini a quelli originali e il contrasto chiaro e senza sfocature.

1214

L'apertura influisce inoltre sulla qualità dell'immagine messa a fuoco. Ponendo la telecamera a fuoco su un soggetto distante circa 4 m avrai delle zone a fuoco sia davanti che dietro l'oggetto. Con una certa apertura del diaframma potrai avere a fuoco anche gli oggetti che sono a 50 cm davanti e dietro il soggetto mentre usando un'apertura diversa, l'ampiezza della zona a fuoco potrà essere di appena 30 cm.

1314

È proprio questa la profondità di campo che cresce al diminuire dell'apertura. Se non vuoi usare una profondità di campo per ottenere un effetto visivo particolare, la regola è quella di illuminare il soggetto il più possibile per permettere al diaframma di chiudersi molto e offrire così la profondità di campo massima, specie se stai usando un teleobiettivo, al limite della lunghezza focale, dove riuscire mettere a fuoco è molto difficile.

1414

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Allenatevi a mettere a fuoco oggetti posti a diverse distanze
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Elettronica

Come scegliere un obiettivo Nikon

Tutti conoscono la bellezza delle macchine fotografiche fabbricate dalla Nikon. Quando bisogna scegliere gli accessori, è indispensabile valutare bene ogni soluzione possibile. Questo perché gli accessori rendono una macchina fotografica ancor più...
Elettronica

L'apertura del diaframma e profondità di campo in fotografia

Dietro una fotografia ben riuscita c'è molto di più del semplice scatto inteso come l’operazione di inquadrare e premere il pulsante di otturazione. Realizzare una fotografia in grado di trasmettere emozioni, presuppone (oltre ad una certa sensibilità...
Elettronica

Come fotografare un'eclissi di luna

Esistono moltissimi fenomeni naturali che possono essere visti dalla Terra, e che si manifestano su di essa ogni giorno. Tra i fenomeni che possiamo vedere di tanto in tanto e che attirano l'attenzione di milioni di persone, possiamo annoverare le famose...
Elettronica

Come costruire una mini telecamera

In tale guida vi vogliamo aiutare a capire in modo esatto come poter costruire una mini telecamera con le nostre mani ed in modo veloce e semplice, mettendo in pratica la vostra creatività ed anche voglia di fare! A tal proposito continuando la lettura,...
Elettronica

Come scegliere un obiettivo Canon

Scattare fotografie è un piacevolissimo hobby che può diventare una vera professione. In questa utilissima guida vi spiego come ottenere il massimo dalla vostra macchina fotografica. Leggete i miei consigli e capirete subito come scegliere un obiettivo...
Elettronica

Come scegliere una compatta digitale

La fotografia è usata da anni per rendere un momento indelebile nel tempo. Per farlo è importante avere sempre con te una buona compatta digitale per essere sempre pronti a fotografare l'istante. Ma come facciamo a scegliere una buona macchina fotografica?...
Elettronica

Come configurare una telecamera IP

Siete in possesso di una telecamera ip ma non sapete come configurarla? Se la risposta a questa domanda è si, allora questa guida fa proprio al caso vostro. Per configurare una telecamera ip, è necessario sapere prima di tutto cos'è un indirizzo ip....
Elettronica

Come scegliere una telecamera di sicurezza a circuito chiuso

Per tenere sotto controllo la propria attività e garantire la sicurezza dei locali e del loro contenuto, le telecamere di sicurezza a circuito chiuso sono uno strumento piuttosto utilizzato, unitamente ad un antifurto di ultima generazione. Ma come scegliere...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.