Come usare Navicat

tramite: O2O
Difficoltà: difficile
16

Introduzione

Navicat è un insieme di software o di programmi che possono essere utilizzati per la gestione di database grafici; possono inoltre essere impieati per connettersi a MySQL, SQLite, PostgreSQL, Oracle: si tratta di una serie di linguaggi informatici che vengono comunemente impiegati per lavorare sui database simultaneamente all'interno di una singola applicazione. Supporta, dunque, più connessioni al database. Navicat è caratterizzato da un design atto a soddisfare qualsivoglia esigenza di un'ampia gamma di utenza. Questo programma lavora su Microsoft Windows, Mac OS e Linus. Attraverso i passaggi che seguono andremo a vedere come usare al meglio Navicat.

26

Scaricare il programma

Per incominciare ad usare Navicat dobbiamo prima di tutto acquistare, poi scaricare ed installare, il programma in questione; nel caso in cui, invece, volessimo fare soltanto una prova, è bene sapere che è possibile scaricare gratuitamente la versione lite sul sito www. Navicat. Com.

36

Eseguire la connessione

Dopo l'installazione bisogna premere "connection", ovvero il pulsante situato in alto a sinistra; successivamente è possibile connettersi al server MySQL. Il database è creato all'interno di quest'ultimo e quindi se non connessi ad esso non si può accedere o creare risorse. Una volta che avremo eseguito questo passaggio vedremo che si aprirà una tabella, nella quale si dovrà scrivere l'username scelto in "Connection Name" (riferito sempre alla connessione). In "Host name/IP Adress" bisognerà scrivere l'indirizzo IP del server nel quale sono situati i database (come per esempio Hamachi).

Continua la lettura
46

Consultare il database

A questo punto negli appositi spazi si potrà procedere col digitare username e password e finalmente sarà possibile consultare un database già esistente nel server, oppure crearne uno nuovo. In quest'ultimo caso basterà semplicemente cliccare sul tasto destro del mouse e successivamente su "New Database" o in caso contrario su "Open Database" se già esistente. Si tratta di un procedimento molto semplice e intuitivo da eseguire.

56

Inserire i dati

Adesso è possibile spostarsi sul nuovo database appena creato e cliccare di nuovo col tasto destro del mouse su "Open Database". Bisognerà quindi pigiare il tasto "New Table" che è posizionato nella finestra aperta a destra. In questo modo si sta così creando una tabella, nella quale si potranno andare a inserire i dati in tutti i campi che compongono la tabella che si andrà a costruire. I dati si aggiungono semplicemente cliccando il tasto "Add Field". Ogni volta che si si effettua questa procedura è necessario aggiungere e specificare il nome e la tipologia del campo in questione. Con questo programma, oltre alla creazione di tabelle, è bene sapere che possiamo anche modificare o cancellare un utente e censurare determinate parole.

66

Salvare il lavoro

Alla fine dell'intero procedimento, per salvare tutto il lavoro basterà semplicemente cliccare sul tasto "Save" e dare quindi un specifico nome alla tabella che abbiamo creato. Una volta salvata si procederà alla riapertura della stessa e si potranno anche completare tutti i campi vuoti in base alle proprie necessità. Ecco che in pochissimi e semplici passaggi siamo riusciti a realizzare il nostro database con il software Navicat in cinque passi.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.