Come usare Qbittorrent

Tramite: O2O 17/10/2018
Difficoltà: facile
18

Introduzione

Navigare in Internet ci permette di avere libero accesso a diverse risorse. Il più delle volte visitiamo una serie di siti web con lo scopo di comunicare con amici e parenti lontani, effettuare acquisti online, scaricare programmi o contenuti multimediali. Questi ultimi si possono reperire in modi differenti. Generalmente, per il download di musica e video, ci avvaliamo di un apposito programma. Fino a qualche anno fa sfruttavamo l'efficienza di risorse come Napster, eMule, JDownloader e BitTorrent. Soprattutto quest'ultimo ci aiuta ormai da tempo a reperire dei file di tipo Torrent, che sono sia scaricabili che condivisibili sul Web. Tra i tanti programmi appartenenti alla famiglia di BitTorrent troviamo Qbittorrent. Si tratta di un programma dall'interfaccia in italiano che permette ad utenti diversi di condividere e scaricare qualunque Torrent. Se non sappiamo come usare Qbittorrent, possiamo affidarci alla presente guida sull'argomento. Seguendo i suggerimenti contenuti nei vari passaggi, sicuramente non incontreremo alcuna difficoltà.

28

Occorrente

  • PC
  • Connessione ad Internet
  • Qbittorrent nella versione più recente
  • Lista di film o file musicali da scaricare
38

Preferire Qbittorrent ad altri programmi

Quando scegliamo di usare Qbittorrent, le motivazioni possono essere tante. Una delle più gettonate è che Qbittorrent è una risorsa completamente gratuita. Un programma open source ci consente di scaricare qualunque file in totale sicurezza. Questo perché la nostra connessione non viene controllata da terzi, quindi non viene esposta a rischi. I programmi che non sono open source, invece, mantiene in memoria tutte le connessioni e le condivisioni con altri utenti. In quel caso rischiamo di subire attacchi esterni ed eventuali furti di dati. Una seconda motivazione che ci incoraggia a usare Qbittorrent risiede nel fatto che i programma è in lingua italiana. Grazie a questa caratteristica, anche i meno esperti in campo informatico possono scaricare contenuti multimediali sul proprio computer. Ora che abbiamo rintracciato le principali ragioni per cui viene utilizzato Qbittorrent, andiamo a vedere come funziona. Inizieremo con il download del software, per poi scoprire come si scarica un file.

48

Scaricare l'applicazione sul PC

Qbittorrent usa un'interfaccia grafica molto semplice, ragion per cui dobbiamo assolutamente provarlo. Iniziamo con il download di questo portentoso programma. Recandoci all'indirizzo web https://www.qbittorrent.org/download.php, potremo scaricare l'applicativo in pochi istanti. Sicuramente avremo notato che il sito ufficiale è in longua inglese. Non c'è alcun problema, poiché potremo impostare la lingua italiana al momento dell'avvio di Qbittorrent. Se preferiamo scaricare direttamente il file exe in itliano, allora colleghiamoci al sito https://qbittorrent.it.uptodown.com/windows. In ogni caso, otterremo la versione più recente del software. Attendiamo il completamento del download, quindi avviamo l'installazione con un doppio click sul file exe. Ci addentreremo in una procedura guidata molto semplice e tutt'altro che lunga, dopodiché potremo avviare Qbittorrent sul nostro PC. Vediamo ora come si cerca un file e in che modo è possibile scaricarlo.

Continua la lettura
58

Configurare il programma

Dopo aver installato la versione di Qbittorrent più adatta al sistema oerativo in uso sul nostro computer, avviamo il programma. Facciamo doppio click sull'icona che appare al termine del setup wizard. La schermata principale verrà inizializzata in pochi istanti e ci verrà mostrata l'interfaccia completa. A questo punto dovremo effettuare una piccola configurazione per adattare il programma alle nostre esigenze.Portiamoci allora nel menù "Strumenti" e scegliamo la scheda "Opzioni". Da qui dovremo aprire la scheda "Connessione" e verificare quale porta viene utilizzata da Qbittorrent per la connessione tramite P2P. Troveremo indicazioni nella casellina intitolata ?Porta usata per le connessioni in entrata?. A questo punto non ci rimane che usare Qbittorrent per scaricare qualche file. Vediamo come procedere.

68

Scaricare i file multimediali

Ora potremo finalmente procedere con la ricerca dei Torrent da scaricare. A tal proposito, possiamo ricorrere a de sistemi differenti. Il primo consiste nel cercare i file direttamente dalla schermata di Qbittorrent. Il secondo metodo invece riguarda la ricerca del file dal motore di ricerca presente nel browser di navigazione. Con Qbittorrent possiamo scaricare file con estensione .torrent a anche magnet link. Una volta trovato il file magnet, clicchiamo sul pulsante "Aggiungi collegamento torrent". Per i Torrent invece selezioneremo il tasto "Aggiungi file torrent". Una volta avviato il download, il file in questione apparirà nella schermata di Qbittorrent. Attendiamo il completamento, dopodiché ritroveremo il file nella cartella "Download" del nostro computer. Clicchiamo sul contenuto per verificare che si veda e senta correttamente. Lo apriremo con il lettore presente di default nel PC. Ed ecco che abbiamo imparato le basi per usare in modo adeguato Qbittorrent.

78

Guarda il video

88

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Possibilmente scaricare il programma dal sito ufficiale, per essere sicuri che non presenti problemi in termini di sicurezza per il PC.
  • Controllare lo stato di salute del file prima di scaricarlo, per evitare di accogliere inconsapevolmente malware e virus di diverso tipo nel proprio sistema.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.