Come utilizzare Appium con Python

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Appium è un'estensione che riguarda il linguaggio Python, dunque si tratta di un parte essenziale che serve a tutti gli informatici per programmare, in quanto permette di testare i programmi appena creati e di verificarne il funzionamento. Come ben sapete, esistono tantissimi linguaggi di programmazione tra i quali possiamo scegliere quando ci approcciamo al mondo della scrittura informatica: basti citare i più noti, come ad esempio il linguaggio CSS, quello HTML e infine il C+. Non dimentichiamoci che un esperto deve mediamente conoscere almeno tre di questi linguaggi, per poter decifrare ogni scrittura possibile e immaginabile.
In questa guida noi vogliamo spiegarvi come è possibile utilizzare Appium con Python. Non sarà difficilissimo perché andremo a vedere che Python è uno dei linguaggi più semplici da utilizzare, poiché è poco conosciuto e per questo non ci sono moltissime variazioni da sapere quando ci si approccia a questo mondo.
Non perdiamo ulteriore tempo e vediamo in cosa consiste questo framework di test. Ecco a voi i tre semplici passi da seguire per ottenere i risultati sperati.

26

Inserire la prima parte del codice

La prima cosa da sapere per utilizzare Appium è che si tratta di un freamework del tutto gratuito, motivo per cui tantissime volte viene associato al linguaggio Python, altrettanto accessibile a tutti. Il fatto che si tratti di un'espansione che va a supporto di altri linguaggi (dunque può essere accostato anche al C+, all'HTML, al CSS, al PHP e chi più ne ha più ne metta) significa che avrà una generalità di scrittura molto palese.
La parte che a questo punto dovrete iniziare a scrivere nel vostro linguaggio è la seguente: npm install-gappium.

36

Scrivere il primo test

Per verificare l'efficienza del linguaggio che abbiamo appena utilizzato con Python e dunque del programma che intendiamo far funzionare al 100% è necessario scrivere il primo test con Appium. In cosa consiste? Si tratta essenzialmente di inserire un codice per verificare che l'app o il programma possa combaciare perfettamente con le nostre aspettative.

Continua la lettura
46

Avviare il simulatore

Infine, la parte più importante del funzionamento di Appium, e che potrete tranquillamente approfondire tramite il link che vi abbiamo allegato in fondo all'articolo, riguarda l'avviamento del simulatore. In questa fase dunque verificherete la correttezza dei codici tramite Appium e cercherete di capire se volete modificare qualcosa o se preferite lasciare tutto così com'è. Dunque, buona programmazione!

56

Guarda il video

66

Consigli

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Internet

Come creare un keylogger

Internet è un posto dove si possono trovare moltissime cose interessanti, tutto ciò che si vuole se si sa cercare bene, ma è anche un luogo insidioso e pieno di pericoli, soprattutto per quanto riguarda la privacy. Per questo bisogna stare molto attenti...
Programmazione

Regole per programmare in Ruby

Il linguaggio di programmazione chiamato Ruby è basato su una piattaforma open source assolutamente dinamico, caratterizzato da una sintassi semplice e produttivo, naturalmente facile da leggere ed agevole da scrivere. Creato in Giappone, Ruby è caratterizzato...
Windows

Imparare ad utilizzare Code Aster

Forse non molti di voi lettori e lettrici conosceranno un utile programma che prende il nome di Code Aster. Se vi serve imparare ad utilizzare correttamente Code Aster, questa è sicuramente la guida che fa per voi. In questa breve e semplice guida, vi...
Programmazione

Come imparare a programmare in C++

L'avvento del computer, ha richiesto la creazione di appositi linguaggi per facilitare la comunicazione tra utente e macchina. I linguaggi sono aumentati di numero e via via è aumentata anche la facilità di comunicazione tra questi due canali. Si parla...
Programmazione

Come programmare in Xhtml

Nel mondo della tecnologia moderna è sempre più importante conoscere più linguaggi di programmazione possibili e immaginabili, in quanto molto spesso le aziende informatiche richiedono non soltanto i linguaggi comunemente più usati, come ad esempio...
Programmazione

Come programmare in A-0 system

Quando vi approcciate al mondo della programmazione dovete tenere presente che esistono tantissime scelte di fronte a voi: avete idea di quanti linguaggi di programmazione potrete imparare nel corso della vostra vita, della carriera universitaria o lavorativa?...
Programmazione

Principali IDE per pogrammare

In questa guida verranno presentati le Principali IDE per programmare le loro caratteristiche salienti. Prima di tutto definiamo che cos'è un IDE: non è nient'altro che un ambiente di sviluppo integrato, ovvero un software che aiuta gli sviluppatori...
Linux

Le alternative a Dreamviewer per Linux

Chi è appassionato di tecnologia e di computer avrà sicuramente già sentito parlare di Adobe Dremviewer. Si tratta di un software che permette di realizzare siti internet e pagine web anche a chi non è pratico del linguaggio HTML. Questo programma...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.