Come utilizzare gli args su NetBeans

Tramite: O2O 07/03/2017
Difficoltà: facile
17

Introduzione

Per chi non lo conoscesse, NetBeans è uno strumento gratuito, open source e, non ha restrizioni riguardanti l'uso. Tanti utenti lo utilizzano per scrivere, compilare ed eseguire il deploy e il deburg di vari software. Il progetto per richiamare un nostro programma Java, fornisce un metodo semplice attraverso la riga di comando. Continuando nella lettura di questo tutorial scoprirete come utilizzare gli args su NetBeans.

27

Occorrente

  • Computer con connessione a internet.
  • Editor NetBeans.
37

Per iniziare, create un progetto nuovo aggiungendo un nuovo codice; in questo modo è semplice richiamare il metodo principale. Dopo, cliccate sul nome del progetto, schiacciando il tasto destro del mouse. Basta andare nel pannello "progetti" e azionare la voce "proprietà". Un altro percorso possibile è andare su "file" e cliccare "proprietà".

47

Adesso salvate gli argomenti della riga di comando e, scegliete il nodo "esegui" dalla finestra di dialogo scelta. La configurazione di esecuzione appare subito, dopo il click sul nodo "run". Digitate i ostri argomenti della riga di comando, nell'apposita casella di testo. Attraverso la finestra di output verificate l'esattezza dei dati inseriti. Ora, accertatevi che la stampa è la stessa del ostro codice di test. Un tutorial con video i faciliterà sicuramente l'operazione. Sarà necessaria solo una ricerca tramite Google o Youtube.

Continua la lettura
57

Ricordiamo che, NetBeans è facile da utilizzare con la tecnica "drag and drop", creando interfacce grafiche di vostro gradimento. Per eseguire un nuovo progetto bisogna sempre avviare il software e, attraverso il menù "file", selezionate "nuovo progetto" e fate click su "Java" se volete dare come nome "helloworld". Dalla lista di applicazione premete"avanti". Date un nome selezionando "visualizza", in corrispondenza di "project location". Spuntate l'opzione "create main class", per digitare nel campo di testo il main dell'applicazione Java. Chiamate la classe "hello world" e premete"termina". Nella procedura main, inserite la riga di codice che visualizza la stessa frase: "system. Out. Printl". A questo punto lasciate l'applicazione, dirigetevi sul menù "esegui" o sull'apposita icona per scegliere "run main project". Il linguaggio Java è di tipo object oriented, non consente la creazione di una funzione che non sia un metodo di una classe. Se desiderate scrivere in console "hello world", dorete necessariamente fabbricarne una. Si avvia il Wizard con il procedimento che avete analizzato. Con un package si usufruisce del linguaggio, organizzando delle classi.

67

Guarda il video

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Windows

Come creare un nuovo progetto NetBeans

In seguito, in questa guida vi verrà mostrato come creare un nuovo progetto in NetBeans per quanto riguarda la programmazione in java. In seguito alla creazione del progetto sarà possibile scrivere i propri programmi, direttamente dall'editor di questo...
Windows

Come inserire e stampare una matrice in linguaggio Java

L'impiego degli array bidimensionali ci consente di riprodurre, in formato informatico, uno strumento abbastanza utilizzato nell'algebra lineare qual è la matrice. Il linguaggio di programmazione "Java" permette una pianificazione orientata agli oggetti...
Windows

Come creare periferiche virtuali con Daemon Tools

Daemon Tools è una semplice applicazione che vi permette di creare periferiche virtuali, in grado di aprire ed editare file immagini, che ormai si riscontrano quotidianamente nel web e che si preferiscono alle normali tipologie di dati, sia per la loro...