Come utilizzare il comando Trancia 3D con il programma Autocad 2010

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Il comando trancia 3D (da non confondere con trancia 2D) presente nel software chiamato Autocad (versione del 2010) consente di creare la sezione di un solido; si tratta di un'operazione abbastanza semplice da compiere, difatti sarà sufficiente seguire attentamente le istruzioni presenti nella presente guida. Si ricordi, tuttavia, che Autocad è un programma sottoposto a continui aggiornamenti e pertanto è estremamente importante andare di pari passo con essi mantenendosi aggiornati.

26

Il comando trancia 3D si trova nella barra multifunzione, e per eseguire questo comango sarà necessario procedere in questo modo, cliccando su "inizio scheda", poi su "modifica solidi" e, infine, su "trancia 3D". Con trancia 3D è possibile definire il piano di taglio specificando due o tre punti o un piano maggiore dell'UCS, oppure selezionando un oggetto superficie (ma non una mesh). È possibile mantenere uno o entrambi i lati dei solidi 3D tranciati. Gli oggetti tranciati mantengono le proprietà di layer e colore dei solidi originali. Il solido o la superficie risultanti non manterranno tuttavia la cronologia degli oggetti originali.

36

Gli oggetti selezionabili durante la tranciatura sono di due tipi: i 3D (solidi), utilizzando come piano di taglio delle superfici, e le superfici, utilizzando come piano di taglio cerchi, ellissi, archi circolari o ellittici, spline 2D e segmenti di polilinea 3D. In pratica funziona così, verranno visualizzati i seguenti messaggi una volta avviato il comando: si inizi con lo specificare il solido o la superficie 3D da tranciare. Se si seleziona un oggetto mesh, è possibile convertirlo in un solido o in una superficie 3D prima di completare l'operazione di tranciatura. È possibile scegliere una delle seguenti opzioni: "punto iniziale del piano di tranciatura", "oggetto piano", "superficie", "asse z" "visualizza", "xy", "xz", "x", "3punti".

Continua la lettura
46

Se si sceglie il punto iniziale del piano di tranciatura, si proceda nel seguente modo: specificare il primo di due punti che consentono di definire l'angolo del piano di tranciatura. Il piano di tranciatura è perpendicolare al piano XY dell'UCS corrente. Secondo punto sul piano, specificare il secondo e ultimo punto sul piano di tranciatura e scegliere o il punto sul lato desiderato o di mantenere entrambi i lati. Se si sceglie "oggetto piano", questo allinea il piano di taglio ad un piano che contiene un cerchio, un'ellisse, un arco circolare o ellittico, una spline bidimensionale o un segmento di polilinea bidimensionale selezionati. Selezionare, dunque, cerchio, ellisse, arco, spline 2" o polilinea 2". Quindi specificare l'oggetto da utilizzare per l'allineamento.

56

Guarda il video

66

Consigli

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Windows

Come utilizzare il comando sottrai con Autocad 2010

Come certamente saprai, Autocad 2010 è un software utilizzato da molti progettisti, ingegneri, ed architetti. Il programma risulta essere uno dei più famosi in ambito di progettazione. In questa guida ti mostrerò come utilizzare il comando sottrai....
Windows

Come Adoperare Il Comando Blocco Con Autocad 2010

Su autocad versione 2010 esiste un comando chiamato "Blocco" che consente all'utente di racchiudere un certo numero di oggetti selezionati in un unico oggetto chiamato appunto blocco. Questo comando risulta molto utile nella progettazione, bisogna adoperare...
Windows

Come Utilizzare Il Comando Spline Con Autocad 2010

Autocad 2010 è il software che ci permette di produrre disegni tridimensionali in ambito architettonico, ingegneristico e in tutte le varie opportunità in cui necessita di ingrandire o scalare indefinitamente i nostri disegni senza pericolo di perdere...
Windows

Come adoperare Dividi con Autocad 2010

Durante la creazione di un disegno si può avere la necessità di dividere due segmenti o due oggetti creati precedentemente come un unico oggetto; per effettuare questa operazione di divisione con il programma Autocad 2010 puoi adoperare il comando chiamato...
Windows

Come Utilizzare Editpl Con Autocad 2010

Ai giorni nostri i computer sono in grado di fare qualsiasi cosa, la loro evoluzione è stata molto rapida tanto che alcune cose non vengono più fatte manualmente come un tempo ma vengono fatte direttamente al computer attraverso dei software. Un'attività...
Windows

Come Utilizzare La Traiettoria Angolo Di Rastremazione Con Autocad 2010

Autocad 2010 è un software per computer realizzato dalla autodesk. Questo programma è molto utilizzato per riprodurre disegni bidimensionali e tridimensionali con elevata precisione. Proprio per la sua precisione, questo programma è molto utilizzato...
Windows

Come creare il render di un oggetto con Autocad 2010

AutaCAD è sicuramente uno dei programmi migliori e più utilizzati nel suo genere. Infatti, AutoCAD è lo strumento adatto per professioni nell'ambito dell'architettura e dell'ingegneria, ma, essendo molto versatile, può trovare impieghi anche in altri...
Windows

Come utilizzare il comando cima di AutoCad

Se desiderate imparare a smussare gli angoli con il famoso e potente software "AutoCAD", sarà necessario imparare ad impiegare il comando "Cima", attraverso il quale diventa tutto abbastanza facile e immediato, anche per coloro che hanno cominciato da...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.