Come utilizzare un ricevitore gps

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Il navigatore applicato in tutte le auto e moto ci consente di muoverci rapidamente Un sorta di informazione, derivata da una domanda fornita dal guidatore al ricevitore, che risponderà indicandoci la strada esatta da percorrere. Portandoci, quindi mediante informazione voce, nel luogo da noi indicato. Definito anche un ricevitore poiché determina la posizione in cui si trova, utilizzando i segnali che riceve dai diversi satelliti, grazie ai quali il ricevitore riesce ad individuare la sua posizione continua. Le diverse tipologie di ricevitori GPS si distinguono tra loro sia per la forma, sia per l’utilizzo prevalente al quale sono destinati, sia per le modalità di elaborazione dei dati ricevuti dai satelliti, che ovviamente dipendono dall'uso per il quale sono destinati. Le elaborazioni dei dati vengono effettuate da un software, cioè da un programma, creato apposta per svolgere questo tipo di operazioni: il programma incrocia i dati che riceve dai diversi satelliti e attraverso delle elaborazioni e dei calcoli aritmetici riesce a stabilire la sua posizione. Vediamo ora come utilizzare il GPS.

25

I ricevitori GPS per auto sono i classici navigatori da automobile (o da motociclo). Possono essere acquistati a sé (dispositivi mobili), oppure si possono trovare già installati all'interno delle automobili (dispositivi fissi), in dotazione insieme agli altri apparecchi (come ad es. L'autoradio). I dispositivi mobili presentano il vantaggio di poter essere utilizzati su automobili diverse, in quanto sono trasportabili. In commercio esistono diversi modelli disponibili, che vengono prodotti dalle varie aziende. Sebbene la loro modalità di funzionamento sia pressoché simile, si distinguono tra loro per alcune caratteristiche, come le dimensioni, il software, e la dotazione di mappe.

35

In tutti i ricevitori satellitari esiste anche la possibilità di modificare i parametri di configurazione, come ad esempio le modalità di calcolo del percorso (più breve oppure più veloce), l'utilizzo o meno delle autostrade, le tipologie di segnali sonori (ad esempio in caso di superamento del limite di velocità, di svolta, ecc.).
Conviene attenersi sempre alle indicazioni dei manuali d'uso a corredo dell'apparecchio ed evitare di modificare le impostazioni o la destinazione durante il viaggio. Per garantire la sicurezza conviene effettuare queste operazioni a veicolo fermo, in modo da evitare pericolose distrazioni mentre si è alla guida dell'auto.

Continua la lettura
45

A questo punto confermiamo ed attendiamo l'elaborazione del percorso. Quindi attendiamo pochi secondi, fin quando visualizzeremo la mappa del percorso elaborato, i tempi di percorrenza, i km di distanza dal punto di arrivo.
Tutte queste operazioni possono essere fatte semplicemente con un dito: tutti i navigatori infatti sono dotati di uno schermo touch che consente di modificare i dati inseriti con un semplice tocco. A questo punto non ci resta che partire seguendo le indicazioni del nostro navigatore personale.
Come per ogni altra apparecchiatura, soprattutto nei primi periodi di utilizzo, quando si è ancora inesperti (ma anche in seguito direi) conviene sempre confermare a vista le indicazioni fornite dal nostro navigatore, per evitare di ritrovarci, ad esempio, in una sterrata stradina di campagna. Purtroppo non sempre le mappe del navigatore sono aggiornate, oppure possiamo avere sbagliato ad impostare qualche parametro (ad esempio scegliendo la modalità di percorso più breve), oppure possono esserci delle improvvise modifiche della viabilità locale, lavori in corso, ecc.

55

In tutti i ricevitori satellitari esiste anche la possibilità di modificare i parametri di configurazione, come ad esempio le modalità di calcolo del percorso (più breve oppure più veloce), l'utilizzo o meno delle autostrade, le tipologie di segnali sonori (ad esempio in caso di superamento del limite di velocità, di svolta, ecc.).
Conviene attenersi sempre alle indicazioni dei manuali d'uso a corredo dell'apparecchio ed evitare di modificare le impostazioni o la destinazione durante il viaggio. Per garantire la sicurezza conviene effettuare queste operazioni a veicolo fermo, in modo da evitare pericolose distrazioni mentre si è alla guida dell'auto.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Elettronica

Come costruire un navigatore GPS

Il GPS (Global Positioning System), è un sistema di posizionamento globale, che consente di percepire e identificare la posizione, in termini di coordinate geografiche, di un qualsiasi corpo, oggetto o persona all'interno del sistema di riferimento terrestre....
Elettronica

Come aggiornare il navigatore GPS

Una delle invenzioni tecnologiche davvero utile è il navigatore GPS che, grazie alla propria tecnologia innovativa, riesce a trovarvi la strada per la destinazione da raggiungere. Procedere al suo aggiornamento è piuttosto semplice. Dovrete procurarvi...
Elettronica

I migliori droni economici con GPS

La tecnologia si sviluppa sempre di più. Vediamo ad esempio in questa recensione, un apparecchio elettronico in commercio da un paio di anni o più. Ma divenuto veramente utilizzato negli ultimi mesi per qualsiasi cosa. Documentari,Azioni militari, riprese...
Elettronica

Come collegare il subwoofer all'amplificatore

Al giorno d'oggi la moderna tecnologia mette in campo una serie di strumenti che ci facilitano la vita. In questa guida focalizzeremo la nostra attenzione su degli strumenti molto interessanti, dediti alla riproduzione audio in alta fedeltà. Più nelle...
Elettronica

Come migliorare la ricezione del TomTom

Da quando il TomTom ha fatto comparsa nelle nostre vite, non è più necessario orientarsi mediante le classiche cartine geografiche. Tramite il segnale GPS risulta semplice ed immediato scoprire in che zona della città si è e come arrivare a destinazione...
Elettronica

Come scegliere un rilevatore di microspie

Un rilevatore di microspie è un apparecchio che possiede la capacità di rintracciare dispositivi elettronici, come per esempio telecamere wireless, localizzatori di GPS e così via. Solitamente tali apparecchiature vengono utilizzate da professionisti,...
Elettronica

Come costruire un pulsante wireless

Il controllo di un particolare dispositivo elettrico tramite un interruttore remoto wireless può risultare divertente e anche molto utile. Costruire un progetto così interessante a casa può rivelarsi ancora più divertente. Qui vengono forniti l'idea...
Elettronica

Guida agli impianti di allarme senza fili

In questa guida spiegheremo come realizzare, dal punto di vista pratico, degli impianti di allarme senza fili. La parte più difficile di qualsiasi progetto fai-da-te consiste nel trattare con i vari fili e con i cavi elettrici che arrivano, insieme,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.