Come velocizzare Mac OS X liberandolo dalla Cache inutile

Tramite: O2O
Difficoltà: facile
19

Introduzione

Al giorno d'oggi il computer è uno strumento di cui non si può proprio fare a meno. Esso viene impiegato per le attività più disparate e si utilizza praticamente tutti i giorni, anche per molte ore. Talvolta può capitare che il nostro PC risulti piuttosto lento. Se ci facciamo caso, ciò avviene anche con un MacBook o un iMac. Notiamo subito un cambiamento nel momento in cui un programma appena avviato fatica a caricarsi. Un inconveniente del genere si verifica perché la lentezza può dipendere da un carico eccessivo sulla cache. Gli utenti meno esperti probabilmente non sanno che quest'ultima va svuotata periodicamente. Ebbene, nella seguente guida spiegheremo proprio come velocizzare Mac OS X liberandolo dalla cache inutile. Così facendo restituiremo al nostro Mac la velocità che lo contraddistingue. Ricordiamoci di ripulire la cache con una certa frequenza, onde evitare noiosi cleaning dalla durata troppo prolungata.

29

Occorrente

  • Mac OS X 10.5.6 o versioni successive
  • Processore PPC / Intel
  • MacBook o iMac
  • Connessione ad Internet
  • Cache Out X
39

Capire cos'è la cache e perché va svuotata

Prima di procedere con la pulizia della cache, dobbiamo anzitutto capire di cosa si parla. Con il termine "cache" si indica uno spazio di memoria temporanea capace di immagazzinare al proprio interno una mole di dati non indifferente. Poiché il computer risulta pieno zeppo di file temporanei, il suo funzionamento viene notevolmente rallentato. Questo perché la RAM fatica a gestire il sistema quando la memoria risulta occupata da elementi pesanti. Lo svuotamento della cache serve ad alleggerire questo peso e libera lo spazio occupato da questi file temporanei. Solitamente una pulizia di questo tipo avviene a livello di software, dunque avremo bisogno di un programmino addetto allo svuotamento. Vediamo qual è e come si usa.

49

Scaricare e installare Cache Out X

Se siamo alla ricerca di un tool che esegua per noi la rimozione della cache inutile su Mac OS X, allora "Cache Out X" è la soluzione migliore per il nostro terminale. Per effettuare il download di questo pratico software, dovremo semplicemente recarci nel sito http://trilateralsystems.com/. Dalla homepage che visualizzeremo, andremo a cliccare sulla voce "Download". A questo punto scaricheremo e installeremo la versione più recente di Cache Out X. Attendiamo che il processo di download e quello di setup volgano al termine in autonomia, poi avvieremo l'applicazione. Dall'interfaccia vedremo che velocizzare Mac OS X liberandolo dalla cache inutile è davvero facile. Approfondiamo ulteriormente questo passaggio, spiegando come procedere.

Continua la lettura
59

Selezionare e ripulire la cache

Dopo aver avviato Cache Out X, dobbiamo velocizzare Mac OS X liberandolo dalla cache inutile. Andiamo dnque a selezionare la cache che dobbiamo ripulire. Se possibile, applichiamo il segno di spunta su tutti i campi presenti. In questo modo potremo alleggerire in maniera meticolosa il nostro Mac e riaverlo quasi come nuovo. Potremmo ad esempio rimuovere i file della cache di sistema o di quella del browser web. Anche i file relativi alla cronologia del browser di navigazione (nel nostro caso Safari o Firefox) faranno parte della pulizia, così come i cookie. Per effettuare lo svuotamento della cache clicchiamo allora sul pulsante "Clean". Ma non abbiamo ancora finito, infatti manca ancora n passaggio. E noi andremo ad esaminarlo seduta stante.

69

Confermare lo svuotamento della cache

Ora che abbiamo stabilito quali saranno i dati da cancellare per velocizzare Mac OS X, possiamo procedere con l'inserimento di nome utente e password. Queste credenziali ci servono per confermare la nostra scelta di ripulire la cache. Attendiamo pazientemente per alcuni secondi, dopodiché noteremo che Cache Out X avrà cancellato tutta la cache ormai obsoleta. Il nostro computer Mac farà ritorno alle origini, offrendoci prestazioni ottimali ad una velocità davvero impressionante. Potremo così tornare ai nostri lavori su MacBook o iMac in totale tranquillità. Ora dovremo cercare di non sovraccaricare più di tanto il nostro terminale. Pertanto, facciamo sempre molta attenzione ai dati che vanno a finire nella cache.

79

Cancellare la cache da Mozilla Firefox e Safari

Come accennato poc'anzi, anche i dati contenuti nella cronologia del browser riempiono la cache in maniera piuttosto invadente. Ebbene, se utilizziamo Mozilla Firefox, andiamo su ''Menù'' e facciamo click dapprima su "Preferenze", poi su "Avanzate". Infine selezioneremo la voce "Scheda rete". Portiamoci nella sezione "Memorizzazione dati non in linea", quindi facciamo click sull'opzione "Cancella adesso" ed in ultimo su "Ok". Se invece il nostro browser è Safari, allora la procedura risulterà decisamente meno articolata. Dovremo semplicemente cliccare su ''Menù'' e portarci sul comando "Svuota la memoria cache". Clicchiamo sull'opzione "Svuota" ed ecco che avremo potuto velocizzare Mac OS X liberandolo dalla cache inutile. Niente di più semplice, come abbiamo potuto constatare.

89

Guarda il video

99

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Controllare sempre l'affidabilità dei siti da cui si scaricano programmi per lo svuotamento della cache.
  • Effettuare la pulizia della cache con cadenza regolare, magari una volta a settimana.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Mac

Come formattare una pen drive su Mac OS X

Formattare una pen drive è un'operazione piuttosto semplice. Ogni sistema operativo ha però le sue procedure ed anche quando si è alle prese con Mac OS X risulta tutto molto intuitivo e veloce. Se non avete mai avuto a che fare con questo sistema di...
Mac

Come spostare e rimuovere icone nella barra dei menu di Mac OS X

La barra dei menu del Mac OS X è senza dubbio uno strumento fondamentale per l'utilizzo del sistema, poiché permette di avere sempre sotto controllo alcune funzioni ed applicazioni utili. In alcuni casi, però, potrebbe trasformarsi in una raccolta...
Mac

Come installare Java Development Kit su Mac OS X

Attraverso i passaggi seguenti ci occuperemo di illustrarvi il procedimento che vi porterà ad installare Jva Development Kit su Mac OS X. Nel Web si fa un uso spropositato delle applicazioni java, ne potete trovare una su ogni sito internet, ma purtroppo...
Mac

Come usare WINE su Mac OS X

Mac os x è il sistema operativo utilizzato soltanto dai famosi computer MAC realizzati dalla Apple. Quindi questo particolare sistema operativo è molto differente dal sistema Windows realizzato dalla Microsoft ed istallato sulla maggior parte dei computer...
Mac

Come eseguire un backup della posta da Mail (Mac OS X)

Mac OS x è un particolarissimo sistema operativo che viene utilizzato su tutti i computer sia fissi che portatili prodotti alla Apple. In questo modo il sistema operativo, essendo ottimizzato esclusivamente per questi dispositivi è in grado di sfruttare...
Mac

Come configurare mail o rimuovere un account con Mac OS X

Una delle prime cose da fare quando si acquista un PC è quella di configurare la mail in modo da poter, da subito, ricevere la nostra posta. Si tratta di un'operazione abbastanza semplice e veloce anche se gli account da configurare sono diversi. Vediamo,...
Mac

Come installare Mac OS X Snow Leopard su VirtualBox

Una delle funzioni più utili di VirtualBox è quella che permette di condividere la clipboard fra host e guest che, in parole povere, significa poter copiare un testo sul sistema reale ed incollarlo nella virtual machine, e viceversa. Ecco come installare...
Mac

Come condividere in rete le stampanti con Mac Os X

Specialmente quando ci troviamo in un ambiente di lavoro, è raro trovare stampanti associate ad ogni computer. Nella maggior parte dei casi, inoltre, una delle due parti non consente di collegarsi utilizzando la connessione Bluethoot. Vediamo dunque...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.