Come vendere oggetti su Facebook

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Facebook è sicuramente il più famoso fra i social network, e sicuramente quello più seguito. Sebbene sia nato come un sito per mantenersi in contatto con i nostri amici, colleghi e cari, ben presto si è trasformato in uno strumento di comunicazione pressoché universale. Ci sono moltissime pagine e gruppi su Facebook, con varie funzioni, e sicuramente una delle più diffuse è quella di mettere in contatto acquirenti e venditori. Vediamo come vendere oggetti su Facebook.

26

Occorrente

  • Account su Facebook, fotocamera, carte per ricevere pagamenti online
36

Usare i gruppi per vendere oggetti

Su Facebook troviamo moltissimi gruppi con nomi come "mercato del" o "annunci vendo, scambio affitto" e simili. Questi gruppi sono la base del piccolo commercio a titolo personale su Facebook. Si tratta di gruppi bacheca in cui si possono mettere foto, descrizione e contatti di oggetti che desideriamo dare via. In sostanza si tratta di piccoli mercatini delle pulci dove possiamo vendere cose usate delle quali desideriamo disfarci, magari senza neanche dover spedire pacchi, perché è sufficiente cercare un gruppo sulla nostra area. Si va dai gruppi locali fino a quelli specialistici nazionali, che in alcuni casi non sono solo di vendita, ma anche di discussione, e nella barra dei post c'è la voce "vendi qualcosa", che guida alla compilazione dell'annuncio.

46

Usare i gruppi specifici per vendere su Facebook

Se gli oggetti che desideriamo vendere appartengono a specifiche categorie (strumenti musicali, design, antiquariato e simili) ci conviene mettere l'annuncio di vendita su gruppi dedicati. Quando si parla di oggetti "di nicchia" infatti sia il venditore che l'acquirente sono avvantaggiati se si rivolgono ad un ambiente specifico. Non si può pretendere di vendere un oggetto per "specialisti" in un gruppo di vendita casuale. Ricordiamo sempre che l'oggetto in vendita deve essere descritto al meglio (anche con foto) e in maniera conforme al vero.

Continua la lettura
56

Vendere su Facebook da altri siti

Molto spesso conviene mettere l'annuncio di vendita su un sito dedicato, anche per questioni di tutela legale e di visibilità. Una volta fatto l'annuncio, però nulla ci vieta (a parte in rari casi gli amministratori dei gruppi) di mettere una copia dell'annuncio si tutti i gruppi e le pagine che riteniamo opportuno. Si tratta in fondo di allargare la base dei potenziali interessati, attirando anche persone che a cose normali non visiterebbero mai i siti di vendita, magari solo perché sono poco pratiche di internet. In ogni caso si deve prestare molta attenzione ai metodi di pagamento e spedizione, e ricordare che la vendita con questi sistemi non deve essere continuativa, per non incappare in sanzioni anche gravi dal punto di vista fiscale.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • In caso di spedizione richiedere sempre il pagamento anticipato, anche se il compratore si lamenta. Se vuol davvero comprare al massimo chiederà gli estremi e il numero di telefono del venditore.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Internet

Come vendere oggetti su kijiji.it

Pubblicare un annuncio su Kijiji è utile quando vuoi mettere in vendita uno o più oggetti che non utilizzi più. Questa piattaforma è molto intuitiva, ti consente di compilare agevolmente il tuo annuncio ed inoltre è completamente gratuita. Per pubblicare...
Internet

Come vendere oggetti che non usiamo più

In questi ultimi anni la crisi si fa sentire sempre più per le tasche degli italiani. Molte persone per recuperare qualche soldo decidono di disfarsi degli oggetti che non usano o che, a loro detta, non sono più indispensabili. Ecco come vendere oggetti...
Internet

Come vendere oggetti usati

Tutti noi abbiamo in casa degli oggetti ormai vecchi che non ci piacciono più oppure che non utilizziamo da tantissimo tempo. Prima di sbarazzarcene e gettarli nella pattumiera possiamo però provare a rivenderli a qualcuno a cui possono essere utili....
Internet

Come vendere su eBay senza PayPal

eBay è senza dubbio uno dei maggiori siti di e-commerce del mondo. Su eBay è possibile acquistare oggetti di tutti i tipi. Oltre a fare ciò, la famosa piattaforma dà la possibilità anche di vendere oggetti. Per farlo basta fare richiesta al sito...
Internet

Come vendere qualcosa su Internet

Vendere su internet ormai è cosa piuttosto comune e diffusa. Esistono siti predisposti per questo genere di cose in cui gli utenti possono vendere e comprare qualsiasi cosa, il più famoso dei quali è certamente Ebay. Ormai il più famoso in tutto il...
Internet

Come vendere il proprio usato on line

Al giorno d'oggi vendere oggetti e abiti usati è diventato davvero molto facile, grazie ai diversi siti che offrono questa opportunità (ad esempio: Amazon, Subito. It, Ebay e Kijiji); volendo online, ci sono anche diversi social network, che consentono...
Internet

Come vendere un oggetto su eBay

Ci sarà sicuramente capitato, di trovare degli oggetti nella nostra abitazione che non abbiamo più intenzione di utilizzare anche se il loro stato è ancora ottimo. In questi casi, generalmente tendiamo a gettare via questa roba, producendo quindi moltissimi...
Internet

Come Vendere Su Ebay Annunci

Se anche voi avete la casa piena di oggetti che fungono solo da "soprammobili" occupandovi spazio inutilmente, la guida che segue è proprio ciò che fa al caso vostro. Verranno fornite di seguito dritte utili su come vendere all'interno del portale più...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.