Come verificare se il computer è pronto per il protocollo IPv6

tramite: O2O
Difficoltà: facile
15

Introduzione

L'indirizzo IP, che dal significato "IP" significa "Internet Protocol", è un numero col quale si identifica ciascun dispositivo singolo che è collegato alla rete Internet. "IPv4" è invece la versione del protocollo per l'assegnazione degli indirizzi che utilizziamo attualmente. In questi ultimi anni, è giunto tuttavia, il bisogno di avere un maggior numero di connessioni di indirizzi, in modo da evitare il sovraccarico della rete, perciò è stato introdotto un nuovo protocollo chiamato "IPv6,128 bit", ossia formato da 32 cifre esadecimali, rispetto ai "32 bit di IPv4". In seguito vi spiegheremo in questo articolo di oggi, come verificare se il vostro computer è pronto IPv6 ad utilizzare. Buona lettura e buon lavoro!

25

Cercheremo di darvi la spiegazione più semplice ed anche chiara di questa procedura. Dal 2012 diverse delle aziende maggiori, che sono chiamate "big" del web, si sono serviti di un protocollo nuovo. Trattasi di "un'impresa" semplice, cioè se il provider lavora bene, gli utenti non si accorgeranno del cambiamento. In questo modo, si potranno trovare servizi nuovi e semplificati che alleggeriranno di molto il lavoro dei router, garantendo la sicurezza dei vostri dati online, migliorando in tal modo Internet Mobile.

35

Certi Sistemi Operativi e dispositivi datati, supportavano già l'"IPv6". In modo particolare, la Microsoft ha integrato l'"IPv6" già dal "Service Pack 2" di WindowsXP. Per fare la verifica se il vostro computer supporta il protocollo, dovrete procedere in questo modo, quindi seguendo passo passo le indicazioni. Dovrete quindi premere su "Start", che è in basso a sinistra nel vostro desktop, poi dovrete premere su "Esegui". Ora dovrete scrivere con la tastiera esattamente questo: "cmd". A questo punto vedrete che si aprirà il "Prompt" dei comandi.
Ora dovrete andare a scrivere il comando "Ipconfig", ed in seguito premete su "Invio". Se vedete che si è visualizzata la voce "Indirizzo IPv6 rispetto al collegamento", significa che la rete è pronta.

Continua la lettura
45

Se sul PC avete "Windows XP" come sistema operativo, dovrete attivare a mano l'"IPv6". Sempre da prompt dei comandi, quindi dovrete andare a scrivere il comando "Netsh interface ipv6 install", e premete "Invio". Nella schermata delle "Proprietà della rete Lan della Connessione di rete", vi apparirà a questo punto il protocollo "IPv6".
Anche i router hanno bisogno di una procedura di attivazione manuale che cambia a seconda del modello. Se i dispositivi sono vecchi, quindi non prevedono tale possibilità, il produttore dovrebbe rilasciare aggiornamenti del Firmware, in modo da aggiungere la funzione. Per fare la verifica se i vostri dispositivi supportano l'"IPv6", vi dovrete collegare a questo sito: "http://test-ipv6.com". Vedrete che con un test automatico riuscirete subito a capirlo!

55

Gli unici a risentire dell'introduzione di IPv6 saranno probabilmente i provider telefonici, in quanto dovranno impegnarsi ad adeguare l'intera rete per supportare il nuovo protocollo, aggiornando i propri sistemi, sostituendo eventuali apparecchiature concesse in comodato d'uso; niente di irrimediabile, se si tratta di incorporare novità imprescindibili.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Internet

Come configurare il protocollo tcp/ip

In questo articolo vogliamo cercare di trattare un argomento alquanto diffuso ed anche molto utilizzato e cioè qualcosa che abbia a che fare con il PC. Nello specifico vogliamo imparare insieme ai nostri appassionato lettori di informatica, come e cosa...
Sicurezza

Come impostare il protocollo DHCP su un router

Il collegamento ad Internet sul PC o su un altro dispositivo (telefono cellulare, tablet, console per videogiochi) può riscontrare dei problemi e può sembrare difficile accederne, nella maggior parte delle volte.In molti casi, il motivo principale è...
Sicurezza

Come aggirare filtri di Tele2

Come ben sappiamo, ancora oggi il monopolio delle linee telefoniche è in mano alla Telecom. Le altre reti, o meglio altre aziende, si appoggiano su questa società per offrire la connessione ad internet. Tuttavia per offrire un servizio ISP low cost,...
Windows

Come evitare attacchi Netbios su Windows

Il netbios è anche un protocollo che serve per la condivisione di file e stampanti su rete lan. Chi è dotato di un port scanner ed è in possesso dell'indirizzo ip di una persona, possiamo accedere al suo computer. In questo tutorial vedremo come evitare...
Hardware

Come aprire le porte del router

Il router è ormai presente in tutte le abitazioni che dispongono di una connessione ad internet. Con questo dispositivo, infatti, è possibile avere accesso alla rete e connettere i vari dispositivi tramite cavo ethernet oppure tramite Wi-fi. Il router...
Hardware

Come connettere due PC in rete

Volete sfruttare una stampante installata su un solo pc, accedendovi anche da una seconda postazione? Vi serve utilizzare un modem o un disco rigido di un secondo pc, senza crearne un'ulteriore copia, ma direttamente? In queste e in moltissime altre situazioni...
Internet

Come funziona il PPPOE Access Concentrator sul computer

PPPoE è un'abbreviazione che sta per Point-to-Point Protocol Over Ethernet. Si tratta di un protocollo dati che consente il trasferimento di pacchetti di informazioni tra i nodi di una rete utilizzando una connessione ethernet. In questa occasione vedremo...
Windows

Come impostare OpenDns su un singolo PC

Il mondo di internet è molto vasto e offre tantissime possibilità. Alcune di queste sono però ritenute illegali, molte delle quali a causa della violazione del diritto d'autore. Per questo alcuni siti internet vengono oscurati dallo Stato e di conseguenza...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.