Come Visualizzare La Barra Dei Menù In Autocad 2010

Tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

La versione di Autocad 2010 è diversa dalle sue precedenti: tutte quelle iconcine, i menù e vari altri tasti rapidi vengono nascosti, tra cui la barra menù. Autocad permette anche di digitare i comandi delle istruzioni nella 'barra dei comandi' apposita. Ma per tutti quelli abituati a cliccare col mouse, senza doversi ricordare esattamente il nome dei comandi, ciò potrebbe risultare noioso e indispensabile visualizzare tale barra.

26

Installare, registrare ed aprire il programma. È possibile impostare il programma secondo alcune caratteristiche tipiche dell'utilizzo a cui è destinato: progettazione architettonica, meccanica, ecc. Queste impostazioni permettono di avere dei parametri già di default che altrimenti si dovrebbero impostare manualmente e permettono anche di ottimizzarne l'utilizzo.

36

Una volta impostate (facoltativo) le caratteristiche, si apre la videata iniziale, il disegno vuoto. La barra dei comandi in alto è molto diversa rispetto alle precedenti versioni. Ci sono infatti delle macrocategorie con delle icone nuove. Dove mettere le mani? Come reperire i comandi principali? Se si prova a cliccare ogni menù si trovano delle icone diverse, suddivise per categorie. La prima barra in alto, accanto al logo, è la barra degli strumenti di accesso rapido, contenente i principali comandi (nuovo, salva, apri, ecc...).

Continua la lettura
46

Per visualizzare la barra dei menù classica (per intenderci, File - Modifica - Visualizza - Inserisci - Formato - Strumenti - Disegna - Quotatura - Edita - Parametrico - Finestra -), bisogna cliccare sulla freccetta in alto, accanto alla barra degli strumenti di accesso rapido.

Si apre una tendina con alcune indicazioni. Tra cui un comando che permette anche di modellare e creare una configurazione personalizzata, sia del menù, che della barra degli strumenti, ma anche tutto ciò che è l'interfaccia Autocad e di darle un nome per poterla chiamare più facilmente.

56

Un'altra delle voci che vengono visualizzate sarà: 'Mostra barra dei menù'. Cliccando sopra questa voce compare la barra dei menù classica sopra quella già visualizzata di base da questa versione 2010.
Ed ecco la tanto cercata barra dei menù che aiuterà ogni progettista a creare e a sbizzarrirsi con i propri progetti.
Inoltre è molto importante non nascondere i menù della versione AutoCad 2010 perché sono presenti funzioni che non potrebbero trovarsi nei menù classici e quindi perdere informazioni. Siamo giunti al quarto ed ultimo passo.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Windows

Come utilizzare 3D Poli con Autocad 2010

Vediamo in questa guida un comando esistente del programma autocad 2010: il comando 3D poli. Si tratta di uno dei comandi che puoi trovare nel famoso e utile programma autocad 2010 il quale ti consente di riuscire a creare una polilinea in 3d, cioè tridimensionale....
Windows

Come adoperare Dividi con Autocad 2010

Durante la creazione di un disegno si può avere la necessità di dividere due segmenti o due oggetti creati precedentemente come un unico oggetto; per effettuare questa operazione di divisione con il programma Autocad 2010 puoi adoperare il comando chiamato...
Windows

Come Utilizzare Il Comando Spline Con Autocad 2010

SPLINE crea curve chiamate B-splines razionali non uniformi (NURBS), indicate come spline per semplicità. Le spline sono definite con punti di adattamento o con i vertici di controllo. Per impostazione predefinita, i punti di adattamento coincidono con...
Windows

Come utilizzare "Converti in solido" con Autocad 2010

A quanti di voi sarà capitato di disegnare delle figure in Autocad, ma di non sapere come convertirle in solidi tridimensionali? Se cercate una soluzione a questo dilemma, allora questo è il posto che fa per voi. Vediamo qui di seguito, una guida che...
Windows

Come cambiare il colore delle finestre, del menù Start e della barra applicazioni con Windows 7

Se desiderate cambiare il colore delle finestre del menù start e della barra applicazioni nel PC perché vi annoia la solita tonalità, oppure perché volete personalizzare il vostro computer, sappiate che è possibile farlo in pochi e semplici passaggi....
Windows

Come Unire Due Solidi Con Autocad 2010

Autocad è un software utilizzato spesso dagli studenti, permette di creare disegni in meccanica e in architettura. Vediamo come unire due solidi con Autocad 2010. Attraverso il comando "estrudi" si disegna in 3 D. Nella riga di comando scriviamo "estrudi"...
Windows

Come utilizzare il comando Trancia 3D con il programma Autocad 2010

Il comando trancia 3D (da non confondere con trancia 2D) presente nel software chiamato Autocad (versione del 2010) consente di creare la sezione di un solido; si tratta di un'operazione abbastanza semplice da compiere, difatti sarà sufficiente seguire...
Windows

Come Cambiare Il Colore Dello Sfondo In Autocad 2010

Se per tante ore lavorate al Personal Computer, se lo usate per passatempo oppure per passione, o lavoro, sicuramente avrete notato che ad un certo punto, gli occhi cominciano ad appesantirsi, stancandosi ed in certi casi, anche a bruciare. Tale problema...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.